Formula 1 MotoGP
G
GP d'Argentina
08 apr
Rinviato
G
GP delle Americhe
15 apr
Rinviato
WRC
26 feb
Evento concluso
22 feb
Prossimo evento tra
9 giorni
WSBK
G
Estoril
07 mag
Rinviato
G
Aragon
21 mag
Prossimo evento tra
38 giorni
Formula E
G
Paris E-Prix
24 apr
Cancellato
WEC
G
Sebring
17 mar
Cancellato
29 apr
Prossimo evento tra
16 giorni

Carrera Cup Italia, Mugello: e ora chi fermerà Iaquinta?

Il campione in carica partirà favorito nella difesa del titolo. Quaresmini e Fumanelli sono ora gli unici che possono superarlo nel gran finale di Monza, dove però anche il meteo novembrino potrebbe ulteriormente incidere come già accaduto sul circuito toscano nel weekend appena terminato.

Carrera Cup Italia, Mugello: e ora chi fermerà Iaquinta?

Di ritorno dal Mugello Circuit e visti tutti i colpi di scena susseguitisi in questa "pazza" tre giorni, nessun protagonista della Porsche Carrera Cup Italia può essere davvero sicuro di ciò che il fato ha in serbo per il gran finale di Monza in programma tra un mese. Simone Iaquinta, però, questo destino ce l'ha in mano. Questo è incontrovertibile.

Forte della vittoria colta in gara 2, dominando, il campione in carica di Ghinzani Arco Motorsport ha 17 "punti di sicurezza", come li ha ribattezzati lui, di vantaggio su Gianmarco Quaresmini e 22 su David Fumanelli, gli unici due rivali rimasti che matematicamente possono scavalcarlo nell'ultimo round.

Ma sarà dura, perché 40 punti in palio sono tanti, ma anche pochi, tutto sommato. Il monomarca tricolore di Porsche Italia, però ha sempre insegnato a crederci fino all'ultimo. E lo sa bene lo stesso Iaquinta, che lo scorso anno compì l'impresa proprio a Monza. Ma pure lo stesso Quaresmini, che nel 2018 si laureò campione al Porsche Festival di Imola, anche in quell'occasione con il diluvio a rimescolare tante carte e rimetterlo sulla carreggiata giusta in gara 1.

Certamente il pilota bresciano dovrà dimenticare in fretta quanto successo al Mugello. E' davvero raro che il driver di Tsunami RT commetta certi errori. In particolare di quelli come accadutogli in gara 1 alla Casanova (in gara 2 similare ma era comunque in grande bagarre). Certamente le condizioni di umido-bagnato non lo hanno agevolato, ma forse soprattutto al sabato una minima accortezza in più sarebbe stata d'aiuto.

Come detto, però, Quaresmini sa come si fa e se a Monza si aprirà una possibilità non esiterà a coglierla. Anche perché, comunque, in novembre vai a vedere anche lì che meteo troveranno i protagonisti di questa stagione confermatasi appassionante e mai totalemnte chiusa.

Anche Fumanelli potrà giocarsi le sue carte. Certamente un po' di meno. Certamente con un po' meno di esperienza sulla 911 GT3 Cup. Il driver brianzolo del Team Q8 Hi Perform un pensierino, legittimamente, lo fa lo stesso. Magari anche al secondo posto, non fosse il primo. A fine weekend così si è espresso sul campionato: "Siamo sempre lì. Non è facile. Però arriviamo a Monza con i giochi aritmeticamente ancora aperti. Ho recuperato tanto su Quaresmini quindi cercheremo di attaccare e di vedere che magari la fortuna ci dia una mano..."

Nessuno molla: chiaro, no?

Le classifiche dopo il Mugello

Assoluta: 1. Iaquinta 128; 2. Quaresmini 111; 3. Fumanelli 106; 4. Cerqui 80; 5. Monaco 65.

Michelin Cup: 1. Mardini 83; 2. Pastorelli 80; 3. Randazzo 44; 4. Palazzo 26; 5. Galassi 25.

Silver Cup: 1. Bianconi 45; 2. Montagnese 35; 3. Donzelli 32; 4. Biolghini 30; 5. Parisini 28.

Team: 1. Ghinzani Arco Motorsport 138; 2. Tsunami RT 110; 3. Dinamic Motorsport 93; 4. AB Racing 88; 5. Ombra Racing 87.

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, al Mugello s'infiamma anche la Scholarship!

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, al Mugello s'infiamma anche la Scholarship!

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia, clamoroso rientro di Ebimotors e Pera a Monza!

Carrera Cup Italia, clamoroso rientro di Ebimotors e Pera a Monza!
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Carrera Cup Italia
Evento Mugello II
Sotto-evento Domenica
Location Mugello
Autore Gianluca Marchese