Formula 1
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
1 giorno
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Prossimo evento tra
11 Ore
:
01 Minuti
:
54 Secondi
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
23 nov
Prossimo evento tra
8 giorni
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
64 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
12 dic
-
14 dic

La Carrera Cup Italia è senza frontiere e fa il record di internazionalità

condivisioni
commenti
La Carrera Cup Italia è senza frontiere e fa il record di internazionalità
Di:
29 set 2019, 13:15

Con l'esordio a Vallelunga del libanese Fadel, il monomarca tricolore ha ritoccato il record di presenze straniere, che a oggi ha coinvolto ben 14 piloti in rappresentanza di 12 Paesi e 5 continenti: al grande appuntamento del Porsche Festival il 5-6 ottobre a Misano si potrà fare addirittura meglio?

Jaden Conwright, Dinamic Motorsport
Stefano Monaco, AB Racing
Patrick Kujala, Bonaldi Motorsport
Jovan Lazarevic, Duell Race
Mickael Grosso, Ghinzani Arco Motorsport
Andres Mendez, Dinamic Motorsport
Bashar Mardini, GDL Racing

Inizia a lievitare l'attesa per il Porsche Festival del 5-6 ottobre al Misano World Circuit, dove la Carrera Cup Italia disputa il penultimo round stagionale con tante novità e in un contesto davvero speciale. Lasciato in eredità dalla precedente tappa a Vallelunga (grazie all'esordio del libanese Habib Fadel), il monomarca tricolore arriva all'appuntamento più sentito e appassionato dopo aver fatto segnare il record di piloti stranieri.

Non sappiamo ancora se questo primato di presenze da tutto il mondo migliorerà ulteriormente a Misano, ma senza dubbio vantare 14 piloti rappresentanti di 12 nazionalità e ben 5 continenti (ora manca solo l'Africa) è un segno inequivocabile della capacità attrattiva raggiunta dalla serie di Porsche Italia, alla quale sembrano concorrere più fattori, tra i quali spicca la competitività raggiunta, anche ai diversi livelli.

Tanto che tra i piloti che contano almeno una presenza nella Carrera Cup Italia 2019 sono numerosi i gentlemen drivers, ma così come i giovani. Questi ultimi, in pianta stabile, hanno optato per un monomarca così prestigioso anche per uno Scholarship Programme, e quindi un "vivaio", che negli ultimi anni ha visto protagonisti piloti come Matteo Cairoli, Mattia Drudi, Riccardo Pera e Alessio Rovera, oltre a Gianmarco Quaresmini, quest'anno nella Mobil1 Supercup dopo il titolo conquistato nel 2018.

Questi, dunque, i 14 driver che almeno in una gara hanno rappresentato stati e federazioni d'oltreconfine:

Jaden Conwright e Jim Michaelian: Stati Uniti
Habib Fadel: Libano
Marco Galassi: San Marino
Mickael Grosso e Stefano Monaco: Svizzera
Patrick Kujala: Finlandia
Jovan Lazarevic: Serbia
Bashar Mardini: Canada/Emirati Arabi
Andres Mendez: Colombia
Pedro Merreiros: Portogallo
Thomas Nicolle: Francia
Moritz Sager: Austria
Paul Tresidder: Australia

Prossimo Articolo
Carrera Cup Italia, AB Racing si coccola Monaco e De Luca dopo Vallelunga

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, AB Racing si coccola Monaco e De Luca dopo Vallelunga

Prossimo Articolo

Dinamic Motorsport con un equipaggio ufficiale Porsche alla 9 Ore di Kyalami

Dinamic Motorsport con un equipaggio ufficiale Porsche alla 9 Ore di Kyalami
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Carrera Cup Italia
Autore Gianluca Marchese