Ledogar si aggiudica la prima gara di Vallelunga

condivisioni
commenti
Ledogar si aggiudica la prima gara di Vallelunga
Di: Emanuele Fasano
10 set 2016, 11:24

Duello entusiasmante con Mattia Drudi che sfila sotto la bandiera a scacchi secondo

Come Ledogar, Tsunami RT - Padova, taglia il traguardo
Come Ledogar, Tsunami RT - Padova, taglia il traguardo
Come Ledogar, Tsunami RT - Padova e Mattia Drudi, Dinamic Motrosport - Modena, in lotta per la posiz
Come Ledogar, Tsunami RT - Padova e Mattia Drudi, Dinamic Motrosport - Modena, in lotta per la posiz
Podio Gara 1
Come Ledogar, Tsunami RT - Padova

Come Ledoagr (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) centra la sua sesta affermazione stagionale nella Carrera Cup Italia e si conferma nuovamente come il pilota da battere quest’anno. Partito dal palo il lionese è stato passato da un arrembante Mattia Drudi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena), che è rimasto al comando delle operazioni fino all’ingresso in pista della safety car, causato da un contatto nelle retrovie che ha coinvolto le vetture di Walter Ben (Dinamic – Centro Porsche Varese), Stefano Zanini (Dinamic – Centro Porsche Bologna) e Roberto Minetti (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma).

Dopo quattro giri è stata sventolata la bandiera verde, che ha riacceso l’agonismo di Ledogar, autore di un sorpasso mozzafiato all’esterno del Curvone nei confronti di Drudi, che è rimasto secondo fino al termine della gara. A completare il podio è stato un altro giovane dello Scholarship Programme, Mikael Grenier (Tsunami RT – Centro Porsche Padova), autore di un’ottima performance.

Alle spalle del canadese si è vista un’accesa bagarre tra Daniele Di Amato (Dinamic Motorsport), Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport) ed Alessio Rovera (Ebimotors – Centro Porsche Verona). Il primo, partito dall’ultima fila a seguito della cancellazione dei tempi nelle qualifiche di ieri per un’irregolarità commessa durante il parco chiuso, è stato abile nel risalire svariate posizioni fino a confermarsi quarto. De Giacomi invece, che per buona parte aveva occupato la terza posizione, ha chiuso quinto davanti a Rovera, e ha potuto festeggiare il primato nella Michelin Cup conquistato davanti Marco Cassarà (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma) e Livio Selva (Ebimotors – Centro Porsche Firenze).

In programma questo pomeriggio la seconda gara della Carrera Cup Italia alle ore 18.15.


La Classifica di Gara 1:
1. Come Ledogar (Tsunami RT - Centro Porsche Padova) 12 giri in 27’18”069, alla media di 107, 731 Km/h; 2. Mattia Drudi (Dinamic Motorsport - Centro Porsche Modena) a 3”084; 3. Mikael Grenier (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 8”009; 4. Daniele Di Amato (Dinamic Motorsport) a 9”849; 5. Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport) a 11”016; 6. Alessio Rovera (Ebimotors - Centro Porsche Verona) a 11”201; 7. Enrico Fulgenzi (TAM Racing – Centro Porsche Latina) a 14”110; 8. Simone Iaquinta (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 14”246; 9. Eric Scalvini (Dinamic Motorsport) a 17”620 10. Gianmarco Quaresmini (Ghinzani Arco Motorsport - Centri Porsche di Milano) a 17”790; 11. Marco Cassarà (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Roma) 23”621 12. Livio Selva (Ebimotors – Centro Porsche Firenze) a 24”623.

Giro veloce il 9. di Ledogar in 1’37”990 alla media di 150,076 Km/h.

Prossimo articolo Carrera Cup Italia
Cambiano le classifiche dei due turni ufficiali della Carrera Cup Italia

Articolo precedente

Cambiano le classifiche dei due turni ufficiali della Carrera Cup Italia

Prossimo Articolo

A motori spenti cambia la classifica della prima gara di Vallelunga

A motori spenti cambia la classifica della prima gara di Vallelunga
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Carrera Cup Italia
Evento Vallelunga
Sotto-evento Gara 1
Location Vallelunga
Piloti Come Ledogar
Autore Emanuele Fasano
Tipo di articolo Gara