Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
MotoGP
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
3 giorni
WRC
03 ott
-
06 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
2 giorni
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
G
Losail
24 ott
-
26 ott
Prossimo evento tra
2 giorni
WEC
30 ago
-
01 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso

Classic TT, Junior: Coward corona il sogno della vittoria

condivisioni
commenti
Classic TT, Junior: Coward corona il sogno della vittoria
Di:
26 ago 2019, 18:22

Il pilota britannico centra la sua prima vittoria in sella alla Honda Craven 350cc del team di Ted Woof, favorito dal ritiro di Lee Johnston al secondo giro.

Dopo quattro secondi posti al TT, di cui tre ottenuti nel Classic, per Jamie Coward è finalmente arrivato il momento di salire sul gradino più alto del podio mannese. Con la voce incrinata dall'emozione, il pilota britannico ha rivelato di aver coronato un sogno d'infanzia, conquistando la sua prima affermazione sull'Isola di Man. Un successo favorito dal ritiro di Lee Johnston (Honda), che, comunque, nulla toglie ai meriti di Coward, autore di una gara condotta senza la minima sbavatura.

Scattato dalla 13esima posizione in griglia di partenza, è stato proprio Johnston a portarsi subito in cima alla classifica dei tempi. Seguito da Jamie Coward; Dominic Herbertson (Honda) e Michael Rutter (Honda). Con un primo giro chiuso in 21'53"827 a 103.38 mph, "The General" ha iniziato il secondo passaggio con un margine di oltre 9" su Coward, secondo con oltre 14" di vantaggio sul vincitore della gara Junior 2018. Ma arrivato a Gooseneck, con Coward che stava progressivamente limando il gap (sceso a 6"766 a Glen Helen), Johnston è stato costretto a parcheggiare la Honda #13 del team Davies Motorsport.

Dopo aver ereditato la vetta, all'inizio della terza e ultima tornata di gara, Coward si è presentato a Granstand con un vantaggio di 27"730 su Herbertson e 42"432 su Rutter. Ma mentre il rider britannico si dirigeva indisturbato verso la sua prima vittoria, alle sue spalle si è infiammata la lotta per la seconda posizione. Rutter, primo rider sulla strada, ha iniziato ad accorciare la distanza da "Dom The Bomb". 9"383 a Glen Helen; 5"294 a Ballaugh; 2"384 al checkpoint di Ramsey: con una progressione mozzafiato, "The Blade" è balzato davanti a Herbertson e si è preso la seconda piazza, completando l'ultimo passaggio in 21'46"783 a 103.94 mph. Una piccola rivincita per il rider di Wordsley, che lo scorso anno aveva consegnato la vittoria della gara al 28enne di Hexham, a causa di una foratura sopraggiunta mentre si trovava al comando.

Prossimo Articolo
Tragedia al Classic TT: è morto Chris Swallow

Articolo precedente

Tragedia al Classic TT: è morto Chris Swallow

Prossimo Articolo

Classic TT: sfortunato ritiro per Dunlop, Johnson trionfa in SBK

Classic TT: sfortunato ritiro per Dunlop, Johnson trionfa in SBK
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Road racing
Evento Classic TT
Sotto-evento Secondo giorno di gara
Piloti Michael Rutter , Lee Johnston , Jamie Coward
Autore Daniela Piazza