Formula 1
G
GP del Bahrain
28 mar
Prove Libere 1 in
27 giorni
MotoGP
25 mar
Prossimo evento tra
26 giorni
G
GP di Doha
02 apr
Prossimo evento tra
34 giorni
WRC
26 feb
Giorno 1 in
00 Ore
:
29 Minuti
:
13 Secondi
Formula E
G
Diriyah E-Prix II
27 feb
Prossimo evento tra
11 Ore
:
21 Minuti
:
13 Secondi
WEC
G
Sebring
17 mar
Cancellato
G
Portimao
02 apr
Prossimo evento tra
34 giorni

Carrera Cup Italia, si riparte da... Mugello e nuvole

Tutti presenti gli iscritti al via del penultimo e cruciale round stagionale del monomarca di Porsche Italia al volante di ventitré 911 GT3 Cup: prove libere nel pomeriggio mentre tengono banco l'incognita meteo e la strategia legata all'utilizzo degli pneumatici jolly...

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, si riparte da... Mugello e nuvole

E' ancora l'incognita meteo a tenere banco nel paddock del Mugello Circuit della Porsche Carrera Cup, pronta a inaugurare il penultimo round stagionale con le prime prove libere più tardi nel pomeriggio. Le verifiche tecniche sono in corso e si è appena svolto il briefing con i piloti, tra i quali il leader della classifica Gianmarco Quaresmini, stempera immediatamente la questione: "Non pensiamo troppo alle condizioni, tanto, se piove, piove per tutti".

Al momento le previsioni sono leggermente migliorate, anche se resta critica la situazione soprattutto per sabato mattina, quando alle 11 le 23 911 GT3 Cup al via prenderanno la via della pista toscana per giocarsi le qualifiche.

Confermato l'elenco iscritti (e dunque anche il rientro di Diego Locanto), con due soli appuntamenti da disputare la strategia dell'utilizzo di pneumatici "jolly" nuovi potrebbe risultare determinante per molti dei protagonisti e nelle diverse categorie. Tra i driver di testa l'unico a parlarne apertamente alla vigilia del Mugello è stato Alberto Cerqui. Il portacolori di AB Racing ha ancora a disposizione ulteriori 2 set interi di Michelin.

Un teorico vantaggio che potrebbe però venir meno proprio nel caso si verifichino condizioni da gomme rain in entrambe le gare del weekend. Altro driver con ancora il "pieno" di pneumatici jolly è il rookie Marzio Moretti (che proprio con Cerqui si è spesso sfidato in pista fin dal round di Misano), oltre a Lodovico Laurini, Leonardo Caglioni e la new-entry Giacomo Barri.

Un solo set jolly lo hanno ancora a disposizone i primi 4 in classifica generale: Quaresmini, Iaquinta, Fumanelli e Monaco nell'ordine. Vedremo se, così come ALdo Festante, preferiranno conservarlo in vista del round decisivo di Monza a novembre.

Pieno di jolly a disposizione, invece, per i protagonisti della Silver Cup, mentre in Michelin Cup il capoclassifica Bashar Mardini ha utilizzato 4 pneumatici nuovi extra a Imola, dove il suo inseguitore Luca Pastorelli ne ha invece montati solo 2.

Per quanto riguarda gli aspetti più prettamente tecnico-sportivi relativi al Mugello, che quest'anno ha già ospitato il monomarca di Porsche Italia in occasione del round inaugurale di metà luglio, il record della pista per una 911 GT3 Cup appartiene a Cerqui in 1'49"790 (pole position 2019), mentre due mesi e mezzo fa lo stesso driver bresciano si guadagnò la partenza al palo in 1'50"104.

Durante il briefing, oltre a paventare la possibilità di partenza dietro safety car in caso di pioggia, il direttore di prova Massimiliano Ghinassi ha ricordato che, rispetto a luglio e per via del Gran Premio disputato a metà settembre, al Mugello sono cambiato i dissuasori posti a interno o esterno curva. I nuovi dissuasori, omologati proprio per la F1, sono posti nei medesimi punti, ma sono più bassi (misurano appena 5 centimetri di altezza) e più stretti.

La Carrera Cup Italia “batte 5” al Mugello: quante sfide!

Articolo precedente

La Carrera Cup Italia “batte 5” al Mugello: quante sfide!

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia, Mugello: Iaquinta con brivido nelle libere!

Carrera Cup Italia, Mugello: Iaquinta con brivido nelle libere!
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Carrera Cup Italia
Evento Mugello II
Sotto-evento Venerdì
Location Mugello
Autore Gianluca Marchese