Suzuki Rally Trophy: tre equipaggi per il titolo assoluto

Suzuki Rally Trophy: tre equipaggi per il titolo assoluto

Il Rally del Friuli è il quinto round del monomarca delle Swift Sport 1600 in versione R1B

Tappa alpina, dura e impegnativa, attende i protagonisti della Suzuki Rally Trophy. Il quinto round del calendario del monomarca delle Swift Sport 1600 in versione R1B sarà di scena questo fine settimana a Cividale del Friuli, ad Udine e sulle strade che intersecano le dorsali delle Alpi Orientali. Da sempre considerata crocevia dei campionati italiani rally , la gara friulana non è mai banale, bensì impegnativa sia per le auto, sia per gli equipaggi, una vera e propria scalata verso il successo. 

Se passaggio fondamentale della stagione è stato il Rally Circuito di Cremona, quarta tappa di inizio luglio nella quale la vittoria di Claudio Vallino ha "mosso" la classifica del virtuale podio e determinato uno strappo netto tra i primi tre classificati e gli inseguitori piazzati nelle posizioni retrostanti, il Friuli potrebbe effettuare un'ulteriore scrematura nella designazione dei piloti che si sfideranno per la vittoria finale.

Supportato dal navigatore Alberto Ialungo, Claudio Gubertini parte con i favori dei pronostici, essendosi rivelato competitivo assoluto su tutti i terreni, vincendo tre gare e piazzandosi due volte secondo, guidando la classifica assoluta. L'emiliano della Millenium vanta sette punti e quattro di vantaggio sul ligure della Meteco Corse, Vallino, secondo e vincente proprio nell'ultima prova cremonese. Terzo, ma a solo due lunghezze da Vallino, è il trevigiano della TRT Alessandro Uliana, già vincitore di una edizione della serie di Suzuki al pari di Gubertini, ma in difficoltà sugli asfalti lombardi sui quali non ha difeso la seconda piazza assoluta dall'attacco del savonese.

Sarà lotta serrata e tutta da vivere quella friulana, dove sugli asfalti abrasivi conteranno le capacità di gestione delle gomme Toyo, tanto quanto un propulsore in piena efficienza per superare più velocemente possibile le forti pendenze di alcuni tratti cronometrati. Gioco forza, alcuni piloti avranno dalla loro l'esperienza di anni gare per interpretare al meglio la situazione, ma non sono da sottovalutare i giovani emergenti. Ragazzi come Gianluca Saresera e Gianluca Rao possono aver l'occasione per inserirsi nella sfida per le posizioni assolute in gara, sull'onda del duello per la supremazia nell'Under 25: il lombardo della Just Race conduce il ranking con solo due lunghezze sul piemontese della New Driver's Team. Qualche battuta a vuoto subìta nel corso della stagione, al momento tiene lontano Filippo Epis dal confronto per la graduatoria Under, dove occupa la terza piazza, ma la gara di casa saprà dargli le motivazioni per superare il momento difficile e recuperare lo svantaggio che paga nei confronti degli avversari.

A Cividale non si presenteranno il siciliano Sergio Denaro, il veneto Paolo Strabello ed il trentino Coppe, lasciando a Stefano Martinelli ed a Daniele Chiaudrero la possibilità di sorpasso in classifica, mentre rientrano in gara il giovanissimo piacentino Giorgio Cogni con la Swift alimentata a GPL della BRC e, dopo un lungo stop, anche il toscano Jacopo Lucarelli con la giusta ambizione di puntare all'affermazione in gara.

Il rally del Friuli scatterà da Cividale del Friuli venerdì 28 agosto, ore 15,30. Il via della seconda è invece previsto alle ore 10 di Sabato 29, l'arrivo finale è previsto alle 18.30.

Un totale di 11 prove speciali, 400 km da percorrere, dei quali 152 cronometrati.

Gli iscritti al 51. Rally Friuli Venezia Giulia: 201 Gubertini Claudio e Ialungo Alberto (Millenium Sport Promotion); 202 Vallino Claudio e Desole Tiziana (Meteco Corse); 203 Uliana Alessandro e "Mad Jack" (Trt La Scuderia); 204 Saresera Gianluca e Salgaro Nicolò (Scuderia Just Race; 205 Chiaudrero Daniele e Cunico Alexia (Sport Management); 206 Rao Gianluca e Zeppegno Christian (New Driver's Team); 207 Martinelli Stefano e Guzzi Giancarla (G.R. Motorsport); 208 Epis Filippo e Di Giusto Andrea (Destra 4); 209 Cogni Giorgio e Rappoldi Alessandro (Meteco Corse); 211 Lucarelli Jacopo e Barsottelli Omar (Scuderia Etruria)

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Rally
Articolo di tipo Tappa