Formula 1
19 set
-
22 set
Evento concluso
MotoGP
20 set
-
22 set
Evento concluso
G
GP della Thailandia
04 ott
-
06 ott
WRC
12 set
-
15 set
Evento concluso
03 ott
-
06 ott
Prossimo evento tra
9 giorni
WSBK
06 set
-
08 set
Evento concluso
G
Magny-Cours
27 set
-
29 set
Prossimo evento tra
3 giorni
WEC
30 ago
-
01 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Prossimo evento tra
10 giorni

Carrera Cup Italia, per Cerqui è "un rientro da sogno" al Mugello

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, per Cerqui è "un rientro da sogno" al Mugello
Di:
20 lug 2019, 11:33

Il bresciano di Dinamic Motorsport racconta la sua pole position in qualifica ("Non sapevo del record!") e il particolare feeling con il circuito toscano e sottolinea l'importanza della gestione di auto e gomme per gara 1, nella quale oggi pomeriggio tutti i pretendenti al titolo gli partiranno immediatamente alle spalle...

Alberto Cerqui è il nuovo detentore del record delle 911 GT3 Cup al Mugello. Con 1'49"790 il bresciano di Dinamic Motorsport si è preso la pole position per gara 1 del quarto round della Porsche Carrera Cup Italia in corso sui saliscendi del tracciato toscano.

Dopo la premiazione con trofeo Q8 Hi Perform consegnatogli direttamente da Valentina Albanese, a capo del Motorsport in Porsche Italia, è ora pronto per la partenza delle 17.30 (diretta tv Sky Sport Arena): "E' un rientro da sogno - esordisce Cerqui nel primo commento -. Era un po' che ero lontano da questa vettura. Ho fatto qualche giro di approccio diegi giorni fa nel test, ieri nelle libere volevo affinare quello che avrebbe potuto essere il mio tempo con gomme nuove, che quest'anno non avevo ancora provato, però dopo un giro si è rotto il semiasse e non ho provato niente..."

Eppure...

"Sono entrato in qualifica a occhi chiusi, mi sono detto 'c'è solo un giro da fare e quindi devo farlo per forza bene'. Già in PQ1 ero andato forte, subito primo, e lo stesso poi in PQ2, anche se ho commesso un errorino e quindi non è stato un giro perfetto. Sono contento anche perché i meccanici hanno lavorato a fondo ieri e oggi abbiamo fatto una piccola mossa tra le due sessioni di qualifica che hanno azzeccato risolvendo un leggero problema di sottosterzo che avevo. Quindi un grazie va soprattutto al team."

E il pilota? Hai fatto pure il record!

"Anche il record? Cavoli! Allora sono doppiamente contento!"

Te l'aspettavi?

"Devo dire che il Mugello è una pista che mi piace moltissimo. Ho vinto in quasi tutte le categorie nelle quali ho corso, le più importanti la Superstars con pole position, nel GT Italiano e anche nella Carrera Cup Italia nel 2012-13 quando correva insieme alla francese, conservo ancora la foto con 40 e passa vetture, devo dire che vincere davanti a così tanti rivali è stata una bella soddisfazione. Qui mi trovo sempre bene. Ho molta fiducia. Anche se nelle libere ho girato poco ho cercato di ripercorrere la pista con la mente e sono riuscito a trovare un giro quasi perfetto."

Qual è il segreto al Mugello allora?

"Alla fine è una pista che è quasi 'poetica'. Devi trovare il ritmo giusto e lasciarti andare, perché se pensi di forzare o l'esatto contrario... una volta che indovini la prima curva e la prima esse è una 'danza', non devi perdere il ritmo e poi ti devi fidare perché le curve sono veloci, soprattutto le Arrabbiate e la Casanova Savelli si fanno ad alte velocità. Con la 911 GT3 Cup, a differenza dei GT3, non c'è tantissima aerodinamica quindi sei un po' sulle uova, però proprio per quello è più divertente e c'è il fatto che pur muovendosi l'hai in mano tu stesso. Diventa quasi un fidarsi più di te stesso."

Già cambia qualcosa ora? Prospettive?

"Come si diceva anche ieri (probabilità che Cerqui sia al via nel monomarca di Porsche Italia anche nei prossimi round, ndr) più si fa bene, più si va avanti. Il team è molto orgoglioso, loro non se l'aspettavano. Non poteva iniziare meglio, ora speriamo di far bene in gara 1 e di portare a termine un buon lavoro."

Ecco, che partenza prevedi da quella prima fila che "scotta"?

"Non sarà facile. Ho i primi 5/6 avversari che sono molto tosti e di sicuro avranno un ottimo passo gara. Bisogna fare una buona partenza e poi cecare di gestire la gomma perché con questo caldo non sarà semplice portare a termine una gara lunga. Già nelle libere si è visto che dopo qualche giro si inizia a soffrire un po'. Quindi sarà importante andar forte ma pure gestire la vettura nell'arco di tutta la corsa."

Prossimo Articolo
Carrera Cup Italia, Mugello: pole da record di Cerqui!

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Mugello: pole da record di Cerqui!

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia, Mugello: per Bertonelli "fondamentale partire davanti a Kujala"

Carrera Cup Italia, Mugello: per Bertonelli "fondamentale partire davanti a Kujala"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Carrera Cup Italia
Evento Mugello
Location Mugello
Autore Gianluca Marchese