La Carrera Cup Italia “dice 33” a Imola nel round da dentro o fuori

Nel weekend la serie di Porsche Italia disputa il terzo atto e giro di boa stagionale prima della pausa estiva: anche il circuito del Santerno conferma una griglia “monstre” con previsioni di temperature record. Cerqui è il leader da battere nell'assoluta, che ritrova al via il campione in carica Iaquinta, oltre a Quaresmini, Giardelli e Moretti, mentre De Giacomi e Montagnese proveranno a dare una “spallata” nelle classifiche di Michelin e Silver Cup. Le due gare sabato alle 17.10 in diretta tv su Sky Sport Action e domenica alle 13.15 su Sky Sport Arena e in chiaro su Cielo

La Carrera Cup Italia “dice 33” a Imola nel round da dentro o fuori

Sarà un round di metà campionato nevralgico su tutti i fronti quello che la Porsche Carrera Cup Italia è in procinto di disputare a Imola da venerdì 23 a domenica 25 luglio. A tre settimane dalle gare mozzafiato del Mugello Circuit, sul circuito del Santerno il monomarca di Porsche Italia vivrà il giro di boa stagionale presentando di nuovo uno schieramento da grandi numeri con ben 33 911 GT3 Cup al via e previsioni di temperature record.

Così la serie tricolore arriva all'appuntamento di Imola con premesse di caldo torrido e roventi sfide in pista, che prima della pausa estiva delineeranno, sperano alcuni, o rimescoleranno, confidano altri, i valori in pista.

Un round da “dentro o fuori” con in palio i punti pesanti delle due gare da 28 minuti + 1 giro in programma sabato alle 17.20 con diretta tv su Sky Sport Action (Sky 206) e domenica alle 13.00 live su Sky Sport Arena (Sky 204) e in chiaro su Cielo (26 del digitale terrestre). Entrambe saranno trasmesse anche in live streaming in HD sul sito ufficiale www.carreracupitalia.it.

I protagonisti

Forte di 2 vittorie in 4 gare e del miglior tempo ottenuto nei test pre-stagionali svolti proprio a Imola due mesi fa, Alberto Cerqui è deciso a confermarsi come il pilota da battere di questa prima metà di campionato. Il pilota bresciano ha l'occasione per allungare sui diretti inseguitori, che senza dubbio sul circuito emiliano-romagnolo avranno qualcosa in più da perdere rispetto a lui: “Sono davvero carico per Imola - chiarisce immediatamente il portacolori del team Q8 Hi Perform -. È una pista che mi piace molto e sono riuscito a fare qualche giro la scorsa settimana per cercare di preparare al meglio il weekend, lavorando anche sui dati raccolti nel corso dei test pre stagionali. Sarà un appuntamento rovente, la sfida di campionato non consentirà errori o distrazioni. L'obiettivo è quello di fare bene, difendendo la leadership in classifica”.

L'avversario numero uno, come al Mugello e staccato in classifica di sole 9 lunghezze, sarà Gianmarco Quaresmini, il campione 2018 sempre a podio quest'anno con la 911 GT3 Cup di Tsunami RT – Centro Porsche Brescia. Per il driver bresciano Imola è stata finora una sorta di amuleto portafortuna, basti ricordare la sua prima vittoria nel 2017 e la conquista del titolo nel 2018, ma più che giocare alla roulette Quaresmini cercherà in primis di “mettere insieme” qualifica e gara, un fattore che gli è venuto a mancare al Mugello, dove ha comunque tenuto il passo del rivale concittadino perdendo nel complesso un solo punto.

I riflettori saranno puntati anche sul primo degli under 23 dello Scholarship Programme: Alessandro Giardelli. Il rookie lecchese classe 2002 di Dinamic Motorsport - Centro Porsche Bologna è al momento la sorpresa più sorpresa della stagione e con 3 podi all'attivo precede in classifica un altro 19enne, Marzio Moretti, il driver mantovano per la prima volta vincitore in gara 2 al Mugello con Bonaldi Motorsport - Centro Porsche Bergamo e riuscito a concretizzare al meglio il lavoro della squadra con una prova che ne ha senza dubbio accresciuto esperienza e consapevolezza nei propri mezzi. Per lui in particolare Imola sarà davvero uno spartiacque.

