Formula 1
19 set
-
22 set
Evento concluso
MotoGP
20 set
-
22 set
Evento concluso
G
GP della Thailandia
04 ott
-
06 ott
WRC
12 set
-
15 set
Evento concluso
03 ott
-
06 ott
Prossimo evento tra
9 giorni
WSBK
06 set
-
08 set
Evento concluso
G
Magny-Cours
27 set
-
29 set
Prossimo evento tra
3 giorni
WEC
30 ago
-
01 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Prossimo evento tra
10 giorni

Carrera Cup Italia, Mugello: per Bertonelli "fondamentale partire davanti a Kujala"

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, Mugello: per Bertonelli "fondamentale partire davanti a Kujala"
Di:
20 lug 2019, 13:04

Il capoclassifica e portacolori Q8 Hi Perform sorride dopo le qualifiche concluse alle spalle dei soli Cerqui e Mosca ma davanti a tutti gli inseguitori più immediati: "Quei 5 millesimi sono troppo importanti!"

Patrick Kujala, Bonaldi Motorsport
Niccolò Mercatali, Malucelli
Marco Cassarà, Ombra Racing
Marco Galassi, Malucelli
Diego Bertonelli, Q8 Hi Perform
Jim Michaelian, GDL Racing
Lodovico Laurini, Dinamic Motorsport
Alex De Giacomi, Tsunami RT
Francesco Massimo De Luca, AB Racing

Diego Bertonelli sorride al termine delle qualifiche del quarto round della Carrera Cup Italia al Mugello. Alle spalle di una prima fila inedita formata da Alberto Cerqui (Dinamic Motorsport) e Tommaso Mosca (Ombra Racing), per la partenza di gara 1 di oggi pomeriggio si accomoderà lui, terzo e davanti a tutti i più vicini avversari che lo inseguono in classifica.

In particolare, il portacolori del Team Q8 Hi Perform ha beffato sul filo di lana Patrick Kujala (4°), che con Bonaldi Motorsport era forse il favorito nella lotta per la pole position dopo quanto visto nelle libere. Lui e Jaden Conwright (7° stamattina) sono i più insidiosi in graduatoria, staccati di soli 3 punti, ma pure Simone Iaquinta, sesto in qualifica e quarto in campionato, era tra i favoritissimi per la pole visto il miglior tempo del venerdì.

Ecco perché Bertonelli ha un motivo in più per essere soddisfatto della qualifica di stamattina. Il 21enne pilota toscano la vede così: "Terzo con i più vicini pretendenti alla vetta alle mie spalle e senza aver fatto il test, al contrario dei due che ci precedono, quindi va benissimo anche se siamo a oltre 3 decimi. Non mi aspettavo questo gap magari, ma proprio per questo avrei potuto essere più indietro. Invece no, anche gli altri sono un po' distanti. Io ho cercato di fare un giro pulito e alla fine i 5 millesimi meglio di Kujala sono troppo importanti! Partire una casella davanti sull'avversario più diretto è fondamentale su un circuito come il Mugello, poi è chiaro che in partenza può sempre succedere di tutto".

Lo sa bene Mosca, che partirà di nuovo dalla prima fila dopo la pole position colta a Imola: "La mia qualifica è stata abbastanza buona, nella PQ2 abbiamo trovato un po' di traffico nel giro buono. Avevo davanti Kujala che ha commesso un errore, però siamo contenti. Mi aspettavo qualcosa di meglio con i tempi, ma di poco in realtà, chi si aspettava riscontri di molto più bassi ha sbagliato le previsioni. Le condizioni della pista erano comunque buone".

Deluso, invece, Iaquinta, che però guarda con più fiducia alla gara: "In qualifica abbiamo pagato una scelta di assetto che non ha funzionato. Poi anche io ho commesso un piccolo errore al Correntaio che mi è costato circa tre decimi, ma comunque non saremmo scesi sotto all'1 e 50. Però in gara 1 credo che potremo comunque essere in corsa per il podio. Dovranno rispettarmi".

Enrico Fulgenzi (Tsunami RT) ha concluso con il quinto tempo e ammette di essere sorpreso per quanto ottenuto da Cerqui, che gli ha tolto per un solo decimo il record fatto segnare lo scorso anno: "Dispiace per il record, ma complimenti a Cerqui, che è appena arrivato. Con lui ci siamo giocati il campionato e questo suo tempo non fa altro che dare valore al titolo di Carrera Cup che ho conquistato in passato. Per quanto riguarda la mia qualifica ho buttato via il secondo tentativo quando sono passato largo sulla ghiaia della Palagio, dagli ideal time avrei potuto essere terzo con un 49 e 9. In gara mi aspetto di venir fuori alla distanza, abbiamo lavorato molto sul passo nell'ultimo periodo. Abbiamo un buon ritmo, vedremo se sarà la strategia giusta".

 

 

 

Prossimo Articolo
Carrera Cup Italia, per Cerqui è "un rientro da sogno" al Mugello

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, per Cerqui è "un rientro da sogno" al Mugello

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia, Grosso continua a progredire: "Il percorso è quello giusto"

Carrera Cup Italia, Grosso continua a progredire: "Il percorso è quello giusto"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Carrera Cup Italia
Evento Mugello
Location Mugello
Autore Gianluca Marchese