Carrera Cup Italia, Vallelunga: Ombra Racing vince in concretezza

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, Vallelunga: Ombra Racing vince in concretezza
Di: Gianluca Marchese
08 set 2018, 18:53

Continua la crescita del team bergamasco, sempre più protagonista del monomarca tricolore di Porsche Italia sia con Iaquinta sia con Cassarà: "Ora siamo più consistenti"

Marco Cassarà, Ombra Racing
Marco Cassarà, Ombra Racing
Ingegneri Ombra Racing
Simone Iaquinta, Ombra Racing
Simone Iaquinta, Ombra Racing

Gli alfieri di Ombra Racing - Centro Porsche Catania hanno confermato di aver messo la quinta. Dopo vittoria e podio del Mugello, nell'assoluta con SImone Iaquinta e in Michelin Cup con Marco Cassarà, il team bergamasco ha di nuovo potuto contare sulla consistenza dei propri piloti, con Iaquinta secondo e Cassarà vincitore della gara di casa di vallelunga della Carrera Cup Italia. Non certamente un caso. Piuttosto il frutto di un profondo lavoro, sia tecnico sia umano, all'interno della squadra. Gli stessi piloti, felici delle rispettive prestazioni, lo confermano.

"Noi ci stiamo concentrando sul passo gara perché in questo campionato è importantissimo - spiega Iaquinta, completamente trasformato rispetto a inizio stagione -. In gara avere un buon setup è determinante. Oggi avevamo un passo sull'1'35" dall'inizio alla fine. nei primi giri Cerqui mi ha rallentato nella rincorsa a Quaresmini, ha fatto il gioco di squadra che avrebbe fatto chiunque. Ci ho provato e alla fine siamo arrivati attaccati. Magari con un giro in più l'avrei attaccato, però va bene lo stesso. Il segreto del team? Testa bassa e tanto lavoro, un po' come direbbe Arrivabene!".

Cassarà approfondisce: "E' stata una bella gara, avevo un ottimo passo, tanto che sono rimasto con il gruppo dei Pro. Ma non ho voluto prendere rischi perché avevo margine sugli altri della Michelin Cup e ho preferito gestire così. Ombra mi ha messo a disposizione un'ottima macchina come del resto sempre e ora cerchiamo di ripeterci in gara 2. All'inizio sia io sia la squadra non avevamo esperienza su questa vettura e quindi magari qualche difficoltà nel capire il pacchetto generale della macchina. Inoltre sia io sia Simone qualche errore l'abbiamo commesso, forse anche qualcuno di troppo, ma in ogni caso siamo cresciuti e siamo diventati più concreti. Il team stesso ci ha chiesto di cercare un po' meno la performance assoluta e di essere più consistenti sia in qualifica sia in gara".

Prossimo articolo Carrera Cup Italia
Carrera Cup Italia, Vallelunga: Quaresmini sogna e... ragiona

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Vallelunga: Quaresmini sogna e... ragiona

Prossimo Articolo

Bonito è il re della Carrera Cup Italia "virtuale"

Bonito è il re della Carrera Cup Italia "virtuale"
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Carrera Cup Italia
Evento Vallelunga
Location Vallelunga
Autore Gianluca Marchese
Tipo di articolo Ultime notizie