Formula 1
28 nov
-
01 dic
Evento concluso
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
89 giorni
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
23 nov
-
23 nov
Evento concluso
G
Santiago ePrix
17 gen
-
18 gen
Prossimo evento tra
34 giorni
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso
12 dic
-
14 dic
Gara in
12 Ore
:
33 Minuti
:
02 Secondi

Carrera Cup Italia, Rovera: "Niente calcoli, siamo a Le Castellet per vincere"

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, Rovera: "Niente calcoli, siamo a Le Castellet per vincere"
Di:
12 mag 2018, 11:06

Il poleman di giornata racconta la qualifica al Paul Ricard e questo primo scorcio di stagione condiviso con Carrera Cup France e un compagno di squadra veloce come Mosca in Tsunami RT

Tommaso Mosca, Tsunami RT
Alessio Rovera, Tsunami RT
Tommaso Mosca, Tsunami RT
Atmosfera
Alessio Rovera, Tsunami RT
Bandiere del circuito
Alessio Rovera, Tsunami RT

A Imola la pole position gli era sfuggita, a Le Castellet, invece, Alessio Rovera non ha fallito l'appuntamento con la qualifica dopo aver già dominato le prove libere venerdì. Il campione in carica, impegnato anche nella Carrera Cup France, che resta l'obiettivo centrale del 2018, con i due punti aggiuntivi della pole position è ora però a un solo punto dalla vetta della classifica della Carrera Cup Italia. Alle spalle del compagno di squadra Tommaso Mosca (che per Tsunami RT, confermando in pieno il vantaggio "tecnico" del team ucraino al Paul Ricard, ha completato la prima fila) e appena prima di gara 1 del secondo round (diretta Italia 2 alle 16.30).

Alessio, ti aspettavi quanto fatto poi in prova?

"Ho fatto il tempo che è proprio in mezzo a quello che ci aspettavamo. E' stato un bel giro secco. Nel primo settore le gomme non erano ancora arrivate bene in temperature e ho faticato un po', poi nel secondo e terzo erano al top e ho fatto la differenza."

Ma è stato un rischio uscire per un solo giro secco in PQ2?

"E' sempre un rischio, però rende, era la strategia giusta. Il secondo giro sarebbe stato più lento e infatti in PQ1 è stato così."

Ora la strategia per la partenza?

"Si cerca di partire come in gara 1 a Spa (passato da terzo a primo all'esordio 2018 nella Carrera CUp France lo scorso fine setitmana, ndr)! E poi proviamo ad allungare. Tommaso (Mosca, ndr) ha comunque un bel passo, quindi vedremo."

Ormai sei a 1 punto da lui e quindi chi prevale in gara 1 sarà leader in classifica: questo potrebbe cambiare qualcosa nei programmi stagionali?

"Be', alla fine siamo qua per stare davanti. Quindi sì, è un allenamento per la serie francese, però siamo qui per vincere. Quindi ce la metterò tutta in gara. Qualsiasi cambio di decisione semmai arriverà molto più avanti e comunque dipenderà da quello che succede nell'altro monomarca, non qui."

Di Mosca invece che idea ti sei fatto?

"E' sempre molto veloce e per essere un debuttante sta andando forte. Un compagno di squadra competitivo e quindi stimolante."

Tu invece? Rispetto allo scorso anno sembri aver acquisito maggior sicurezza: vincere aiuta a vincere?

"Assolutamente. Mi ha tolto molta pressione, riesco a essere molto più tranquillo, in entrambe le serie. Sto guidando molto più sereno."

Prossimo Articolo
Carrera Cup Italia, Le Castellet: Rovera si prende anche la pole

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Le Castellet: Rovera si prende anche la pole

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia, Le Castellet: per Mosca è uno... Tsunami "pazzesco"

Carrera Cup Italia, Le Castellet: per Mosca è uno... Tsunami "pazzesco"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Carrera Cup Italia
Autore Gianluca Marchese