Sono pronti a ruggire i motori della Rally Ronde del Ticino!

condivisioni
commenti
Sono pronti a ruggire i motori della Rally Ronde del Ticino!
Redazione
Di: Redazione
27 ago 2018, 08:30

Sarà concentrato nella giornata di sabato primo settembre, per un totale di 52,48 km in sei prove speciali fra Isone, Valcolla e la Penz e arrivo a Chiasso, il quinto round 2018 del Campionato Svizzero...

Mancano pochi giorni alla 21esima edizione del Rally Ronde del Ticino, l’evento motoristico più importante della Svizzera italiana. La gara è in programma il 31 agosto e il primo settembre e varrà come quinta e penultima prova del campionato nazionale di specialità.

Gli equipaggi al via sono numerosi nonché di qualità: tra questi spicca il nome del campione italiano Rally 2016, Giandomenico Basso, su Ford Fiesta WRC affiancato da Moira Lucca

Eventi correlati:

Molti i pretendenti alla vittoria finale: il ticinese Ivan Ballinari su Skoda Fabia R5 che sta lottando per il titolo di campione elvetico, Luca Pedersoli e Mirko Puricelli su Citroen DS3 WRC e il vincitore delle due passate edizioni, Kevin Gilardoni su Hyundai i20 WRC.

Il programma prevede venerdì 31 agosto i controlli tecnici delle vetture al Centro Galileo Galilei in Via Motta a Balerna dalle ore 10 alle ore 15, dopodiché a partire dalle sette di sera ci sarà un'esposizione delle vetture partecipanti in corso San Gottardo a Chiasso. Dalle 20.00 verranno invece presentati al pubblico i partecipanti alla manifestazione.

Un programma su un solo giorno

La gara si svolgerà interamente nella giornata di sabato lungo il percorso previsto, per un totale di 52,48 km in sei prove speciali con la partenza che avverrà, come di consueto, da Balerna. Si scatterà con le prove della Valcolla e Isone (PS1-PS2), che si ripeteranno invertite anche nel primo pomeriggio (PS3-PS4), per poi proseguire con la quinta prova speciale, sempre a Isone, e terminare con la PS6, la Penz, con arrivo a Chiasso previsto intorno alle ore 18 e successiva premiazione. 

 

Il parco assistenza è previsto a Bioggio presso la ditta Planzer SA. Il quartier generale della manifestazione con la Direzione Gara, la sala stampa e il servizio cronometraggio saranno ubicati presso il Ristorante Borgovecchio a Balerna.

Tutti per la Fondazione Greenhope

Quest’anno il Rally ha voluto unire agonismo a solidarietà: una campagna di raccolta fondi è partita quindici giorni fa con un volantino recapitato a tutti i fuochi per diventare sostenitore del Rally e di Greenhope, fondazione nota in tutto il territorio; tutti coloro che aderiscono con un versamento di una quota di 50 franchi sosterranno entrambe. 

Leggi anche:

La prova speciale del Penz prevederà un biglietto di ingresso di 10 franchi: anche in questo un’importante aliquota del biglietto sarà donata al prossimo.

La gioia dello storico organizzatore

“Organizzare un evento così importante è sempre molto impegnativo, ma la soddisfazione che si prova al termine è tantissima”, commenta il presidente del Comitato Rally Ticino, Massimo Beltrami, che ha proseguito così...

“Sono molto contento che il Rally Ronde del Ticino richiami sempre un gran numero sia di partecipanti che di spettatori. Questo ci dà molto entusiasmo ed è la prova che il mondo dei motori è sempre apprezzato. Ringrazio fin d'ora tutti i collaboratori, i volontari, le istituzioni e gli sponsor per il prezioso supporto, senza il quale un evento cosi grande non potrebbe esistere”. 

 
Prossimo articolo Rally Svizzera
Rallye du Valais: Kevin Abbring si impone nella prima manche!

Articolo precedente

Rallye du Valais: Kevin Abbring si impone nella prima manche!

Carica commenti

Su questo articolo

Serie Rally Svizzera
Sotto-evento Presentazione
Autore Redazione
Tipo di articolo Preview