Formula 1
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
22 nov
-
22 nov
Libere 2 in corso . . .
G
Ad Diriyah E-prix II
23 nov
-
23 nov
Libere 3 in
23 Ore
:
18 Minuti
:
55 Secondi
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso

Lanciata una raccolta fondi per aiutare Anstey a tornare a correre

condivisioni
commenti
Lanciata una raccolta fondi per aiutare Anstey a tornare a correre
Di:
19 giu 2019, 17:03

Tramite il crowdfunding, Adam Child punta a raccogliere i soldi necessari al rider neozelandese per tornare a competere dopo due anni di inattività.

Vedere un sorridente Bruce Anstey presentare al pubblico l'ultima livrea del team Padgett’s, lo scorso novembre, aveva alimentato le speranze di rivedere il "Kiwi" sfrecciare sull'Isola di Man, in sella alla sua CBR 600. Ma così non è stato: il Tourist Trophy 2019 è andato in archivio senza uno dei suoi protagonisti più amati, perché la malattia, tornata a tormentare il pilota neozelandese agli inizi del 2018, gli ha impedito ancora una volta di schierarsi sulla griglia di partenza di Grandstand.

Leggi anche:

Ma come aveva già dimostrato agli albori della sua carriera, quando si era trovato a lottare contro un tumore ai testicoli, l'11 volte vincitore al TT non ha mai perso il suo spirito da combattente e la voglia di tornare a gareggiare. Per questo, pur avendo detto addio alla 100esima edizione del Tourist Trophy, Anstey potrebbe fare il suo ritorno alle competizioni proprio sul Mountain, partecipando al TT Classic del prossimo agosto.

L'obiettivo è fissato, ma le incognite sono tante e potrebbe non essere soltanto il suo stato di forma a a tenere lontano dal paddock il rider neozelandese. Anstey non corre da più di due anni e due anni senza corse, per un pilota, si traducono in due anni senza reddito ed è chiaro che senza i soldi necessari per l'equipaggiamento, il ritorno di Bruce non è altro che una chimera.

Per ovviare al problema, il giornalista e rider, Adam Child, ha deciso di chiamare a raccolta piloti e appassionati, lanciando una raccolta fondi sul sito GoFundMe.

Nei primi cinque giorni della campagna, sono state 124 le persone ad aderire, donando 3.059 sterline sulle 10.000 richieste. Il mondo delle road races non vede l'ora di riabbracciare uno dei suoi idoli indiscussi. Sarà al TT Classic che il sogno diventerà realtà?

Prossimo Articolo
TT 2019: problemi per Hickman, il Senior è di Harrison

Articolo precedente

TT 2019: problemi per Hickman, il Senior è di Harrison

Prossimo Articolo

Michael Dunlop dice addio alla Pikes Peak per un serio infortunio

Michael Dunlop dice addio alla Pikes Peak per un serio infortunio
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Road racing
Piloti Bruce Anstey
Autore Daniela Piazza