Iscriviti

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia
Ultime notizie

Carrera Cup Italia | Prove di sorpasso al Mugello!

Come recita l’ordine di gara 1 di ieri, in classifica generale Malucelli, Cerqui, Agostini e Bertonelli sono tornati sotto al leader Quaresmini e in un monomarca che si conferma sul filo dell’equilibrio oggi alle 12.20 in gara 2 (diretta Sky Sport Summer e Cielo) i primi tre scatteranno di nuovo davanti a tutti giocandosi l’opportunità di balzare in vetta prima della pausa estiva

Podio di gara 1
#23 Matteo Malucelli, Team Malucelli
#23 Matteo Malucelli, Team Malucelli
Partenza
#3 Alberto Cerqui, BeDriver
#3 Alberto Cerqui, BeDriver
#3 Alberto Cerqui, BeDriver e #23 Matteo Malucelli, Team Malucelli
#14 Riccardo Agostini, Scuderia Villorba Corse

Sembra un banale elenco, invece sono i protagonisti che grazie alle qualifiche e alla gara 1 del terzo round della Porsche Carrera Cup Italia al Mugello hanno accorciato di parecchio il gap dal leader Quaresmini.

E l’elenco non è banale anche perché rispecchia esattamente l’ordine di arrivo di una gara 1 davvero tirata fra i primi ieri: Malucelli, che si è preso tutto, Cerqui, secondo e oggi in pole per gara 2 delle 12.20 (diretta Sky Sport Summer, Cielo e www.carreracupitalia.it), Agostini, di nuovo sul podio dopo l’apertura di Misano, e Bertonelli, apparso un po’ meno brillante dei battistrada ma anche sempre lì a non mollare la preda.

Così il tentativo di fuga di Quaresmini è stato stoppato sul nascere, complici anche i problemi di adattamento del capoclassifica bresciano di Dinamic Motorsport a un fine settimana di metà campionato tecnicamente assai complesso anche per via del gran caldo.

In casa Team Malucelli si sorride per la seconda piazza in campionato con tanto di distacco ridotto e il vincitore di ieri racconta così gara e situazione: “Ci voleva, anche per rilanciarci in classifica, non è stato facile perché avevamo qualche problema di sovrasterzo e Cerqui andava veramente forte. Gli faccio i complimenti, è stata veramente molto tirata, una gara ancora più dura poi per via delle condizioni di gran caldo. Ora guardiamo avanti".

"Sul fatto di ricucire il gap con Quaresmini ci speravo, più che me l’aspettavo, il weekend è iniziato un po’ in salita però poi siamo riusciti a qualificarci bene e quindi sapevamo se non di vincere almeno di fare podio. Poi diciamo che il Mugello è capitato come gara cruciale e probabilmente anche se non siamo a postissimo riusciamo a fare un po’ di differenza. Qui storicamente ho sempre fatto più punti di tutti. Poi come ho avuto problemi io a Misano, qui è toccato ad altri.”

Cioè a Quaresmini, che nonostante tutto ha limitato i danni rimontando da 16esimo a settimo, ma ora in classifica chi anche in gara 2 gli parte davanti, e di parecchio, visto che lui scatterà solo 18esimo, è a pochi punti e dunque non è escluso che dal giro di boa del campionato possa uscire un nuovo leader. Sarebbe il terzo in tre appuntamenti. L’equilibrio è davvero una certezza storica in Carrera Cup Italia.

Chi si è rilanciato pienamente è anche Cerqui con BeDriver, bagnando finalmente con lo spumante questo 2023: “E’ andata abbastanza bene in gara 1, ho fatto una buona partenza e ho cercato subito di passare Malucelli, anche dopo la safety car. Sapevo che nelle prime fasi avevo qualcosina in più (4 Michelin jolly nuove anziché le sole 2 in appoggio per le quali hanno optato il vincitore e anche Agostini, altro tema strategico che da Monza sarà da tenere in grande considerazione in vista dello sprint finale, ndr), poi non sono riuscito a sfruttare l’attimo e ho cercato di tenere il passo".

"Forse avevo qualcosina in più di nuovo a fine gara ma le differenze erano talmente minime che non mi hanno permesso di passarlo. Sono contento, dopo la sfortuna (rottura del radiatore, ndr) di Vallelunga, finalmente è arrivato il primo podio della stagione.”

