Monza, Gara 1: Cairoli fa il vuoto davanti a Ledogar e Iaquinta

Matteo Cairoli vince Gara 1 di Monza dopo essere uscito indenne da un contatto con Ledogar alla prima curva. Il comasco ha rifilato un secondo al giro al francese. Nella Michelin Cup successo di Marco Cassarà.

Matteo Cairoli è senza ombra di dubbio l’uomo da battere questo fine settimana a Monza. Il campione assoluto 2014 e vincitore in Mobil 1 Supercup della classifica Rookie 2015, ha creato il vuoto nella prima gara della Carrera Cup Italia, dove ha fatto il suo rientro quest’anno.  Alle sue spalle hanno completato il podio Come Ledogar (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) e Simone Iaquinta (Ghinazni Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano).

L’unico neo della gara del comasco è stato il dritto alla prima chicane, a seguito di un tentativo di sorpasso da parte del francese Come Ledogar. Il taglio ha causato il danneggiamento dello splitter anteriore della sua 911 GT3 Cup, che fortunatamente non ha accusato un calo prestazionale. Ledogar da parte sua ha condotto una gara perfetta, rimanendo secondo fino alla fine.

Discorso diverso per il terzo piazzamento, dove si sono alternati vari piloti come Mattia Drudi, autore di un’ottima partenza, ma che nel tentativo di passare Ledogar ha tagliato la variante per poi trovarsi alle spalle di Alessio Rovera (Ebimotors – Centro Porsche Verona). A beneficiare provvisoriamente della situazione è Enrico Fulgenzi (TAM Racing – Centro Porsche Latina) con Daniele Di Amato (Dinamic Motorsport) subito alle sue spalle. I due poco dopo sono protagonisti di un contatto in fondo al rettifilo che porta alla Parabolica, con Di Amato costretto al ritiro e Fulgenzi che scivola dietro.

In occasione del quarto giro l’attenzione si sposta su Marco Pellegrini, che sbatte contro le barriere della seconda di Lesmo. Nuovamente i riflettori puntano sul duello per il terzo posto, conteso tra Rovera, Drudi e Iaquinta. Al sesto giro Drudi arriva lungo alla prima variante toccando la vettura di Rovera che finisce in testacoda. Iaquinta trova così la porta aperta per il podio trovandosi terzo con alle sue spalle Eric Scalvini (Dinamic Motorsport). Rammarico invece per Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport), che all’ultimo tornata si gira alla variante Ascari, mentre occupava la prima posizione della Michelin Cup. Nella classifica dedicata ai gentlemen driver il successo è andato a Marco Cassarà (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma), seguito da due piloti Dinamic Motorsport  Glauco Solieri e Stefano Zanini.

La Classifica di Gara 1

1. Matteo Cairoli (Ebimotors – Centro Porsche Como) 15 giri in 28'04"982 alla media di 185,7 km/h;
2. Come Ledogar (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 14”281;
3. Simone Iaquinta (Dinamic Motorsport) a 22”516;
4. Eric Scalvini (Dinamic Motorsport) a 33”903;
5. Alessio Rovera (Ebimotors – Centro Porsche Verona) a 38”907;
6. Enrico Fulgenzi (TAM Racing – Centro Porsche Latina) a 43”177;
7. Marco Cassarà (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma) a 46”745;
8. Glauco Solieri (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 49”122;
9. Stefano Zanini (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) a 52”715;
10. Gianmarco Quaresmini (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 53”878;
11. Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport) a 53”886;
12. Hans-Peter Koller (TAM Racing)a 1’07”022;
13. Matteo Torta (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) 1’14”118;
14. Walter Ben (Dinamic Motorsport) 1’48”762;
15. Mattia Drudi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) a 8 giri;
16. Marco Pellegrini (Dinamic Motorsport) a 12 giri;
17. Daniele Di Amato (Dinamic Motorsport) a 12 giri.

Giro più veloce: il 4. di Cairoli in 1’51”804 alla media di 186,5 km/h.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Carrera Cup Italia
Evento Monza
Sub-evento Carrera Cup Italia Gara 1
Circuito Monza
Piloti Matteo Cairoli
Team Ebimotors
Articolo di tipo Gara