Carrera Cup Italia Mugello: Parlano i protagonisti di Gara 1

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia Mugello: Parlano i protagonisti di Gara 1
Di:
16 lug 2016, 12:57

A salire sul podio della prima gara toscana sono stati nell’ordine Ledogar, Iaquinta e Fulgenzi.

Con i motori ancora caldi dopo Gara 1, al Mugello si tirano le somme su questa prima parte di weekend della Carrera Cup Italia.

Ancora una volta il pilota da battere è il francese dello Tsunami RT – Centro Porsche Padova Come Ledogar, che sul circuito toscano ha messo le mani sulla sua terza affermazione stagionale, risultato che gli ha permesso di allungare il passo nelle classifica assoluta della serie di cui detiene il primato.

“Dedico questa importante vittoria alle vittime di Nizza – ha esordito il transalpino – Allo scattare del semaforo verde sono rimasto concentrato ed ho fatto una buona partenza che mi ha permesso di rimanere in testa. Nel corso dei giri ho dovuto amministrare il vantaggio senza prendere rischi inutili. Abbiamo fatto davvero un ottimo lavoro di squadra”.

Miglior risultato stagionale quello ottenuto da Simone Iaquinta, che al volante di una 911 GT3 Cup del team Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano è riuscito a conquistare un ottimo secondo posto. Il calabrese è stato abile nel mantenere la posizione nonostante i continui attacchi sferrati prima da Mattia Drudi e successivamente da Enrico Fulgenzi. Paura nelle ultime tornate quando il cosentino in uscita dall’Arrabbiata 2 è finito sull’erba rischiando di mandare in fumo una gara perfetta.

“E’ andata meglio di quello che immaginavo – ha dichiarato Simone Iaquinta – Ho provato a tenere il passo di Ledogar, ma andava veramente troppo veloce. Ho messo il coltello in mezzo ai denti ed ho tenuto duro tutta la corsa per mantenere la posizione. Guardando a Gara 2 dobbiamo fare qualche piccola modifica sull’assetto per cercare la vittoria”.

A non sfigurare è stato anche il portacolori della TAM Racing – Centro Porsche Latina Enrico Fulgenzi, campione della Carrera Cup Italia 2013. Lo jesino, terzo quest’oggi, è conosciuto nel paddock con il nome di “Dobermann” per il suo stile di guida e tenacia nell’affrontare i duelli in pista.

“Ho fatto una buona partenza ed ho messo subito nel mirino Ledogar – sono le parole di Fulgenzi – Poco dopo mi sono trovato in una battaglia bellissima con Iaquinta e Drudi che mi ha entusiasmato. Un altro podio ci da morale e ci fa capire che stiamo andando nella direzione giusta”.

Carrera Cup Italia: Come Ledogar sul gradino più alto del podio nella prima gara del Mugello

Articolo precedente

Carrera Cup Italia: Come Ledogar sul gradino più alto del podio nella prima gara del Mugello

Prossimo Articolo

Mattia Drudi compie 18 anni durante il weekend della Carrera Cup Italia

Mattia Drudi compie 18 anni durante il weekend della Carrera Cup Italia
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Carrera Cup Italia
Evento Mugello
Sotto-evento Gara 1
Location Mugello
Piloti Come Ledogar , Enrico Fulgenzi , Simone Iaquinta
Autore Emanuele Fasano