Valentino: "Ho ucciso la gara, ma non volevo perdere l'occasione di provare la WRC Plus!"

condivisioni
commenti
Valentino:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
07 dic 2018, 18:26

L'impiego di 4 vetture Plus ha già indirizzato l'andamento del Monza Rally Show 2018, togliendo imprevedibilità alla competizione. Ecco cosa ne pensa Valentino e cosa si aspetta per la giornata di domani.

Valentino Rossi ha chiuso la prima giornata di gara del Monza Rally Show 2018 già in vetta alla classifica dopo 2 vittorie su 2 speciali svolte. Rispetto alle edizioni passate, la gara sembra già aver preso una piega ben definita. Solo Teemu Suninen ha resistito al passo imposto dal 9 volte iridato del Motomondiale. I due sono staccati di 7"1, mentre tutti gli altri sono già molto più indietro.

Valentino ha incontrato la stampa al termine della prima giornata di gara, raccontando la gara dal suo punto di vista, ma non solo. Ha toccato vari argomenti, tra cui quello legato alla scelta di far correre 4 WRC Plus, vetture molto più prestazionali rispetto alle WRC 1.6 che con cui corre la gran parte dei concorrenti e dei suoi ormai ex avversari nella kermesse brianzola.

Valentino, com'è andata la prima giornata di gara qui a Monza? Sei partito subito molto forte nelle prime due speciali...
"La prima speciale era importante non sbagliare. La seconda, invece, è stata e sarà sicuramente una delle più impegnative del rally. Quella più impegnativa dopo la Grand Prix, che è poi l'essenza del rally di Monza. Erano 15 chilometri rallistici di notte, bellissimo".

Corri con una WRC Plus e già oggi sembra essersi delineata una sfida a 2 per la vittoria finale. Non manca un po' di competizione in più rispetto agli altri anni?
"Mi manca la sfida con Bonanomi, Longhi, Perico, Cairoli, però aver la possibilità di provare almeno una volta queste macchine era troppo allettante. Sono un po' le 'Gruppo B' moderne. La WRC Plus è una macchina fantastica. Ci sono tante WRC 1.6, per cui abbiamo impiegato del tempo a prendere una decisione. Sarebbe stata una lotta più emozionante con le stesse vetture, ma queste vetture mi hanno ingolosito. Vanno più forte, frenano di più e hanno più carico aerodinamico. Sono più belle".

Leggi anche:

"Sotto un certo punto di vista queste vetture tolgono il gusto della sfida. Però non so se avrò modo di provare altre Plus. Io sono un grande appassionato di rally ed è stata dura decidere. Se avessi scelto una WRC 1.6 'vecchia' la gara sarebbe stata molto più aperta e interessante, però è da tanto che correvo con quella e quest'anno volevo provare queste per una mia esperienza personale".

Che giornata di aspetti possa essere domani?
"Domani non sarà facile, perché Suninen va forte e non è lontano. Ha il vantaggio di conoscere la macchina ma di non conoscere il rally di Monza. Domani devo subito cercare di batterlo nelle prime prove per poi farlo arrivare 'in para' nella Grand Prix (ride). Questa è la strategia, poi vediamo".

Domanda provocatoria: meglio il motore della Fiesta Plus o quello della tua Yamaha M1?
"Il confronto tra questo motore e quello della Yamaha? Secondo me la moto va ancora più forte, ma anche questo è davvero molto bello, è una macchina figa. Ti attacca al sedile. Me l'aspettavo così. E' bella perché è facile da guidare come carattere ma è meglio in ogni aspetto e sono contento. Per noi è una grande esperienza provarla. Ci sarà la lotta con Suninen e mi aspetto anche una lotta con Uccio e Brivio".

Parlando di F1, Hamilton dice di volere venire al Ranch...
"E' da un po' che mi sento con Hamilton, mi dice sempre che vuole venire al Ranch ma alla fine ha un sacco di impegni. Lui è un grande appassionato di moto. Segue sempre la MotoGP. Dunque, secondo me se viene al Ranch si diverte parecchio".

In questi ultimi anni state raccogliendo grandi frutti con la VR46 RIders Academy. Sei soddisfatto?
"Secondo me negli ultimi anni abbiamo fatto un lavoro bellissimo in Italia sui giovani. Sono arrivati 2 titoli iridati in Moto2, prima Morbidelli e poi Bagnaia. Entrambi avranno 2 bei team e 2 belle moto. Potranno essere forti. Poi avremo anche altri che potranno venire su e promettono bene. L'importante è cercare di combattere lo strapotere spagnolo. Negli ultimi anni è stato così, invece dobbiamo cercare di lavorare per il futuro del motociclismo italiano".

Per quanto riguarda la tua stagione in MotoGP, come la giudichi?
"Abbiamo sofferto molto, soprattutto nella seconda parte di campionato. Non è stato per nulla facile e mi dispiace. Dobbiamo lavorare per essere più competitivi per l'anno prossimo".

Prossimo Articolo
Fotogallery: la prima tappa del Monza Rally Show 2018

Articolo precedente

Fotogallery: la prima tappa del Monza Rally Show 2018

Prossimo Articolo

Monza Rally Show 2018, PS3: Valentino inarrestabile. Suninen non riesce a resistere

Monza Rally Show 2018, PS3: Valentino inarrestabile. Suninen non riesce a resistere
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Rally
Evento Monza Rally Show
Sotto-evento Venerdì
Piloti Valentino Rossi Acquista adesso
Team M-Sport
Autore Giacomo Rauli