Formula 1 MotoGP
18 set
Warm Up in
07 Ore
:
53 Minuti
:
00 Secondi
WRC
18 set
Giorno 3 in
05 Ore
:
03 Minuti
:
00 Secondi
WSBK
04 set
Evento concluso
18 set
SBK WarmUP in
07 Ore
:
33 Minuti
:
00 Secondi
Formula E WEC
12 nov
Prossimo evento tra
53 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
25 set
Prossimo evento tra
5 giorni
GT World Challenge Europe Endurance

Carrera Cup Italia: Mugello, questione di campioni...

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia: Mugello, questione di campioni...
Di:

I piloti più attesi hanno mantenuto le aspettative in un weekend "caldo" in tutte le categorie che riconsegna al monomarca di Porsche Italia un Quaresmini in forma strepitosa, un Cerqui ultracompetitivo e uno Iaquinta ancora affamato. E Fumanelli, da esordiente, è lì...

Podio: Gianmarco Quaresmini di Tsunami RT, Simone Iaquinta di Ghinzani Arco Motorsport e Stefano Monaco di Dinamic Motorsport
David Fumanelli
Gianmarco Quaresmini, Tsunami RT
Simone Iaquinta, Ghinzani Arco Motorsport
Simone Iaquinta, Ghinzani Arco Motorsport
Podio: Alberto Cerqui, Gianmarco Quaresmini, David Fumanelli
Azione in pista
Atmosfera nel paddock
Azione in pista
David Fumanelli

I tempi cambiano e tra mascherine e sostanze igienizzanti non si può certo dire che sia tutto "normale", ma la Porsche Carrera Cup Italia è ritornata con il primo round 2020 senza perdere lo smalto, cioè nulla dell'agonismo e dei grandi duelli che ha vissuto nelle ultime stagioni. I protagonisti cambiano, "girano" e sono nuovi ma tutte le categorie hanno regalato dei colpi di scena e sorpassi mica male su un circuito come il Mugello.

Erano attesissimi i "fantastici 4" che avrebbero dovuto fare la differenza e così è stato, con i giovani dello Scholarship Programme che hanno cercato di inserirsi nella mischia in prova come in gara, a volte riuscendoci, in particolare con i più "esperti", Stefano Monaco, Lodovico Laurini e Aldo Festante, che sono alle seconde esperienze nel monomarca tricolore.

Certo, però, che i campioni 2019 Simone Iaquinta e 2018 Gianmarco Quaresmini più il plurititolato e vicecampione 2013 Alberto Cerqui hanno davvero fatto la differenza. Così come, anche se in maniera meno "visibile", David Fumanelli, che rispetto agli altri paga sicuramente qualcosa in termini di esperienza sulla 911 GT3 Cup, al volante della quale è all'esordio come driver ufficiale di Q8 Hi Perform.

Quaresmini ha impressionato sul passo gara, non che in qualifica sia andato piano... La Carrera Cup Italia lo ha ritrovato in forma strepitosa dopo una stagione in Supercup. Il pilota bresciano al Mugello ha rispettato uno score particolare: secondo in qualifica, secondo in gara 1 e secondo in gara 2 (sempre con giro più veloce). E' una tabellina del 2 che però in classifica fa 1 e così Quaresmini si presenterà con il team Tsunami da primo della classe con 29 punti al Misano World Circuit, dove il secondo round della serie si disputa nel weekend del 2 agosto con tanto di gara 1 notturna al sabato. 

Ma quanto è davvero importante uscire dal Mugello da primo in classifica? Così ha risposto il campione 2018: "E' veramente molto importante. Quest'anno il campionato è partito molto avanti, luglio, nel periodo più caldo e difficile ed essere subito forti davanti è cruciale. E questo è l'inizio che volevo fare. Anche con il team Tsunami e l'ingegner Valota mi trovo davvero bene e ci capiamo al volo".

La classifica è ovviamente ancora corta, in ogni caso. A soli tre punti dal 25enne bresciano sono in agguato due mastini come Cerqui e Iaquinta. Notevole la competitività mostrata dal 28enne pilota bresciano, come spesso gli è capitato praticamente perfetto al Mugello, e anche dal team AB Racing, che ha realizzato lo step che forse gli mancava per puntare dritto ai vertici. In gara 2, tra l'altro, il team gestito in pista da SVC - Villorba Corse aveva puntato molto sulla seconda metà dei 28 minuti + 1 giro, visto che Cerqui sarebbe scattato dalla terza fila, ma le due safety car impiegate ne hanno congelato le ambizioni.

Cerqui ci riproverà a Misano, consapevole che tutto sommato si è ancora sullo 0 a 0. Il pareggio è proprio "reale" con Iaquinta. Anche il campione in carica è all'inseguimento di Quaresmini con 26 punti. Il driver di Ghinzani Arco Motorsport ha dimostrato una maturità e una consapevolezza già intraviste lo scorso anno ma ormai pienamente fatte proprie.

Ha atteso a lungo un passo falso dei tre davanti in gara 1 o almeno una sbavatura di Fumanelli. Poi ha attaccato, ma il pilota brianzolo si difendeva e lui, pur avendone per provarci, non aveva un feeling del 100% con la vettura. A quel punto davvero inutile rischiare, concetto che allo Iaquinta di qualche stagione fa sarebbe suonato quasi alieno...

Quindi quarto posto, giù dal podio, ma reazione da campione in carica vero e piena sintonia con la squadra, oltre che ancora tanta fame di affermarsi. Così, auto modificata e cattiveria giusta nei sorpassi a Festante e Monaco per prendersi la prima vittoria della stagione in gara 2 e aggrapparsi al tram di vertice.

Lo stesso al quale, seppure leggermente più staccato, è rimasto attaccato Fumanelli, che ha pagato qualcosa in temrini di esperienza rispetto agli altri tre, ma anche lui in bagarre non si è mai tirato indietro, dimostrando tempra e talento giusti per giocarsi un monomarca sempre così agguerrito.

Il prossimo appuntamento a Misano dirà sicuramente di più sui particolari dei valori in campo, ma la sensazione è che l'intreccio si scioglierà soltanto in autunno inoltrato...

Le classifiche dopo il Mugello

Assoluta: 1. Quaresmini 29; 2. Cerqui e Iaquinta 26; 4. Fumanelli 20; 5. Monaco 16.

Michelin Cup: 1. Mardini 22; 2. Pastorelli 16; 3. Galassi 10; 4. Randazzo 6; 5. Locanto 4.

Silver Cup: 1. Mercurio e Montagnese 11; 3. Biolghini e Scarpellini 8; 5. Parisini 6.

Team: 1. Ghinzani Arco Motorsport 28; 2. Tsunami RT 27; 3. AB Racing 26; 4. Dinamic Motorsport e Ombra Racing 18.

Carrera Cup Italia, al Mugello l'oro di Monaco

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, al Mugello l'oro di Monaco

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia al Mugello, Fumanelli: “Guidare così è un piacere!”

Carrera Cup Italia al Mugello, Fumanelli: “Guidare così è un piacere!”
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Carrera Cup Italia
Evento Mugello
Location Mugello
Autore Gianluca Marchese