Tragedia al Rally dell'Appennino Reggiano: morti due spettatori

Una Peugeot 208 impegnata ad affrontare la PS1 dell'evento regionale è uscita di strada e ha investito 2 spettatori. A nulla è valso l'intervento dell'elisoccorso del 118.

Tragedia al Rally dell'Appennino Reggiano: morti due spettatori

Il Rally dell'Appennino Reggiano, in svolgimento in questo fine settimana sui colli emiliani, è stato teatro di una tragedia consumatasi questa mattina. Due giovani spettatori sono morti in seguito a un incidente di gara che ha coinvolto una vettura iscritta all'evento regionale.

Attorno alle ore 10:00 di questa mattina la Peugeot 208 R2 numero 42 dell'equipaggio formato da Gubertini e Ialungo, impegnata ad affrontare la prima prova speciale, è uscita di strada in località Riverzana tra i comuni di San Polo d'Enza e Canossa (direzione Borsea - Castello di Canossa).

Secondo le prime ricostruzioni la 208 R2 sarebbe uscita di strada in un tratto rettilineo, prendendo il volo a causa di un passaggio ad alta velocità su un terrapieno. La vettura è poi atterrata su una collinetta vicino alla sede stradale, investendo due spettatori che erano accorsi per assistere all'evento.

Le vittime sono un ragazzo di 21 anni di Reggio Emilia e un uomo di 33 di Lama Mocogno in provincia di Modena, mentre i componenti dell'equipaggio sono usciti illesi dall'incidente.

Sull'incidente è stata aperta un'inchiesta per capire cosa sia successo e per quale motivo l'equipaggio della Peugeot 208 R2 abbia perso il controllo in un tratto rettilineo.

Sul luogo sono intervenuti i carabinieri, la polizia locale Unione Val d'Enza e l'elisoccorso del 118, il cui intervento, però, si è purtroppo rivelato vano.

condivisioni
commenti
ACI Rally Italia Talent alla ricerca di nuovi campioni in Puglia
Articolo precedente

ACI Rally Italia Talent alla ricerca di nuovi campioni in Puglia

Prossimo Articolo

ACI Rally Italia Talent si scalda per la penultima selezione

ACI Rally Italia Talent si scalda per la penultima selezione
Carica commenti