Grande attesa per il round di Monza

Grande attesa per il round di Monza

L'equilibrio in tutte le classi ha regalato molto spettacolo nelle prime gare del 2010

La Targa Tricolore Porsche, organizzata da Italia Motorsport - Porsche Club Italia in collaborazione con Pirelli, torna a correre in Italia dopo la trasferta francese del Paul Ricard. Il prossimo fine settimana, 25-26 e 27 giugno, il monomarca Porsche da appuntamento sul circuito di Monza per la quarta tappa dei campionati GT3 Cup, GT Open Cup e Cayman Cup con 141 piloti iscritti, di cui 81 saranno impegnati nel trofei velocità della Targa Tricolore Porsche. Classifica di campionato GT3 Cup decisamente incandescente con quattro piloti racchiusi in soli 2 punti di distacco in vetta della classifica e tre diversi vincitori delle gare finora disputate. Sul circuito brianzolo, si annuncia dunque una sfida molto incandescente: Francesco Castellacci (Petri Corse), nuovo leader dopo la gara del Paul Ricard, Ivan Costacurta (Ebimotors), vincitore a Vallelunga, Franco Greco (Petri Corse) e il vincitore dell’ultimo appuntamento del Paul Ricard, Stefano Bianconi (Ebimotors), sono i quattro sfidanti alla leadership prima della pausa estiva che inizierà proprio da Monza per riprendere il 19 settembre dal circuito del Mugello. Ermes Lombardi (Bonaldi Motorsport), vincitore della gara di apertura del Mugello, “Gioga” (Bellspead), secondo nella gara del Mugello saranno i primi antagonisti a cui fare attenzione assieme al veterano Federico Borrett (Borrett Motorsport). I protagonisti della serie dovranno però fare i conti con il talento Vito Postiglione (Petri Corse), debuttante nel campionato GT3 2010. Nella classe GT3 r2, riservata alla Gt3 Cup 996, dominio incontrastato di Alessandro Lovato (Bonaldi Motorsport), vincitore di tutte e tre le gare finora disputate. Il romano Claudio Terenzi (Star Cars), continua a tenere il contatto in classifica, distanziato di 14 punti, in attesa di un passo falso dell’avversario veronese. Tutti i maggiori protagonisti dovranno fare i conti con gli handicap previsti dal regolamento: Fabio Villa, Bianconi e Lovato dovranno sommare 1”20 al loro miglior tempo ottenuto nel corso delle prove ufficiali. Francesco Castellacci, Claudio Terenzi e Istvan Minach 0”80. Alberto De Amicis e Stefano Barbieri 0”60. Greco e Valentino Fornaroli 0”40, mentre Costacurta 0”20. Nella GT Open Cup, Luigi Lucchini (BMS Scuderia Italia) comanda la classifica della GT2 r1 sulla coppia “Spidy”-Rino Mastronardi (GDL Racing), anche se con soli 14 punti di vantaggio. L’en plein di vittorie a favore del pilota bresciano possono permettergli di adottare già le prime strategie per mantenere il comando fino al termine della stagione. Dopo l’assenza alla trasferta francese, rientra Giovanni Caligaris con la sue intramontabile GT2 993 che tanto successi ha conseguito proprio sul circuito brianzolo. Dopo l’eccellente ultima gara della coppia Marco Cassera e Stefano Pozzi nella gara del Paul Ricard, ci si può aspettare di tutto dalla coppia della GDL Racing, anche la vittoria assoluta. Stefano Bianconi e Giacomo Scanzi (Ebimotors) sono saldamente in testa al campionato riservato alle GT3 r1; Giorgio Venica-Giorgio Soravito (Wheels Competition) e Fausto Broggian-Paolo Ruberti (Autorlando) i diretti inseguitori. Da tenere d’occhio i nuovi equipaggi schierati dal team Antonelli Motorsport: Albero De Amicis e Christian Passuti lotteranno sicuramente per la vittoria, così come Alberto Brambati che per l’occasione farà coppia con Davide Roda. Solitaria, ma di carattere, la coppia Alberto Rodio e Giancarlo Tanzi (Starcars) continua nella marcia verso il titolo di classe GT3 r2. Lo spettacolare format della gara endurance di 48’ più il giro finale, non permette errori. Gli attuali leader delle rispettive classi hanno però dimostrato di poter primeggiare senza particolari difficoltà, pur dovendo fare i conti con avversari di alto livello agonistico. Dopo la terza vittoria consecutiva di Giacomo Scanzi (Ebimotors), nella Cayman Cup sembra non esserci al momento avversario che possa contrastare la corsa verso il titolo del pilota bresciano. I diretti inseguitori Marco Macori e Marco Masutti (Starcars) non sembrano riuscire a tenere il passo. Dopo il primo podio della stagione ottenuto nell’ultimo appuntamento francese da Nicola Bravetti (RS Motorsport) potrebbe arrivare a sorpresa dal pilota svizzero, terza forza del campionato, una prestazione di rilievo. Nella Selection Cup, dopo la gara del Paul Ricard si sono rimescolate le carte in tavola. L’attuale leader Vincenzo Donativi (Starcars) e Gianluigi Piccioli (Ebimotors), secondo in classifica, dovranno fare i conti non soltanto con Massimo Tempestini (Nos Racing), ma anche con “Boga” (Bellspeed), vincitore della gara francese. Fabrizio Ferrari (GDL Racing) e Antonio Montruccoli (Starcars), salito quest’ultimo sul terzo gradino del podio al Paul Ricard, potrebbero rappresentare le sorprese della quarta tappa della Cayman Cup. Gli handicap previsti dal regolamento, graveranno su Scanzi e “Boga”, che dovranno sommare 1”2 al loro miglior crono delle prove ufficiali. Macori e Donativi sommeranno 0”80 centesimi, Bravetti e Montruccoli 0”60; Masutti, Zabotti e Ferrari 0”20. Saranno ben 60 le vetture stradali dei Gentleman-Driver impegnate nelle consuete prove di abilità. La Formula Club darà vita alle prime due giornate del lungo weekend di Monza. A corollario delle avvincenti gare della Targa Tricolore, Porsche Haus e Centro Porsche Milano Est organizzeranno a Monza all’interno dell’Autodromo un test drive della gamma della Casa di Stoccarda con le Cayenne Turbo e Diesel. Nello stand delle due concessionarie milanesi, allestito all’interno del paddock, sarà possibile ammirare in tutta la sua bellezza anche la nuova Panamera V6.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Porsche Targa Tricolore
Articolo di tipo Ultime notizie