Un po' come per il rivale in più che Cerqui&Co. troveranno sulla propria strada: dopo l'assenza in terra toscana per la concomitante prova della Porsche Supercup disputata in Austria, rientra il campione in carica Simone Iaquinta, già capace di prendersi un gradino più alto a inizio stagione a Misano e ora pronto a cercare la rimonta con Dinamic Motorsport – Centro Porsche Latina.

Seppure dall'alto di un'esperienza ormai notevole con le 911 GT3 Cup, il compito che lo attende è tutt'altro che semplice, in particolare sotto il profilo tecnico, dopo due round consecutivi e “a tutta” nel monomarca internazionale, che si disputa con il modello 992 e che per riuscire a giocarsela in top-10 gli ha richiesto un notevole surplus di energie. A meno 46 da Cerqui la sfida di Imola metterà a dura prova la determinazione del driver calabrese in una ancora possibile rincorsa al titolo malgrado le due gare in meno disputate.

Fra i già titolati torna a Imola anche Enrico Fulgenzi. Il campione 2013 va a caccia di maggior competitività dopo il difficile esordio stagionale al Mugello sotto le insegne del suo team EF Racing e del Centro Porsche Pesaro. L'operazione riscatto dovrà gioco forza partire proprio da Imola, circuito del quale detiene fra l'altro la pole position record con le attuali vetture (1'42”9, aprile 2018).

A seguire, tre sono le 911 GT3 Cup schierate da Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano per Daniele Cazzaniga, in crescita al Mugello, e i due rookie Federico Malvestiti, brianzolo classe 2000 proveniente dalle monoposto, e Leonardo Moncini, il più giovane del lotto con i suoi 17 anni.

A tre punte anche lo schieramento di Ombra Racing – Centro Porsche Padova con gli under Leonardo Caglioni e Aldo Festante a caccia di rivincite per non rimanere escluso dai giochi che contano dopo qualche episodio avverso e il lituano Dziugas Tovilavicius, mentre Stefano Gattuso completa il roster del team bergamasco sulla 911 GT3 Cup del Centro Porsche Torino con la quale è salito per la prima volta sul podio in gara 1 al Mugello.

Raccolti in posizioni ravvicinate a centro classifica, la griglia dei Pro si completa con il macedone Risto Vukov (GDL Racing - Centro Porsche Bari) e altri tre giovani dello Scholarship Programme: il rookie padovano Giammarco Levorato (Tsunami RT – Centro Porsche Verona), che proprio nel sabato di Imola compirà 18 anni, il riminese Giorgio Amati (Dinamic Motorpsort – Centro Porsche Firenze) e il pugliese Benedetto Strignano (AB Racing – Centri Porsche di Roma), entrambi in decisa progressione al Mugello.

Michelin e Silver Cup

In Michelin Cup Imola sarà il nuovo palcoscenico del duello di vertice fra il capoclassifica Alex De Giacomi (Tsunami RT – Centro Porsche Brescia), bi-campione totalmente ritrovato e finora imbattuto in stagione, e Marco Cassarà (Raptor Engineering – Centro Porsche Catania), autore della pole position di categoria al Mugello e del miglior crono sull'autodromo emiliano-romagnolo nei test pre-stagionali. Proprio per il driver romano l'imperativo è quello di non lasciare più nulla di intentato vista la situazione e soprattutto il momento cruciale di un giro di boa così impegnativo.

In tanti vorranno comunque insidiare i due battistrada. In primis i due alfieri di AB Racing – Centri Porsche di Roma Piero Randazzo, reduce da due brillanti podi al Mugello, e Francesco Maria Fenici, già entrato in top-5 nella stagione d'esordio, oltre ad Andreas Corradina (Huber Racing), Gianluca Giorgi (Ebimotors - Centro Porsche Varese) e Diego Locanto (Krypton Motorsport – Centro Porsche Latina), tutti in lotta fra loro nei precedenti round.

Con il team Ebimotors si schierano anche Gianluigi Piccioli, che al Mugello ha festeggiato il primo punto personale nella serie, Luigi Peroni (Centro Porsche Varese) e Paolo Venerosi Pesciolini (Centro Porsche Firenze). Obiettivo rivincita, infine, per i due alfieri del Team Malucelli Marco Galassi (Centro Porsche Mantova) e Max Donzelli (Centro Porsche Modena), mentre la new-entry della terza tappa stagionale è Matteo Rovida, che con The Driving Experiences aveva partecipato soltanto al test di maggio.

