Mancinelli: "Correre in America è stata una bellissima esperienza"

condivisioni
commenti
Mancinelli:
Stefano Reali
Di: Stefano Reali
15 nov 2017, 18:29

Il pilota marchigiano è reduce dalla sua prima stagione nel Pirelli World Challenge, conclusa al quarto posto con la Ferrari 488 GT3 della TR3 Racing.

#31 TR3 Racing Ferrari 488 GT3: Daniel Mancinelli
#31 TR3 Racing Ferrari 488 GT3: Daniel Mancinelli
#31 TR3 Racing Ferrari 488 GT3: Daniel Mancinelli
#31 TR3 Racing Ferrari 488 GT3: Daniel Mancinelli
Il vincitore della gara, Daniel Mancinelli, TR3 Racing
#31 TR3 Racing Ferrari 488 GT3: Daniel Mancinelli, Niccolo Schiro, #013 R. Ferri Motorsport Ferrari
#31 TR3 Racing Ferrari 488 GT3: Daniel Mancinelli
#31 TR3 Racing Ferrari 488 GT3: Daniel Mancinelli

Debutto a stelle e strisce per il marchigiano Daniel Mancinelli. Una prima stagione con il mondo americano che rispetto a quello europeo è differente, soprattutto a livello di “vivere” il weekend del Motorsport con tantissime persone che seguono con passione le gare in pista. Daniel si è cimentato nel Pirelli World Challenge, serie che si sviluppa in North America, prevede 10 weekend di gare (di cui 5 si gareggia in solitaria e 5 in condivisone con un altro pilota), riservato a vetture GT3 e GTCup, in contesti importanti come l' Indycar. Le gare sono Sprint da 50’ o 1h al massimo ed il campionato ha sinergia con il Blancpain organizzato da SRO con cui condivide il BOP. Per tutta la stagione ci sono state una media di venti vetture a weekend.

Il marchigiano ha corso al volante della Ferrari 488 GT3 gestita dal Team TR3 Racing, squadra giovane con tanta voglia di fare, anche per loro è stato un debutto in una serie GT. La squadra proviene dalla serie continentale del Ferrari Challenge, riuscendo a cogliere importanti successi grazie alla passione e al metodo di lavoro. All’inizio il programma era basato su due o tre appuntamenti, in modo da prendere confidenza con questo nuovo “mondo”, del resto i Competitors sono stati di livello e soprattutto in “forma” ufficiale. Stiamo parlando di Acura, Cadillac, McLaren e Porsche, giusto per citarne alcuni.

La prima gara della serie si è consumata sul tracciato di St. Petersburg, dove Daniel è arrivato al “buio” senza un chilometro di test. Non essendo un pilota che demorde, in qualifica si è assicurato la Pole Position. Non male per uno che non aveva visto il circuito. Al debutto c’è stata anche la possibilità di arrivare a podio, ma un contatto gratuito di una Cadillac lo ha mandato in testa coda. Alla fine comunque il risultato del weekend è stato positivo e a questo punto il Team ha deciso di partecipare a tutto il Campionato. Da li in poi sono arrivate due Pole Position e tre vittorie (1 con Andrea Montermini e 2 con Niccolò Schirò), non male nella stagione del debutto. A fine stagione il titolo è andato al pilota ufficiale Porsche Patrick Long, per Daniel invece un ottimo quarto posto finale.

"È stata una grandissima e bellissima esperienza, correre in un mondo nuovo, dove in ogni weekend dovevo imparare la pista nei due turni di Prove libere da 30’ previsti, trovare in fretta il limite e trovare il giusto set up in pochissimo tempo della Ferrari 488 GT3 che già sapevo fantastica e confermo ulteriormente. Grazie al Team TR3 Racing che mi ha sempre supportato alla grande, mettendomi sempre a disposizione ogni strumento per essere al top e super competitivo, nonostante il campionato fosse nuovo per loro, il lavoro  svolto è stato da team super blasonato" ha detto Mancinelli.

Prossimo articolo PWC
Il Pirelli World Challenge avrà la Classe TCR nel 2018

Previous article

Il Pirelli World Challenge avrà la Classe TCR nel 2018

Next article

Mancinelli sulla Ferrari 488 GT3 della Tr3 Racing a St.Petersburg

Mancinelli sulla Ferrari 488 GT3 della Tr3 Racing a St.Petersburg

Su questo articolo

Serie PWC
Piloti Daniel Mancinelli
Team TR3 Performance
Autore Stefano Reali
Tipo di articolo Ultime notizie