Ben 100 iscritti per la Ronde Valtiberina

Ben 100 iscritti per la Ronde Valtiberina

E' però la qualità dei nomi presenti nella entry list a stupire più dei numeri

Sta per scoccare l’ora della Ronde Valtiberina. I cento iscritti alla quinta edizione della gara che si svolgerà il prossimo fine settimana tra Sansepolcro e Pieve Santo Stefano, sono pronti a scendere in campo. Si annunciano sfide altamente spettacolari sugli otto e più chilometri del tracciato di gara, disegnato sulla strada sterrata che porta a Passo Viamaggio. Sono gli stessi piloti che hanno aderito alla gara toscana a garantirne il successo. Al di là dei numeri, è l’alta qualità dei concorrenti a destare interesse: a bordo di vetture WRC si segnala la presenza Tonino Marchetti (Ford Focus), Fabio Montanari (Subaru Impreza); Tiziano Nerobutto (Subaru Impreza) e Fabrizio De Sanctis (Mitsubishi Lancer) sono in classe A8. Di estremo valore lo schieramento tra le Super 2000 con l’abruzzese “Dedo” Dedominicis intenzionato a giocarsi la vittoria con il veneto Mauro Trentin: entrambi saranno a bordo di Peugeot 207 ma dovranno guardarsi dall’attacco del giovane bassanese Edoardo Bresolin, anch’egli al volante di una integrale aspirata francese, e dal rientrante torinese Massimiliano Tonso a bordo della competitiva Ford Fiesta, oltre che dal vicentino Tiziano Gecchele iscritto con una Peugeot 207. C’è da prestare attenzione a quanto sapranno fare il sammarinese Loris Baldacci, che con la Mitsubishi Lancer ha conteso ad Elwis Chentre la vittoria assoluta al Balcone delle Marche, ma che dovrà duellare anche con il romagnolo e inossidabile campione Bruno Bentivogli, Subaru Impreza, per l’affermazione tra le vetture nel Produzione, la classe N4 è la più numerosa e combattuta, e la leadership di campionato. Il senese Walter Pierangioli, l’umbro Francesco Fanari, il giovane romagnolo Matteo Buda, Gianluca Linari sono i nomi che sicuramente faranno parte della partita per l’affermazione di classe, ma non sono da dimenticare il cingolano Gianfilippo Bacci e lo stesso Alberto Pirelli che anche in questa occasione non vorrà mancare con la gara che ha dato il via alla serie da lui stessa ideata. Come più volte annunciato, anche l’astro nascente Andrea Crugnola si è iscritto al Valtiberina con una Ford Fiesta R2 e, con tutta probabilità, si presenterà ai blocchi di partenza della gara sterrata in funzione della stagione che lo vedrà impegnato nei prossimi mesi nella WRC Academy, la serie propedeutica istituita dalla Federazione Internazionale dell’Auto.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Rally
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag dall'estero