Fervono i preparativi per il Rally di Vallelunga

Fervono i preparativi per il Rally di Vallelunga

Anche se ancora non ci sono i nomi, diversi piloti di spessore hanno accettato la sfida

Fervono i preparativi, per il 10. Rally Autodromo di Vallelunga, in programma dal 28 al 30 gennaio 2011, una data che si sta avvicinando a grandi passi, per la seconda gara in assoluto in Italia per il 2011. Entrato nella sua fase decisiva a fine dicembre con l’apertura delle iscrizioni, l’evento sta registrando un notevole interesse da parte dei piloti ed adesso si attende l’altra data decisiva, quella del 21 gennaio 2011, il termine delle iscrizioni. Intanto, senza rivelare i nomi di chi si è iscritto, si può però affermare che coloro che hanno aderito alla chiama di Promogest, sono nomi di risonanza, che promettono sport e spettacolo in un mix decisamente esaltante. Sta rinascendo, dunque, il Rally Autodromo di Vallelunga, intitolato alla memoria di Angelo Ciufoli, apprezzato Commissario CSAI romano, tornando quindi in una collocazione temporale decisamente diversa da quelle in cui si è svolto sino al 2007, quando era a fine stagione. Quella prossima ad accendere i motori sarà un’edizione del rally con nuovi stimoli pur guardando alla tradizione, proponendo nella sostanza il format della gara “vecchia”, tanto amato dai rallisti che per due giorni, sino al 2007, avevano duellato dentro le arterie asfaltate di uno degli autodromi di riferimento per il motorsport internazionale. Da quando è iniziata la comunicazione della rinascita dell’evento, nel “giro” dei rallies nazionali c’è molta attesa: la gara, certamente atipica, farà assumere all’impianto di Vallelunga - intitolato a Piero Taruffi - un aspetto inconsueto. Il tracciato sarà caratterizzato da varianti, barriere e birilli, per consentire lo svolgimento delle prove speciali, quelle che infiammeranno il pubblico comodamente seduto in tribuna. In più, essendo ad inizio stagione il rally a Vallelunga si sposa alla perfezione per coloro che vogliono iniziare a prendere confidenza con le proprie vetture in vista delle stagione agonistica ufficiale, un vero e proprio “shakedown” che ha il valore aggiunto della competizione pura. A Vallelunga, durante il rally non si parlerà solo di . . . rally. Sarà protagonista anche una fetta di storia sportiva automobilistica, con il “main event” che avrà la sua degna cornice con il primo raduno Lancia Stratos. Un amarcord destinato ad avere successo, perché la “regina” della kermesse sarà un’automobile che da quando è nata è subito andata nel cuore e nella mente degli appassionati di automobilismo di tutto il mondo, complici soprattutto le eroiche gesta sportive che hanno caratterizzato i rallies degli anni settanta-otttanta. Proprio perché dei rally, la vettura disegnata da Bertone, è stata – ed è tutt’ora – un simbolo, si è voluto creare un evento solo per lei, per portare nel centro Italia, zona ad alta passione rallistica, un raduno che possa celebrarla degnamente con lo sfondo dello sport. Tutte le Lancia Stratos possibili ed immaginabili – versione stradale e da corsa, da rally e da pista - potranno essere dunque protagoniste a Vallelunga, collezionisti, fortunati possessori di esemplari anche unici ed estimatori della vettura con motore Ferrari Dino sono dunque chiamati a raccolta in uno dei templi dell’automobilismo internazionale, basterà solo iniziare a spedire le domande di iscrizione (gratuita) a partire dal 3 gennaio 2011 e fino al giorno 21. “Rally Nazionale riservato ad inviti con ammessa partecipazione straniera”. Questa è l’esatta descrizione del 10. Rally Autodromo di Vallelunga, il cui primo atto ufficiale è quello odierno, l’apertura delle iscrizioni, come già accennato, periodo che andrà a chiudersi venerdì 21 gennaio 2011. Alla gara verranno ammesse soltanto vetture in configurazione “Rally” ed il massimo delle iscrizioni accettate sarà quello di 60 unità, questo per motivi prettamente logistici, legati alla conformazione del percorso ricavato, come già accennato, interamente dentro le strutture del circuito. I giorni della gara: verifiche amministrative e tecniche venerdì 28 gennaio 2011 dalle 8,30 alle 12,00 e praticamente in contemporanea, dalle 10,30 ( e sino alle 16,00) i concorrenti avranno la possibilità di effettuare le ricognizioni del percorso. Saranno possibili soltanto con vetture stradali ad orari predefiniti e con l’utilizzo del casco e cinture. Due le giornate di gara su fondo completamente asfaltato, punteggiate da sette Prove Speciali per un totale cronometrato di 65,00 chilometri a fronte di un totale della distanza che ne misura soltanto cinque di più. Quindi si corre davvero, i ritmi di gara saranno frenetici, adrenalinici ed ovviamente esaltanti. Sabato 29 gennaio la partenza della gara avrà luogo alle ore 9,00, l’arrivo della prima giornata sarà alle 16,00. Domenica 30 gennaio l’atto finale: nuova partenza alle 9,00 e bandiera a scacchi finale a partire dalle 15,00, con la premiazione a seguire.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Rally
Articolo di tipo Ultime notizie