Giancarlo Davite sul podio allo Zimbabwe Rally

Giancarlo Davite sul podio allo Zimbabwe Rally

Al volante della sua Subaru si è piazzato al terzo posto assoluto

Esordio estremamente positivo per Giancarlo Davite. Sugli sterrati intercontinentali dello Zimbabwe Challenge Rally, appuntamento inaugurale del Campionato Africano 2011 andato in scena dal 11 al 13 marzo, il portacolori italiano di casa Happy Racer ha centrato l'obiettivo podio finale, stabilizzandosi sul terzo gradino assoluto. Punti importanti in chiave campionato, giunti a margine di una gara affrontata con autorità e che ha visto Giancarlo Davite prevalere su molti dei diretti avversari. A precederlo sono stati Conrad Rautenbach e Jamie Whyte, ma l'uomo di punta di Agostino Alberghino ha confermato al meglio le aspettative della vigilia, dopo un anno di apprendistato che lo ha visto prendere confidenza con la prestigiosa serie promossa da FIA. “Abbiamo fatto la nostra corsa – ha commentato Davite a fine gara - senza forzare eccessivamente né badare agli altri nelle fasi iniziali. Durante la tappa finale, però, abbiamo sofferto problemi al turbo ed alla trasmissione, dopo essere stati costantemente secondi assoluti nel corso della seconda giornata di gara. Sono molto contento e soddisfatto, abbiamo cercato di limitare i danni e ci siamo riusciti alla grande, concludendo a soli sei secondi dal campione in carica Whyte”. Una condotta estremamente redditizia, quella di cui si è reso protagonista su Subaru Impreza N11 affiancato alle note da Sylvia Vindevogel. Un risultato di spessore, giunto a conclusione di un periodo di inattività agonistica durato otto mesi, interrotto saltuariamente in occasione di test pre-stagionali. “Un avvio benaugurante – il commento di un entusiasta Agostino Alberghino, presidente di Happy Racer – un risultato decisamente positivo che coinvolge la nostra realtà motoristica e tutto l'ambiente del motorsport italiano. Adesso dobbiamo già proiettare le nostre attenzioni verso il prossimo appuntamento sudafricano, a metà aprile, incrociando le dita per un programma di altissimo livello”.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Rally
Articolo di tipo Ultime notizie