Carrera Cup Italia, Quaresmini: "Franciacorta? Qualifiche da Montecarlo!"

Dopo il miglior crono fatto segnare nella FP2 a gomma nuova il driver bresciano spiega la pista di Castrezzato, nuova quasi per tutti: "A me piace, ma la pole position è fondamentale". Caglioni, davanti nella FP1: "Darò il 200%!"

Carrera Cup Italia, Quaresmini: "Franciacorta? Qualifiche da Montecarlo!"

Si alza il livello di tensione nel penultimo round della Porsche Carrera Cup Italia al PEC Franciacorta. E' in arrivo il Porsche Festival (sabato-domenica) e sono in arrivo anche le due gare Pro e le due Michelin Cup. Prima, però, nel tardo pomeriggio di oggi, saranno le qualifiche a tenere banco.

Un turno particolarmente sentito dai piloti, che sanno che sul tracciato più breve della stagione un posto al sole, almeno una prima fila, sarebbe determinante in ottica gara 1 (e probabilmente anche in vista del gran finale a Monza). Le prove libere di stamattina, con Leo Caglioni davanti nella FP1 a Gianmarco Quaresmini e l'ordine inverso nella FP2, hanno confermato in pieno le attese della vigilia e i distacchi rischiano di essere ultra-risicati.

Quaresmini, poi, gioca in casa, e punta subito dritto a quella prima vittoria stagionale che significherebbe molto in ottica Monza qualsiasi risultato arriverà poi in gara 2 domenica. Il portacolori del team Tsunami, autore di un ottimo 1'08"238, spiega il circuito di Castrezzato, che un po' per tutti è completamente nuovo: “La pista come tipologia di layout a me personalmente piace. Ha una parte semi-veloce nel tratto iniziale, poi in quello centrale diventa tecnica con tanto di tornantino da prima marcia. E’ un po’ un misto. L’unica cosa non ha dei grandi allunghi e quindi in gara si faticherà nei sorpassi. Ecco perché questa qualifica sarà fondamentale, una sorta di Montecarlo!”.

I riscontri di stamattina soddisfano il campione 2018, pronto a giocarsi le proprie carte su un tracciato nuovo perfino per lui che abita a soli 10 chilometri: “Siamo veramente contenti delle libere, anche perché è la prima volta sia per il team sia per me qui. Avevo giusto girato con una stradale per 5 giri e fare subito una bella simulazione di passo gara e poi una di qualifica che mi vede al primo posto mi dà tanta fiducia per le qualifiche di oggi e la gara di domani. Penso che già il mio 8 e 2 è un ottimo tempo. Ma era la mia prima volta a gomma nuova. A mano a mano aumenta il feeling, quindi si andrà a cavallo fra il 7 alto e l’8 e 0".

Dello stesso avviso, pochi box più in là, in quelli di Ombra Racing, è Caglioni, che attacca: “Peccato stamattina la bandiera rossa quando avevo gomma nuova. Comunque ci sono un paio di punti che devo affinare. La parte centrale è quella più critica, però la pista migliorerà, in qualifica servirà un tempo sotto al muro dell’1 e 8. Sono contento di essere riuscito a trovare subito un buon ritmo su una pista nuova un po’ per tutti. Fra l’altro anche gli altri nel team sono andati bene. In qualifica darò il 200%!”.

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, Franciacorta: Cerqui punta sulle qualifiche dopo il ko

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Franciacorta: Cerqui punta sulle qualifiche dopo il ko

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia, Franciacorta: Poli-pole all'esordio nelle qualifiche Michelin

Carrera Cup Italia, Franciacorta: Poli-pole all'esordio nelle qualifiche Michelin
Carica commenti