Carrera Cup Italia, Vallelunga: le libere apparecchiano una qualifica da brividi

Dopo i test di ieri oggi nella free practice del quarto round il lavoro generale di piloti e team si è concentrato soprattutto sul passo gara, ma dalle parole dei primi tre protagonisti odierni è palese quanta importanza rivestano le prove ufficiali e quanto si debba puntare alla pole position su un circuito i sorpassi non sono mai una questione banale...

Carrera Cup Italia, Vallelunga: le libere apparecchiano una qualifica da brividi

C'è tanta soddisfazione nelle parole dei primi tre della lista tempi delle prove libere della Porsche Carrera Cup Italia a Vallelunga. Il quarto round si è aperto con Enrico Fulgenzi davanti a tutti, ma confermando anche Gianmarco Quaresmini e David Fumanelli in grande spolvero, anche perché il loro lavoro è proseguito senza problemi dopo i test di ieri, mentre una perdita d'olio nella sessione odierna ha messo fuori gioco il capoclassifica Simone Iaquinta, ovvero al momento l'avversario numero uno per tutti.

Dicevamo soddisfazione per delle libere molto "tecniche" su un tracciato che lo è altrettanto, ma pure rilancio in vista delle prove ufficiali di domattina, ritenute cruciali negli equilibri del weekend che apre la seconda metà di stagione: da una parte perché i distacchi sono minimi un po' fra tutti e dall'altra perché sul circuito capitolino i sorpassi sono cosa seria.

Meglio partire davanti, insomma. Lo sa bene Fulgenzi, che arrivato all'esordio stagionale pure nei panni di team manager è apparso davvero contento alla luce del miglior crono odierno: "Molto bene, sono molto felice, anche se ancora sono libere è dal test che siamo sempre in vetta, sia a gomma usata sia a gomma nuova. Ci sono tutti i presupposti per essere protagonisti domani. La macchina si comporta molto bene. Tra l'altro a gomma usata sono riuscito a tenere un passo migliore rispetto alla gara dello scorso anno. E c'è da considerare che la pista era un po' più lenta di ieri, per via delle altre gommature presenti".

Anche Quaresmini è raggiante alla fine del venerdì di Vallelunga. Il driver bresciano di Tsunami RT è sembrato il più in palla leggendo gli intertempi nel finale di sessione: “Sono state delle libere molto positive. Ho montato Michelin usurate per provare il passo gara e poi Michelin più fresche cercando di simulare una qualifica, nonostante appunto non fossero nuove: è uscito un tempo veramente molto buono. Sono contento, per domani c'è da fare una bella qualifica”.

E su quelle prove ufficiali, infine, ha messo gli occhi anche Fumanelli con la 911 GT3 Cup del team Q8 Hi Perform sulla quale pure i ragazzi di Dinamic Motorsport non si sono risparmiati: “Con la squadra abbiamo fatto tante prove tra test e oggi, anche in ottica gara; rispetto a Imola vedo che qui siamo tutti molto più vicini, quindi sarà fondamentale fare un buon giro in qualifica. I distacchi sono minimi, domani sarà importante massimizzarla”.

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, Vallelunga: Fulgenzi comanda e Iaquinta si ferma nelle libere!
Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Vallelunga: Fulgenzi comanda e Iaquinta si ferma nelle libere!

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia, Vallelunga: sabato di fuoco per Cerqui

Carrera Cup Italia, Vallelunga: sabato di fuoco per Cerqui
Carica commenti