Monza Rally Show, PS7: Valentino firma anche "Grand Prix 2", Perico scavalca Bonanomi

condivisioni
commenti
Monza Rally Show, PS7: Valentino firma anche
Matteo Nugnes
Di: Matteo Nugnes
09 dic 2018, 09:54

Il "Dottore" centra la settima vittoria in altrettante prove e porta ad oltre un minuto il margine su Suninen. Brivio allunga su "Uccio" nella lotta per il terzo posto. Tra le WRC di vecchia generazione si porta al comando Perico.

Sette su sette. Il percorso netto di Valentino Rossi nel Monza Rallt Show prosegue anche nella PS7, il secondo passaggio sulla "Gran Prix" che ha aperto la fase domenicale della corsa. Il pilota di Tavullia è stato nuovamente il più veloce con la sua Ford Fiesta WRC Plus, completando i 44 km cronometrati in 20'54"5.

Una prestazione che gli ha permesso di incrementare di altre 11"9 il suo vantaggio nei confronti dell'altra Ford di Teemu Suninen. A due prove dal termine, dunque, il finlandese viaggia con un gap di 1'06"5 nei confronti del "Dottore", che sembra ormai lanciatissimo verso il suo settimo sigillo sul tracciato brianzolo.

Per quanto riguarda la lotta per il gradino più basso del podio, riservata alle altre due WRC Plus in gara, i due Brivio sono riusciti ad incrementare il proprio margine nei confronti di "Uccio" Salucci: con i 7" secondi guadagnati ora potranno gestire un margine di 16"3 negli ultimi due tratti cronometrati.

C'è stato un cambio al vertice per quanto riguarda le WRC di vecchia generazione. La Ford Fiesta WRC di Marco Bonanomi ha accusato un problemino (il pilota brianzolo dice che rimane accelerata) ed Alessandro Perico è stato bravo ad approfittarne, lasciandosi sfilare da Brivio per sfruttarlo da "apripista".

Ora quindi si è portato al quinto posto nella generale, staccato di 2'32"1, ma Bonanomi è ancora molto vicino, perché è appena 3"8 più indietro. Occhio però anche a Tony Cairoli che non si è arreso nella lotta per la quinta piazza: anche il pluricampione del motocross è a 7"3 da Perico con la sua Hyundai i20 WRC.

Si è lamentato del traffico invece Piero Longhi, sempre ottavo con la sua Hyundai, ma è abbastanza normale su una prova lunga come la "Grand Prix". Nonostante una leggera toccata, a seguire c'è Stefano D'aste con la sua Citroen DS3 WRC, mentre il quadro delle prime dieci posizioni si completa sempre con Yates.

In classe R5, nonostante un problema ai freni, Luca Rossetti è riuscito a prendere il largo nei confronti di Andrea Crugnola, rimasto bloccato dietro a Giacomo Scattolon troppo a lungo: ora la Hyundai i20 del veterano ha un margine di 15"8 sulla Skoda Fabia R5 dell'inseguitore, che deve guardarsi le spalle dalla Volkswagen Polo di Alessandro Re, più indietro di appena 4".

 Posizione Pilota/navigatore Vettura Tempo/distacco
1 Rossi/Cassina Ford Fiesta WRC Plus 1.05'17”6
2 Suninen/Salminen Ford Fiesta WRC Plus +1'05"5
3 Brivio/Brivio Ford Fiesta WRC Plus +1'42"8
4 Salucci/Dotta Ford Fiesta WRC Plus +1'59"1
5 Perico/Turati Ford Fiesta WRC +2'32"1
6 Bonanomi/Pirollo Ford Fiesta WRC +2'35"9
7 Cairoli/Mori Hyundai i20 WRC +2'39"4
8 Longhi/Santini Hyundai i20 WRC +2'58"5
9 D'Aste/D'Aste Citroen DS3 WRC +3'05"7
10 Yates/Giraudet Ford Fiesta WRC +3'18"2*
Prossimo Articolo
Valentino: "A Monza ho una WRC Plus perché avevo bisogno di stimoli! Spero ce ne siano di più nel 2019"

Articolo precedente

Valentino: "A Monza ho una WRC Plus perché avevo bisogno di stimoli! Spero ce ne siano di più nel 2019"

Prossimo Articolo

Monza Rally Show: Valentino Rossi centra il settimo sigillo con la WRC Plus

Monza Rally Show: Valentino Rossi centra il settimo sigillo con la WRC Plus
Carica commenti