Porsche Esports Carrera Cup Italia, in tre per la corona a Monza

Dopo il penultimo round al PEC Franciacorta, che ha decretato Caglioni al top fra i “real driver” e vissuto il ritorno al successo del campione in carica Giglioli, in corsa per il titolo dei sim racer sono rimasti Battistella, Santoro e Baio: la sfida finale della quarta edizione del monomarca virtuale di Porsche Italia e AK sarà trasmessa lunedì 10 gennaio alle 21.00 su Sky Sport Arena. Ombra Racing favorita fra i Team

Porsche Esports Carrera Cup Italia, in tre per la corona a Monza
Carica lettore audio

Primi verdetti a Franciacorta per la Porsche Esports Carrera Cup Italia, il monomarca virtuale di Porsche Italia e AK Esports la cui tappa sulla pista del Porsche Experience Center, simulata in Assetto Corsa, è andata in onda come ogni lunedì ieri sera su Sky Sport Arena.

Con un turno di anticipo, la quarta edizione della serie ha celebrato Leonardo Caglioni come vincitore della classifica generale riservata ai “real driver”, titolo che il 18enne pilota bergamasco ha ottenuto grazie al successo colto in gara 1 e che per il portacolori Ombra Racing fa il paio con quello conquistato nel Prologo disputato nella primavera del 2020.

Fra i sim racer, alla luce dei risultati di gara 2, che ha segnato il ritorno alla vittoria del campione in carica Gianfranco Giglioli e del Team Glo: racchiusi in appena 7 punti, in corsa per la corona sono rimasti il 25enne torinese Stefano Battistella, attuale leader, il romano campione 2019 Danilo Santoro e il 21enne brianzolo Matteo Baio, fra i tre l’unico alla prima stagione.

Il sesto, decisivo appuntamento del monomarca al simulatore delle 911 GT3 Cup, di scena sull’Autodromo Nazionale di Monza, sarà trasmesso lunedì 10 gennaio alle 21.00 sempre su Sky Sport Arena.­

Gara 1

Tornando al round di Franciacorta, fra i "real" Caglioni ha chiuso i conti andando in fuga in gara 1 dopo aver colto il miglior crono già nelle prove. Per lui il titolo riservato ai piloti “reali” è arrivato matematicamente prima della finale di Monza grazie anche allo “zero” rimediato da Simone Cunati, classificato fuori dalla zona punti.

Sul podio con Caglioni ha fatto festa Giammarco Levorato, secondo e al miglior risultato stagionale, mentre sul terzo gradino ha concluso Michele Malucelli davanti a Simone Iaquinta, un concreto Daniele Cazzaniga da top-5 e Giorgio Amati, che da par suo ha difeso il terzo posto in classifica dagli attacchi dei due inseguitori che hanno concluso a podio.

Gara 2

In gara 2, quella delle sfide fra i sim racer, è arrivato il primo centro di Giglioli, che era apparso in crescita già nelle ultime uscite dopo un inizio altalenante. Il campione in carica è anche lui ancora matematicamente in corsa per il titolo che si decide a Monza, ma insegue a 15 lunghezze dalla vetta con soltanto 16 punti ancora in palio.

Il sim racer di Sant'Agata Bolognese di origine venezuelana ha preceduto sul podio Baio (brillante secondo dopo la bella vittoria colta a Vallelunga) e l’attuale capoclassifica Battistella, che grazie al terzo posto conquistato davanti a Santoro (ormai "abbonato" al quarto posto) ha leggermente allungato sullo stesso sim racer romano, che ora lo insegue a 4 punti.

Nella seconda corsa al PEC Franciacorta si segnalano anche la top-5 di Corrado Ciriello, che porta ancora una volta in dote punti pesanti a Ombra Racing, la sesta piazza del 19enne genovese Federico Carrara, al miglior risultato nella sua prima stagione nella Porsche Esports Carrera Cup Italia, e lo “zero” fatto segnare da Michele Nerbi, che proprio nel round della verità prima della finalissima esce dalla contesa di vertice scendendo al quinto posto in classifica, ormai troppo lontano da Battistella.

Grazie alla vittoria di Caglioni e al piazzamento di Ciriello, Ombra Racing allunga fra i Team, nella cui classifica rientra in gioco anche Tsunami RT (Battistella/Levorato), che aggancia il Team Glo (Giglioli/Cunati) al terzo posto, mentre Dinamic Motorsport si difende con Baio e Amati ed è ancora secondo a 13 punti dalla vetta. Anche le squadre si giocano le chance di vittoria finale nell’appuntamento conclusivo di Monza...

Le classifiche di Franciacorta

Gara 1 (piloti): 1. Caglioni in 30’01”415; 2. Levorato a 5”096; 3. Malucelli Mic. a 7”690; 4. Iaquinta a 32”985; 5. Cazzaniga a 37”286; 6. Amati a 42”242; 7. Cassarà D. a 43”027; 8. Malucelli Mat. A 48”075; 9. Lorenzo a 58”770; 10. Baccani a 59”076; 11. Cunati a 1’05”007.

Gara 2 (sim racer): 1. Giglioli in 29’54”514; 2. Baio a 1”102; 3. Battistella a 6”079; 4. Santoro a 6”225; 5. Ciriello a 23”305; 6. Carrara a 30”341; 7. Tonizza a 30”487; 8. Vottero a 30”723; 9. Preti a 312574; 10. Principi a 32”108; 11. Vernole a 40”788; 12. Famulari a 42”292; 13. Siddi a 46”173; 14. Nerbi a 51”411.

Campionato. Sim racer: 1. Battistella 50; 2. Santoro 46; 3. Baio 43; 4. Giglioli 35; 5. Ciriello e Nerbi 28; 6. Vernole 23. Piloti: 1. Caglioni 85; 2. Cunati 60; 3. Amati 56; 4. Malucelli Mic. 50; 5. Levorato 45; 6. Iaquinta 37. Team: 1. Ombra Racing (Ciriello/Caglioni) 113; 2. Dinamic Motorsport (Baio/Amati) 100; 3. Team Glo (Giglioli/Cunati) e Tsunami RT (Battistella/Levorato) 95; 5. Team Malucelli (Vernole/Malucelli Mic.) 73.

condivisioni
commenti
Porsche Esports Carrera Cup Italia, Baio firma la prima a Vallelunga
Articolo precedente

Porsche Esports Carrera Cup Italia, Baio firma la prima a Vallelunga

Prossimo Articolo

Porsche Esports Carrera Cup Italia, Caglioni-Ciriello campioni 2021

Porsche Esports Carrera Cup Italia, Caglioni-Ciriello campioni 2021
Carica commenti