Gara 2: Jaminet regola Cairoli e concede il bis, Sven Muller conquista il titolo

Grazie all'ottavo posto il tedesco del Lechner MSG Racing Team si aggiudica il titolo piloti. Jaminet replica il successo di Gara 1, mentre Matteo Cairoli, nonostante i numerosi tentativi di sorpasso, deve accontentarsi del secondo posto.

Gara 2: Jaminet regola Cairoli e concede il bis, Sven Muller conquista il titolo

E' Sven Muller il campione 2016 della Porsche Supercup. Alla fine il ritiro patito da Matteo Cairoli in Gara 1 si è rivelato decisivo nella lotta per il titolo ed il tedesco, oggi ottavo, ha potuto festeggiare sul tracciato di Austin un titolo ampiamente atteso prima della partenza dell'ultimo appuntamento stagionale.

Il secondo ed ultimo round del weekend ha visto nuovamente Mathieu Jaminet trionfare sull'asfalto americano, replicando il risultato ottenuto al termine di Gara 1. Il francese, così come visto al sabato, ha subito chiuso la porta in partenza a Matteo Cairoli.

L'italiano del Fach Auto Tech è stato nuovamente autore di una partenza perfetta, ma Jaminet è stato abile nel non concedere alcun varco ed ha subito preso il comando delle operazioni. Cairoli ha mostrato un passo decisamente superiore al rivale, tentando nel corso dei primi giri di sopravanzarlo in ogni modo, ma non è mai riuscito a mettere il muso della sua Porsche davanti alla vettura del francese.

Cairoli ha poi atteso gli ultimi due giri finali per tentare di cogliere un successo che potesse alleviare la cocente delusione patita al sabato, ma ancora una volta Jaminet si è rivelato un muro invalicabile ed ha così colto una doppietta di prestigio.

Terzo gradino del podio per Schimdt, autore di un avvio eccellente che l'ha subito proiettato in terza posizione. Lo svizzero ha inizialmente cercato di approfittare della lotta tra Jaminet e Cairoli per salire in seconda posizione, ma non ha mai realmente tentato un vero affondo ai danni dell'italiano.

Chiude ai piedi del podio Lukas, protagonista di una partenza infelice che l'ha visto retrocedere dalla terza alla quinta posizione. Entusiasmante è stata la lotta per la quinta piazza che ha visto protagonisti Ammermueller ed Engelhart.

Il driver del Lechner MSG Racing Team ed il portacolori del team MRS GT-Racing non si sono risparmiati nelle sportellate ed alla fine ad avere la meglio è stato proprio Ammermueller.

Settima posizione conclusiva per il pilota di casa Udell, bravo a precedere uno Sven Muller impegnato a tenersi lontano dai guai ed a conquistare i punti necessari alla conquista del titolo. Il tedesco, scattato dalla quarta posizione e poi retrocesso in quinta alle spalle di Lukas, è scivolato nelle prime fasi di gara in ottava per evitare Rees giratosi davanti a lui, e si è successivamente accontentato del piazzamento che gli ha consentito al termine di poter conquistare il titolo piloti con un margine di dieci punti su Cairoli.

Il team Lechner MSG Racing ha così potuto celebrare una grandiosa doppietta grazie alla vittoria nella categoria riservata ai team conquistata al termine di Gara 1.

La top ten si è completata con il nono posto colto da Pereira e la decima piazza conquistata da Ashkanani, con quest'ultimo inizialmente sotto investigazione per un contatto.

La classifica finale di campionato vede dunque Muller laurearsi campione con 161 punti, mentre Matteo Cairoli si è visto costretto ad abbandonare i sogni di titolo ed a concludere in seconda posizione con 151 punti davanti a Jaminet con 146.

 

condivisioni
commenti
Cairoli: "Amareggiato per il ritiro, ma lotterò fino alla fine!"

Articolo precedente

Cairoli: "Amareggiato per il ritiro, ma lotterò fino alla fine!"

Prossimo Articolo

Dinamic Motorsport debutta in Supercup con Drudi e Di Amato

Dinamic Motorsport debutta in Supercup con Drudi e Di Amato
Carica commenti