Carrera Cup Italia, Strignano da "best lap" con AB Racing

Continua la serie positiva del team gestito in pista da SVC The Motorsport Group, che nel terzo round del monomarca è stato protagonista con il rookie pugliese sempre in lotta per la top-5 e il più veloce in gara 2, mentre Randazzo è di nuovo sul podio in Michelin Cup

Carrera Cup Italia, Strignano da "best lap" con AB Racing
Benedetto Strignano, AB Racing
Benedetto Strignano, AB Racing
Podio: Marco Cassarà, Raptor Engineering, Piergiacomo Randazzo, AB Racing e Andreas Corradina, Huber Racing
Piergiacomo Randazzo, AB Racing
Francesco Maria Fenici, AB Racing
Piergiacomo Randazzo, AB Racing
Podio: Marco Cassarà, Raptor Engineering, Piergiacomo Randazzo, AB Racing e Andreas Corradina, Huber Racing

AB Racing è stata di nuovo protagonista nella Porsche Carrera Cup Italia. Nel terzo round disputato sul circuito di Imola con 32 auto in totale al via, il team degli Autocentri Balduina ha lottato costantemente ai vertici e il rookie Benny Strignano sulla prima delle tre 911 GT3 Cup della squadra ha concluso due volte a punti, conquistando una brillante top-5 in gara 2 e sfiorando il podio.

Nonostante fosse all'esordio sul tecnico e veloce circuito del Santerno, il giovane pilota pugliese ha fatto segnare anche il giro più veloce della corsa, ottenuto in 1'44”241, che in configurazione gara è risultato il migliore in assoluto dell'intero weekend a quasi 170 orari di media. Un exploit che ha consentito al driver di Barletta di mettere anche la propria firma su un fine settimana tutto targato Scholarship Programme, aggiungendosi a Giardelli (pole, 2 podi, leadership assoluta), Amati (vittoria in gara 1), Caglioni (vittoria in gara 2), Moretti (podio in gara 2) e Festante (giro più veloce in gara 1).

La compagine gestita in pista da SVC The Motorsport Group sotto la direzione di Raimondo Amadio è stata ai vertici anche nella Michelin Cup con i propri alfieri “bronze”. Dopo i podi del Mugello, Piero Randazzo ha confermato il potenziale delle vetture “targate” Centri Porsche di Roma, prima segnando il miglior tempo nelle libere e poi con il secondo gradino del podio ottenuto in gara 1. Anche nella seconda corsa il pilota campano era in lotta per il podio, ma nel finale ha innescato un contatto con Giorgi che lo ha relegato nelle retrovie per la penalty di 25 secondi ricevuta nel post-gara.

Sfortunato il fine settimana di Francesco Maria Fenici, invece. Mentre era in zona punti, il pilota laziale è stato toccato da Rovida al Tamburello con conseguente ritiro in gara 1, mentre in gara 2 una foratura gli ha impedito di completare la rimonta della quale si è reso protagonista. La prossima tappa del monomarca di Porsche Italia sarà quella di casa, per lui, ma anche per tutta AB Racing: Autodromo Vallelunga il 17-19 settembre dopo la pausa estiva.

Così ha commentato Amadio dopo Imola: E' stato un fine settimana molto concreto per il team. Tra i Pro Strignano ha davvero raccolto un ottimo risultato. In un weekend difficilissimo ha dimostrato carattere e decisione. Siamo contenti che stia crescendo e che ci stia dando delle buone soddisfazioni. Questo di Imola per lui deve però essere un punto di ri-partenza. Abbiamo fatto bene anche in Michelin Cup con un altro podio, il campionato continua a dimostrarsi come il più difficile su scenario nazionale, è bello vedere le nostre macchine giocarsela e lottare lì davanti.

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, Moretti è sempre più in agguato dopo Imola

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Moretti è sempre più in agguato dopo Imola

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia, Cerqui è già proiettato su Vallelunga

Carrera Cup Italia, Cerqui è già proiettato su Vallelunga
Carica commenti