Morte Sean Edwards: il coroner conferma un guasto

condivisioni
commenti
Morte Sean Edwards: il coroner conferma un guasto
Redazione
Di: Redazione
05 feb 2016, 10:11

L'impianto frenante della Porsche su cui stava facendo da coach in Australia avrebbe ceduto completamente

Ricordo di Sean Edwards
#14 Abu Dhabi Racing Black Falcon Mercedes SLS AMG GT3, adesivo Sean Edwards Foundation
Messaggio per Sean Edwards che vinse la 24 ore del Nürburgring nel 2013

Il coroner ha diffuso i risultati dell'indagine relativa all'incidente mortale di cui è stato vittima Sean Edwards al Queensland Raceway nel 2013, mentre stava facendo da coach su una Porsche 996 al 20enne Will Holzheimer, a sua volta rimasto gravemente ferito.

La notizia è che non c'è stato alcun errore alla guida da parte di quest'ultimo, ma che è stato un cedimento meccanico della vettura a portare all'incidente: "L'incidente è stato causato da un guasto meccanico sconosciuto. I freni hanno ceduto completamente" ha detto il vice-coroner John Lock.

A sua volta il Queensland Raceway ha deciso di introdurre delle nuove linee guida da seguire per quanto riguarda il tutoraggio dei giovani da parte dei piloti più esperti. La Porsche stessa poi intende indagare internamente sulle cause dell'incidente.

Prossimo articolo Porsche Supercup
Holzheimer tiene duro dopo la tragedia di Edwards

Articolo precedente

Holzheimer tiene duro dopo la tragedia di Edwards

Prossimo Articolo

La Porsche lancia la nuova 911 GT3 Cup per la Supercup

La Porsche lancia la nuova 911 GT3 Cup per la Supercup
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Porsche Supercup
Piloti Sean Edwards
Autore Redazione
Tipo di articolo Ricordo