Formula 1
19 set
-
22 set
Evento concluso
MotoGP
20 set
-
22 set
Evento concluso
G
GP della Thailandia
04 ott
-
06 ott
WRC
12 set
-
15 set
Evento concluso
03 ott
-
06 ott
Prossimo evento tra
9 giorni
WSBK
06 set
-
08 set
Evento concluso
G
Magny-Cours
27 set
-
29 set
Prossimo evento tra
3 giorni
WEC
30 ago
-
01 set
Evento concluso
04 ott
-
06 ott
Prossimo evento tra
10 giorni

Carrera Cup Italia, Mugello: Iaquinta raddoppia in gara 2 e Conwright va in testa!

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, Mugello: Iaquinta raddoppia in gara 2 e Conwright va in testa!
Di:
21 lug 2019, 12:18

Seconda vittoria del weekend per il pilota di Ghinzani Arco Motorsport, che sconvolge la classifica, guidata ora dal californiano, 2° oggi, di un solo punto su Bertonelli, 3°. Sfortunato Fulgenzi, in testa ma fermato da una foratura, mentre Kujala non demorde, Mosca non si schiera e il risultato in Michelin Cup è sotto investigazione!

Simone Iaquinta fa il bis in gara 2 al Mugello Circuit e, oltre a sconvolgere la classifica, nella quale Jaden Conwright (2°) va in testa per un solo punto su Diego Bertonelli (3°), una delle news della domenica del quarto round della Porsche Carrera Cup Italia è anche il fatto che Tommaso Mosca non si è schierato al via, in chiara polemica con la decisione dei commissari sportivi che lo avevano penalizzato di 25 secondi per jump start dopo gara 1.

C'è dunque chi esce dalla lotta e chi invece non molla mai, come una gara 2 combattutissima (e con ancora qualche contatto under investigation) ha confermato nel monomarca di Porsche Italia, che a ogni weekend sembra vivere una piccola rivoluzione di classifica per merito di una stagione tiratissima.

Dopo la safety car iniziale impiegata per il contatto di Alex De Giacomi con Marco Cassarà alla seconda curva, che ha messo fuori gioco il coinvolto Moritz Sager, nelle prime tornate dopo il restart Mickael Grosso e Stefano Monaco, i due rookie scattati dalla prima fila, hanno ceduto il passo ai pretendenti al titolo che li seguivano, tra i quali quali andava in testa Enrico Fulgenzi, seguito proprio da Iaquinta.

I due hanno scavato un gap rispetto agli inseguitori, con la coppia Conwright-Bertonelli alle loro spalle. Della partita avrebbe potuto essere anche Patrick Kujala, ma il portacolori di Bonaldi Motorsport è stato autore di un'escursione nella ghiaia delle Arrabbiate nel duello con Grosso (tuto ancora "under investigation"), che a sua volta perdeva poi diverse posizioni.

Kujala non si è dato per vinto e, oltre a prendersi il punto del giro più veloce, dalle retrovie ha rimontato fino al settimo posto finale che lo tiene in cora per il titolo, anche se ora un po' più staccato dai leader, mentre peggio è andata a Fulgenzi. Il portacolori di Tsunami RT, sfortunatissimo, è stato costretto al ritiro per una foratura alla posteriore sinistra occorsagli nelle ultime tornate mentre stava cercando di gestire il rientro di iaquinta, che da par suo si è a quel punto involato verso il traguardo in solitaria.

Dietro al pilota di Ghinzani Arco Motorsport, raggiante per una doppietta fondamentale in ottica campionato, guadagnavano quindi il secondo e il terzo gradino del podio Conwright e Bertonelli, che nell'ordine sono ora appunto i primi della classifica, con il 20enne portacolori di Dinamic Motorsport che vanta un punticino sul rivale toscano testimonial Q8 Hi Perform 2019.

Con alcuni dei big fuori gioco (anche Alberto Cerqui, che partiva da fondo schieramento ma ha rotto il semiasse nel giro di formazione...), Jovan Lazarevic è emerso da una furiosa battaglia in top-5 e, quarto al traguardo, suo miglior risultato dopo i primi punti arrivati ieri per Duell Race, ha preceduto Stefano Monaco, che ha comunque concluso in quinta piazza.

A seguire Lodovico Laurini, autore di una positiva rimonta con la 911 GT3 Cup Dinamic Motorsport, Kujala, altri due rimontanti come Giovanni Berton (ottavo per AB Racing), Davide Di Benedetto (nono per Ombra Racing) e De Giacomi, ma il decimo posto e la vittoria di Michelin Cup del portacolori di Tsunami RT sono ancora sotto investigazione per il contatto iniziale con Cassarà, che per Ombra Racing in categoria è salito sul secondo gradino del podio, completato da Luca Pastorelli. Pure il portacolori di Dinamic Motorsport è ancora sotto investigazione insieme a Bashar Mardini per un contatto. Il gentleman driver di GDL Racing ha concluso la sua gara in ghiaia dopo aver giocato il jolly degli pneumatici nuovi.

In Silver Cup gara di gestione per Federico Reggiani, risucito anche lui nella doppietta per Ghinzani Arco Motorsport (weekend super per il team bergamasco!) davanti a Marco Galassi, secondo con la 991 GT3 Cup gen.I del Team Malucelli, per il quale non si è schierato, come previsto comunque, Niccolò Mercatali.

Prossimo appuntamento a Vallelunga il 13-15 settembre dopo la pausa estiva.

La classifica provvisoria di gara 2

1. Iaquinta (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) 14 giri in 31'12”246 alla media di 141,192 km/h; 2. Conwright (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) a 2”100; 3. Diego Bertonelli (Q8 Hi Perform) a 11”502; 4. Lazarevic (Duell Race) a 17”598; 5. Monaco (AB Racing – Centri Porsche di Roma) a 18”032; 6. Laurini (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Firenze) a 18”905; 7. Kujala (Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo) a 18”926; 8. Berton (AB Racing – Centri Porsche di Roma) a 19”426; 9. Di Benedetto (Ombra Racing – Centro Porsche Catania) a 19”676; 10. De Giacomi (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 22”889; 11. De Luca (AB Racing – Centri Porsche di Roma) a 23”047; 12. Grosso (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 23”143; 13. Mendez (Dinamic Motorsport) a 26”904; 14. Cassarà (Ombra Racing – Centro Porsche Torino) a 27”180; 15. Pastorelli (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) a 28”724; 16. Reggiani (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 40”997; 17. Galassi (Team Malucelli) a 42”074; 18. Michaelian (GDL Racing – Centro Porsche Verona) a 1 giro; 19. Fulgenzi (Tsunami RT – Centro Porsche Latina) a 2 giri.

Giro più veloce: il 5° di Patrick Kujala in 1'52”849 alla media di 167,849 km/h km/h.

Prossimo Articolo
Carrera Cup Italia, Mugello: De Giacomi rialza la testa in Michelin Cup!

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Mugello: De Giacomi rialza la testa in Michelin Cup!

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia, Mugello: Cassarà vince in Michelin Cup, penalty a De Giacomi

Carrera Cup Italia, Mugello: Cassarà vince in Michelin Cup, penalty a De Giacomi
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Carrera Cup Italia
Evento Mugello
Sotto-evento Gara 2
Location Mugello
Autore Gianluca Marchese