Il gran finale va in scena a Misano

Il gran finale va in scena a Misano

Ancora da assegnare i titoli della GT3 Cup e della Cayman Cup

Un finale incandescente per i molti titoli ancora da assegnare in tutti i Trofei della Targa Tricolore Porsche si appresta a prendere il via sul prestigioso Misano World Circuit i prossimi 5-6 e 7 novembre. Un Open Meeting organizzato da Italia Motorsport-Porsche Club Italia, in collaborazione con Pirelli, che vedrà impegnati 170 iscritti, che rappresentano il record assoluto 2010. Momento di grande interesse e passione per il motorsport si potrà vivere con i grandi campioni ex piloti di Formula 1, nonché vincitori della 24 ore di Le Mans Emanuele Pirro e Paolo Barilla, al via con la Cayman Cup “Evo 2” nella gara di durata “200 Miglia”, che chiuderà la stagione 2010. Sfida ad altissimo contenuto agonistico nel Trofeo GT3 Cup che a Misano stabilisce un altro record degli record degli iscritti con 28 vetture al via. Saranno presenti anche 997 GT3 Cup 2010 per prendere le misure in vista della possibile partecipazione all’edizione 2011. La situazione di classifica vede il romano Francesco Castellacci (Petri Corse) capoclassifica davanti a Stefano Bianconi (Ebimotors) con 11 punti di vantaggio. Con 22 punti ancora da assegnare la sfida in terra romagnola sarà incandescente. Anche se esclusi matematicamente per la corsa al titolo, Ivan Costacurta (Ebimotors), “Gioga” (Bellspeed), Fabrizo Bignotti (Autorlando), Giorgio Venica (Wheels Racing) ed Ermes Lombardi (Bonaldi Motorsport), lotteranno per le piazze d’onore divisi da soli 17 punti. La sfida più incandescente sarà sicuramente quella per la vittoria della quarta Edizione della Cayman Cup. il capoclassifica Giacomo Scanzi (Ebimotors) si è visto rimontare il considerevole vantaggio accumulato nella prima parte del campionato da uno scatenato Marco Macori (Star Cars), che a Misano giocherà in casa. Sono soltanto 4 i punti che dividono i due sfidanti: nel caso di vittoria, Macori sarà incoronato campione per la differenza di 5 punti assegnati alla seconda posizione. Se invece il pilota romagnolo non riuscirà a tagliare per primo il traguardo, a Scanzi basterà posizionarsi alle spalle dello sfidante. Lotta tra Nicola Bravetti (RS Motorsport) e Marco Masutti (Star Cars) per la terza posizione divisi da soli 6 punti a favore del pilota svizzero. Dopo la vittoria di campionato con una gara in anticipo di Vincenzo Donativi (Star Cars) nella Selection Cup, le attenzioni si spostano nella sfida per le piazze d’onore: Gianluigi Piccioli (Ebimotros), “Boga” (Bellspeed) e Massimo Tempestini (Nos Racing) i piloti matematicamente ancora in lotta. La gara che chiuderà la stagione agonistica 2010 sarà la “200 Miglia”, valevole anche per l’ultimo appuntamento del Trofeo GT Open Cup. Occhi puntati su Bianconi e Scanzi, coppia capoclassifica del Trofeo riservato alle GT3 Cup che però si sono visti ridurre pericolosamente il vantaggio accumulato nelle prime 4 gare. La classifica vede ora ben 8 piloti ancora matematicamente in corsa per il titolo. Alberto Brambati (Antonelli Motorsport) è l’avversario più pericoloso dato che segue a sole 4 lunghezze e che a Misano sarà affiancato dall’esperto Massimo Monti. Ancora in corsa per il titolo la coppia della Wheels Racing Giorgio Soravito-Giorgio Venica, distanziata da 12 punti dalla vetta, così come Lombardi-Montalbano (Bonaldi Motorsport) che accusando 15 punti di distacco. Ancora sono 22 i punti da assegnare, un montepremi che tiene ancora in corsa anche Magli-Di Amato. Nella classe GT2 Spydy-Mastronardi (GDL Racing) hanno buone chance di aggiudicarsi il titolo sullo sfortunato Luigi Lucchini (BMS Scuderia Italia), che negli ultimi 2 appuntamenti si è visto scavalcare in classifica a causa del ritiro nella tappa del Mugello, e il contatto a Vallelunga che ha compromesso la gara. Sono 11 i punti che Lucchini dovrà recuperare in una gara dove sarà affiancato dal velocissimo collaudatore della Pirelli Fabio Babini. Occhi naturalmente puntati sulla straordinaria coppia Emanuele Pirro-Paolo Barilla, al via con la Cayman Cup “Evo 2”. Due campioni che dopo aver condiviso anni di sfide nei Kart, Formula Abarth, Formula 3.000 nipponica e Formula 1, si ritroveranno compagni di equipaggio nella gara di durata che si articolerà su 79 giri, pari a 333,85 km.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Porsche Targa Tricolore
Articolo di tipo Ultime notizie