Carrera Cup Italia, Vallelunga: fioccano le penalty post qualifica!

Cambia la griglia di partenza di gara 1 dopo le penalizzazioni comminate per motivi diversi a Moretti, Amati e Randazzo (questi ultimi due addirittura esclusi), la cui 911 GT3 Cup è stata ripristinata al 100% da AB Racing dopo l'uscita di stamattina alla curva Roma.

Carrera Cup Italia, Vallelunga: fioccano le penalty post qualifica!

Fioccano le penalizzazioni nel post-qualifiche della Porsche Carrera Cup Italia a Vallelunga. E dunque non soltanto Simone Iaquinta (a sua volta penalizzato dopo il crash con Levorato a Imola) dovrà cercare la rimonta dalle retrovie.

La decisione che più potrebbe pesare sul campionato è quella che ha riguardato Marzio Moretti, che in gara 1 del quarto round stagionale dovrà accomodarsi 10 posizioni più indietro rispetto alla sesta posizione ottenuta durante la sessione di prove ufficiali.

Il 19enne portacolori di Bonaldi Motorsport, quarto in classifica generale a 22 punti da Ale Giardelli, non ha commesso infrazioni in pista, ma il regolamento sportivo è stato infranto quando dalla vettura sono stati scaricati dei dati con qualifiche ancora in corso e l'opportunità è naturalmente vietata.

Moretti si schiererà dunque a centro gruppo, mentre in fondo alla griglia di gara 1 finiscono sia Piero Randazzo sia Giorgio Amati. Entrambi non hanno rispettato le bandiere gialle esposte dopo il testacoda di Tovilavicius alla curva Roma, l'ultima del tracciato capitolino. Randazzo ha dovuto addirittura sterzare per evitare il lituano, che nel frattempo stava ripartendo, finendo contro le barriere fuori pista.

La 911 GT3 Cup di AB Racing del gentleman partenopeo (che si era qualificato 20esimo) ha riportato danni nella zona dell'anteriore sinistro, prontamente ripristinato dal team, tanto che Randazzo potrà prendere il via della corsa.

Dopo l'uscita di Randazzo è sopraggiunto Amati, al quale, proprio per la "doppia" situazione di ulteriore possibile pericolo, oltre a esclusione e quindi partenza da fondo schieramento, è stata comminata un'ammenda di 1000 euro.

Per il giovane driver riminese di Dinamic Motorsport per ora l'unica consolazione di giornata è stata l'aver ricevuto il premio (e l'orologio) come vincitore del momento "Don't crack under pression" in collaborazione con Tag Heuer, che l'ha celebrato come pilota più combattivo e "resistente" della tappa di Imola, nella quale fra l'altro si è imposto per la prima volta nella serie in gara 1.

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, Vallelunga: Caglioni e l'occasione da prendere
Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Vallelunga: Caglioni e l'occasione da prendere

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia, Vallelunga: Caglioni raddoppia in gara 1!

Carrera Cup Italia, Vallelunga: Caglioni raddoppia in gara 1!
Carica commenti