Formula 1
10 ott
-
13 ott
Evento concluso
MotoGP
18 ott
-
20 ott
Evento concluso
25 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
1 giorno
WRC
03 ott
-
06 ott
Evento concluso
24 ott
-
27 ott
Prossimo evento tra
21 Ore
:
15 Minuti
:
31 Secondi
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
SSP300 FP1 in
1 giorno
WEC
30 ago
-
01 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Evento concluso
Carrera Cup Italia 2017
Topic

Carrera Cup Italia 2017

Carrera Cup Italia, Quaresmini dopo lo champagne: "Avessi vinto al Mugello..."

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, Quaresmini dopo lo champagne: "Avessi vinto al Mugello..."
Di:
10 set 2017, 14:48

Il bresciano di Dinamic Motorsport gioisce per la prima vittoria nel prestigioso monomarca e rimugina sul weekend prima della pausa estiva, mentre Pera (Ebimotors) riallunga su Rovera (Tsunami RT) in classifica

Gianmarco Quaresmini, Dinamic Motorsport
Griglia di partenza di gara 2
Podio Gara 1
Enrico Fulgenzi, Ghinzani Arco Motorsport
Alessio Rovera, Tsunami RT
I piloti dello Scholarship Programme Porsche Italia: Alessio Rovera, Gianmarco Quaresmini, Francesca LInossi, Daniele Cazzaniga, Riccardo Pera
Ivan Jacoma, Ghinzani Arco Motorsport
Livio Selva, Ebimotors
partenza gara 2
Daniele Cazzaniga, Ghinzani Arco Motorsport

La pioggia è arrivata sulla Carrera Cup Italia per la prima volta in gara in stagione e a Imola a "remare" più veloce di tutti ci ha pensato Gianmarco Quaresmini. Prima vittoria per il bresciano di Dinamic Motorsport nel prestigioso monomarca, al culmine attuale di una crescita evidente che, oltre a gioire dal gradino più alto del podio, gli fa anche rimuginare per un secondo sulla sfortuna del Mugello, quando dopo la pole position era stato costretto al ritiro per un incolpevole contatto con Enrico Fulgenzi.

Quaresmini dopo lo champagne è comunque tutt'uno con un gran sorriso: "Ci voleva proprio questa prima vittoria! Sono contentissimo. Sono riuscito a partire bene, ho preso un po' di vantaggio e poi l'ho mantenuto senza prendere rischi inutili. La pista non era in condizioni estreme, ma chiaramente dovevi sempre stare ben attento a non esagerare con cordoli e tappetini, specie all'uscita della Rivazza".

Poi il 21enne promessa dello Scholarship Programme di Porsche Italia ci pensa su: "Peccato che questa vittoria sia arrivata un po' tardi, avessi vinto al Mugello, chissà, magari il mio campionato avrebbe potuto prendere una piega differente. L'obiettivo è stato comunque raggiunto e siamo davvero felici".

A proposito di Scholarship Programme, per Alessio Rovera (Tsunami RT) è arrivata la nomination come rappresentante fra i giovani driver del progetto di coaching della filiale italiana del machio tedesco agli International Shoot Out, in programma a fine mese. Dopo una scelta che il responsabile della Carrera Cup Italia Max Busnelli ha definito come davvero complicata (Pera è stato inserito come wild card), il 22enne pilota varesino si giocherà le proprie carte per aggiudicarsi l'opportunità di disputare una stagione in Porsche Supercup, ma nella serie italiana, dopo la convincente vittoria in gara 1, in gara 2 a Imola non è riuscito a rimontare oltre al quarto posto (in parte anche perché la gara causa maltempo è stata preventivamente accorciata a 21 degli originari 28 minuti + 1 giro previsti).

Un risultato che permette a Riccardo Pera, arrembante e secondo anche in gara 2 dopo la piazza d'onore del sabato, di riallungare in classifica, dove le cose sono rimaste praticamente le stesse del pre-Imola. Il leader di Ebimotors ha infatti perso un solo punto sul rivale e di questo ne è ben conscio: "Sono contento, bella gara e bei sorpassi alla prima sul bagnato! un secondo posto che vale come una vittoria in ottica campionato, anche perché partivo dalla terza fila e quindi era molto difficile fare meglio di così".

Il sorriso è rispuntato anche sul volto di Enrico Fulgenzi. non ha ritrovato la vittoria il driver marchigiano di Ghinzani Arco Motorsport, ma con due terzi posti consecutivi ha almeno cancellato il doppio 0 con il quale aveva lasciato il Mugello in luglio: "Gara 2 è stata avvincente, mi sono divertito e nel finale andavo forte, tanto che per cercare di prendere Pera ho rischiato qualcosa. Due podi è il massimo possibile che potevamo raggiungere qui a Imola, spero ora di poter lavorare con la squadra prima di ritornare al Mugello".

Sul tracciato toscano è in programma il sesto e penultimo round il 30 settembre e 1° ottobre, nell'inedita cornice del Porsche Festival, dove quest'anno per la prima volta la Carrera Cup Italia sarà uno dei motivi principali, tra l'altro con due gare previste entrambe alla domenica.

 

Prossimo Articolo
Rovera è il giovane che rappresenterà l'Italia all'International Shoot Out della Carrera Cup

Articolo precedente

Rovera è il giovane che rappresenterà l'Italia all'International Shoot Out della Carrera Cup

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia, se Jacoma trova concretezza...

Carrera Cup Italia, se Jacoma trova concretezza...
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Carrera Cup Italia
Evento Imola II
Location Imola
Autore Gianluca Marchese