Carrera Cup Italia 2017
Topic

Carrera Cup Italia 2017

Carrera Cup Italia, Pera e Rovera hanno completato l'International Shoot Out al Lausitzring

Insieme ad altri 7 piloti, i contendenti della serie tricolore, provenienti dallo Scholarship Programme italiano, hanno partecipato al grande test di Porsche Motorsport che mette in palio una stagione in Supercup

Carrera Cup Italia, Pera e Rovera hanno completato l'International Shoot Out al Lausitzring
Alessio Rovera e Riccardo Pera al Porsche International Shoot Out
Riccardo Pera, Ebimotors
Alessio Rovera e Riccardo Pera al Porsche International Shoot Out
Alessio Rovera, Tsunami RT
Alessio Rovera e Riccardo Pera al Porsche International Shoot Out
Alessio Rovera, Tsunami RT, Il pilota selezinato per l'International Shoot Out della Carrera Cup
Partenza gara 1
I piloti dello Scholarship Programme Porsche Italia: Alessio Rovera, Gianmarco Quaresmini, Francesca LInossi, Daniele Cazzaniga, Riccardo Pera

Si è svolto in Germania l'International Shoot Out di Porsche Motorsport. Nove giovani piloti candidati, nominati attraverso 21 serie monomarca Porsche di tutto il mondo, si sono giocati lunedì e martedì al Lausitzring l'opportunità di diventare pilota Junior Porsche e disputare una stagione nella Mobil 1 Supercup.

In attesa di sfidarsi nel sesto round della Carrera Cup Italia al Mugello, erano presenti a questo prestigioso test ufficiale selettivo anche Alessio Rovera e Riccardo Pera, ovvero il 22enne varesino selezionato e il 18enne lucchese wild card di Porsche Italia provenienti dallo Scholarship Programme della filiale nazionale con sede a Padova.

Il processo di selezione li ha visti protagonisti sulla nuova Porsche 911 GT3 Cup che viene già impiegata in Supercup (e che in Italia "sbarcherà" nel 2018, la presentazione sabato proprio al Mugello durante il Porsche Festival), sulla quale hanno dovuto affrontare delle prove libere e delle simulazioni di qualifica e gara, senza opportunità di modificare la vettura ma dovendo comunque interagire con i tecnici Porsche per poi presentarsi a delle interviste, anche queste rigorosamente in inglese.

In attesa dell'esito della selezione, ci vorranno un 10-15 giorni, Rovera ha così commentato la due-giorni tanto attesa vissuta in Germania: "Sono contento, è andata abbastanza bene credo, anche se non mi sono subito trovato benissimo con un pista un po' anomala. Lunedì ha piovuto ma in quelle condizioni mi sono sentito a mio agio. E' stata un'esperienza del tutto nuova, ma positiva proprio perché molto formativa, ero lì con i migliori. Ora però di nuovo testa al campionato e quindi al Mugello. Penso sia io sia Riccardo saremo ulteriormente preparati proprio grazie a questa esperienza e potremo avere qualcosa in più degli altri".

"Sono stati due giorni intensi - sono invece le parole di Pera -, a stretto contatto con il team Porsche Motorsport, dove ho potuto mettermi alla prova e soprattutto imparare molto... un'esperienza unica. Non è stato semplice trovare il giusto feeling con la nuova 'Cup' My18, in particolar modo per la differente modulazione della frenata in assenza dell'abs. Il livello è stato per tutti i ragazzi molto alto con performance racchiuse in una manciata di decimi, anche se l'attenzione dello staff non mirava solo a questo."

Oltre ai due rappresentanti italiani, al test internazionale hanno preso parte Jacob Eidson (GT3 Cup Challenge Usa), Philip Morin (Carrera Cup Scandinavia), Will Bamber (Carrera Cup Asia),  Dylan O'Keeffe (Carrera Cup Australia), Charlie Eastwood (Carrera Cup Great Britain), Rodrigo Baptista (GT3 Cup Challenge Brasil) e Julien Andlauer (Carrera Cup France).

 

condivisioni
commenti
Anche Röhrl, Cairoli e Dj Ringo al Mugello per il Porsche Festival!

Articolo precedente

Anche Röhrl, Cairoli e Dj Ringo al Mugello per il Porsche Festival!

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia, penultima da brividi al Mugello nella cornice del Porsche Festival

Carrera Cup Italia, penultima da brividi al Mugello nella cornice del Porsche Festival
Carica commenti