Il Team Malucelli sarà protagonista anche nella Silver Cup. Reduce dal weekend ad alta competitività vissuto al Mugello, il leader Max Montagnese (Centro Porsche Catania) proverà a concretizzare il primo strappo in classifica. Oltre al compagno di squadra Marco Parisini, nella categoria riservata alle 911 GT3 Cup modello 991 gen.I, il gentleman driver calabrese troverà Davide Scannicchio, che con il team ZRS Motorsport lo insegue in classifica a soli 3 punti di distanza.

Programma completo

A Imola il terzo round 2021 inizia con le prove libere di venerdì 23 luglio, in programma dalle 14.50 alle 15.50. Sabato si prosegue con le forti emozioni delle qualifiche a partire dalle 10.30 con la prima mezzora della PQ1, seguita alle 11.05 dalla sessione finale (PQ2) con i top-12 in azione a contendersi la pole position di gara 1, al via alle 17.10 in diretta tv su Sky Sport Action (Sky 206). Con griglia invertita dei primi 6 classificati in gara 1, domenica alle 13.15 si disputa gara 2, che sarà trasmessa in diretta tv su Sky Sport Arena (Sky 204) e in chiaro su Cielo (26 del digitale terrestre). Entrambe le gare sono disponibili anche in live streaming in HD sul sito ufficiale www.carreracupitalia.it.

Le classifiche

Assoluta: 1. Cerqui 96; 2. Quaresmini 87; 3. Giardelli 76; 4.Moretti 57; 5. Iaquinta 50.

Michelin Cup: 1. De Giacomi 44; 2. Cassarà 32; 3. Randazzo 15; 4. Corradina 10; 5. Giorgi e Rindone 8..

Silver Cup: 1. Montagnese 22; 2. Scannicchio 19; 3. Biolghini 11; 4. Parisini 10; 5. Scarpellini 6.

Team: 1. Dinamic Motorsport 161; 2. Tsunami RT 134; 3. Ombra Racing 106; 4. Bonaldi Motorsport 62; 5. Ghinzani Arco Motorsport 61.

Gli iscritti per Imola

N. Pilota Team
3 Marzio Moretti Bonaldi Motorsport
4 Leonardo Moncini Ghinzani Arco Motorsport
8 Alberto Cerqui Q8 Hi Perform
11 Leonardo Caglioni Ombra Racing
12 Dziungas Tovilavicious Ombra Racing
15 Aldo Festante Ombra Racing
17 Enrico Fulgenzi EF Racing
18 Daniele Cazzaniga Ghinzani Arco Motorsport
25 Alessandro Giardelli Dinamic Motorsport
27 Federico Malvestiti Ghinzani Arco Motorsport
28 Giorgio Amati Dinamic Motorsport
30 Benedetto Strignano AB Racing
32 Gianmarco Quaresmini Tsunami RT
33 Giammarco Levorato Tsunami RT
38 Simone Iaquinta Dinamic Motorsport
39 Stefano Gattuso Ombra Racing
40 Risto Vukov GDL Racing
50 Francesco Maria Fenici AB Racing
54 Luigi Peroni Ebimotors
59 Marco Parisini Team Malucelli
60 Marco Galassi Team Malucelli
66 Paolo Veronesi Pesciolini Ebimotors
67 Alex De Giacomi Tsunami RT
69 Max Montagnese Team Malucelli
70 Gianluca Giorgi Ebimotors
71 Gianluigi Piccioli Ebimotors
72 Diego Locanto Krypton Motorsport
78 Davide Scannicchio ZRS Motorsport
81 Marco Cassarà Raptor Engineering
82 Andreas Corradina Huber Racing
85 Matteo Rovida The Driving Experiences
88 Piergiacomo Randazzo AB Racing
99 Max Donzelli Team Malucelli
condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, Raptor e Cassarà per la svolta a Imola
Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Raptor e Cassarà per la svolta a Imola

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia, Imola: weekend al via senza De Giacomi!

Carrera Cup Italia, Imola: weekend al via senza De Giacomi!
Carica commenti