Carrera Cup Italia, Mugello: il borsino dice ancora Cerqui

La classifica e i tempi delle libere non dicono tutto sul sabato atteso nel secondo round della serie di Porsche Italia e oltre all'alfiere Q8 Hi Perform ci sono altri protagonisti che potranno dire la loro sia nelle qualifiche di stamattina sia in gara 1...

Carrera Cup Italia, Mugello: il borsino dice ancora Cerqui

Si avvicinano le qualifiche del secondo round della Porsche Carrera Cup Italia al Mugello Circuit. Ieri nelle libere exploit a gomma nuova per Alessandro Giardelli con un ottimo 1'50”3. Il giovanissimo di Dinamic Motorsport è certamente uno dei nomi da tenere d'occhio in questo caldo, importantissimo sabato targato Porsche Italia, con il compagno di squadra Giorgio Amati tra l'altro terzo e quindi anche lui ben piazzato nel turno del venerdì che ha ufficialmente aperto il weekend.

Fra loro, però, senza utilizzare Michelin nuove, si è inserito Alberto Cerqui, che ancora una volta sul circuito toscano sembra imprendibile. Non è tanto il suo ruolino passato e non è tanto il tempo finale delle libere, a 3 decimi da Giardelli, è piuttosto il passo mostrato all'inizio della sessione, apparso inavvicinabile per gli altri, con tra l'altro un 1 e 51 netto fatto al primo giro lanciato che la dice lunga sul potenziale del sabato del pilota bresciano ufficiale Q8 Hi Perform.

Un po' più da scoprire quello dell'altro bresciano lì davanti in classifica generale, Gianmarco Quaresmini, che insegue a 8 punti da Cerqui a caccia oggi di un risultato utile proprio a calmierare il gap. Il portacolori di Tsunami RT ha mostrato un buon ritmo co gomma usata, ma gli è mancato il riferimento sul giro secco. Si è anche un po' arrabbiato a fine turno il campione 2018, in quanto proprio nel tentativo a Michelin nuove ha raccontato di un rischio contatto con una delle vetture più lente in uno dei tratti più veloci. In ogni caso anche lui sarà della partita per le prime file.

Così come lo sarà Marzio Moretti. L'under mantovano di Bonaldi Motorsport, però, nelle libere ha svolto esclusivamente un lavoro mirato alla gara dopo che nei test di giovedì era arrivato a pochi centesimi da Cerqui nella simulazione qualifica. Ha poi così commentato il lavoro del venerdì: “Abbiamo fatto un programma diverso. Siamo abbastanza soddisfatti, ovviamente abbiamo anche visto dei punti dove possiamo migliorare. Per la qualifica bisogna vedere se riusciamo a concretizzare il potenziale perché non sarà facile. Qui Cerqui è molto veloce e poi ci sono altri che qui hanno fatto tanti test e sono molto validi. Abbiamo comunque un buon passo gara, avevamo visto già a Misano che in gara andiamo forte e qui possiamo confermarci ulteriormente”.

Tra i più giovani pure Aldo Festante ha confermato un passo di rilievo con Ombra Racing (e con lui anche Stefano Gattuso, in crescita), ma gli è mancato un giro pulito nel momento in cui lo cercava: “Verso la fine delle libere abbiamo messo gomma nuova e abbiamo fatto delle prove tecniche, impegnati a capire la differenza di condizioni. Purtroppo a causa della full course yellow finale non ho completato il giro. Poi siamo rientrati con le gomme fresche e sono riuscito a fare 51”0 e poteva essere un po' meglio. Pensiamo positivo per le prove”.

Infine, oltre a verificare il potenziale di Daniele Cazzaniga e Federico Malvestiti, con Ghinzani Arco Motorsport considerato il team da battere valutando anche la gestione tecnica della 911 GT3 Cup di Cerqui, c'è Enrico Fulgenzi, che torna a una qualifica “italiana” a distanza di 10 mesi e dopo gli impegni nella Carrera Cup France. Nonostante qualcosa da rifinire sugli pneumatici riguardo alla scelta delle pressioni, la sua esperienza potrebbe essere la chiave per un ritorno da immediato protagonista...

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, Mugello: Giardelli-Amati subito... Dinamic!
Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Mugello: Giardelli-Amati subito... Dinamic!

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia, Mugello: Donzelli e Fenici recuperano per la qualifica

Carrera Cup Italia, Mugello: Donzelli e Fenici recuperano per la qualifica
Carica commenti