Dal box Villorba Corse, Agostini la vede così dopo il terzo posto di ieri: “E’ stata una buona gara 1, abbastanza lineare, a parte la safety car iniziale. Sono stato lì con Matteo e Alberto praticamente per tutta la corsa. Poi ho provato qualcosa di diverso in pista perché vedevo che in alcuni punti guadagnavano qualcosa e in quel frangente ho perso un po’ di metri".

"Girando poi sugli stessi tempi non sono riuscito a chiudere il gap. Alla fine è andata che siamo sempre molto vicini ma non riusciamo a dare quella zampata di cui abbiamo bisogno per vincere. Comunque sia è stata una buona gara, un terzo posto importante, in gara 2 sarà di nuovo una buona posizione di partenza, quindi vediamo, sono fiducioso come sempre.”

Queste sono le classifiche attuali in vista proprio della partenza di gara 2, dove di nuovo i primi tre di ieri si posizioneranno davanti a tutti.

Assoluta: 1. Quaresmini 74 punti; 2. Malucelli 69; 3. Bertonelli 66; 4. Agostini 60; 5. Amati 57; 6. Cerqui, Iaquinta e Ten Voorde 56; 9. Festante 41; 10. Ferrari 32.

Michelin Cup: 1. De Amicis 75 punti; 2. De Giacomi 50; 3. Fenici 44; 4. Gnemmi 40; 5. Giorgi 25.

Team: 1. Dinamic Motorsport 134 punti; 2. Villorba Corse 85; 3. EF Racing 77; 4. Bonaldi Motorsport 68; 5. Team Malucelli 63.

Di seguito, invece, i tempi delle qualifiche validi per la griglia di partenza di gara 2.

POS. Pilota Team Tempo/distacco
01. Alberto Cerqui BeDriver 1’50”123
02. Matteo Malucelli Team Malucelli +0"464
03. Riccardo Agostini Villorba Corse +0"486
04. Benedetto Strignano Villorba Corse +0"511
05. Leonardo Caglioni Ombra Racing +0"596
06. Jorge Lorenzo Team Q8 Hi Perform +0"673
07. Enrico Fulgenzi EF Racing +0"694
08. Pietro Armanni Ombra Racing +0"797
09. Aldo Festante Dinamic Motorsport +0"816
10. Artem Slutskii Target Competition +0"833
11. Diego Bertonelli Bonaldi Motorsport +0"839
12. Andrea Fontana Ebimotors +0"863
13. Lorenzo Ferrari Raptor Engineering +0"993
14. Lodovico Laurini Dinamic Motorsport +1"013
15. Zakhar Slutskii Target Competition +1”209
16. Kang Ling Ombra Racing +1"249
17. Giammarco Levorato TDE +1"321
18. Gianmarco Quaresmini Dinamic Motorsport +1"363
19. Alberto De Amicis Ebimotors +1"597
20. Paolo Gnemmi Ebimotors +1"772
21. Giuseppe Guirreri Raptor Engineering +1"893
22. Francesco Maria Fenici AB Racing +2"113
23. Gianluca Giorgi BeDriver +2"298
24. Max Montagnese Team Malucelli +2"579
25. Marçal Muller EF Racing +3"029
26. Alex De Giacomi Tsunami RT +3"085
27. Marco Galassi Team Malucelli +3"463
28. Livio Selva Ghinzani Arco Motorsport +3"561
29. Giacomo Scanzi Ghinzani Arco Motorsport +4"081
30. Johannes Zelger Tsunami RT +4"215
31. Huilin Han AB Racing +5"486
32. Massimo Navatta Raptor Engineering +5"697
33. Alexandre Papadopulos Tsunami RT No time

Be part of Motorsport community

Join the conversation
Articolo precedente Carrera Cup Italia | Mugello: cambia la top-10 di gara 1!
Prossimo Articolo Carrera Cup Italia | Tag Heuer premia De Amicis come pilota più combattivo

Top Comments

Sign up for free

  • Get quick access to your favorite articles

  • Manage alerts on breaking news and favorite drivers

  • Make your voice heard with article commenting.

Motorsport prime

Discover premium content
Iscriviti

Edizione

Italia Italia