McGuinness: "E pensare che credevo di aver fatto una buona partenza..."

condivisioni
commenti
McGuinness:
Michele Salvatore
Di: Michele Salvatore
04 giu 2016, 19:50

Terzo al traguardo della gara delle SBK, la prima del programma del Touris Trophy, "McPint" pensa più a godersi il podio che rammaricarsi per il record sfumato.

44 anni, da 20 sulle strade dell’Isola di Man, 23 vittorie all’attivo e da oggi per 45 volte in tutto sul podio: John McGuinness è quello di sempre. La prima occasione per avvicinarsi e provare a superare il record di Joey Dunlop è andata, ma le gare sono appena cominciate…

“Sono finito terzo e pensavo di aver fatto una buona partenza” ha raccontato a fine gara. "Arrivato a Glen Helen, il primo settore, ero sicuro di stare andando forte e invece al secondo giro Hutchinson mi aveva già superato. La squadra ha fatto un pit stop incredibile, sono riuscito a rimanere attaccato a Hutchie e la sua scia mi ha trainato fuori dal 4° - 5° posto o dove diavolo mi trovassi. Correre con lui è stato emozionate perché è un pilota veloce e preciso al centimetro nelle traiettorie”.

“Ho provato a forzare il ritmo, ma gli ultimi due giri di Ian e Michael sono stati fenomenali, non ho parole per quello che hanno fatto questi due ragazzi. Personalmente non no nulla di cui lamentarmi: ho 44 anni, sono al mio ventesimo TT e sono sul podio insieme a due piloti fortissimi e giovani. Il mio record è andato ma non è importante perché prima o poi sarebbe successo”.

“Honda ha fatto un lavoro fantastico, abbiamo collezionato tanti successi insieme. L’anno prossimo, con la moto nuova, saremo ancora più competitivi”.

Prossimo articolo Road racing

Su questo articolo

Serie Road racing
Evento Isle of Man TT
Sotto-evento Sabato, gara Superbike
Location Snaefell Mountain Course
Autore Michele Salvatore
Tipo di articolo Commento