Formula 1
07 ago
Prossimo evento tra
23 Ore
:
33 Minuti
:
52 Secondi
MotoGP
06 ago
Evento in corso . . .
WRC
04 set
Prossimo evento tra
28 giorni
18 set
Prossimo evento tra
42 giorni
WSBK
31 lug
Canceled
09 ago
SSP300 Gara 2 in
3 giorni
Formula E
G
ePrix di Berlino II
06 ago
WEC
13 ago
Prossimo evento tra
6 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
07 ago
Prossimo evento tra
23 Ore
:
33 Minuti
:
52 Secondi
11 set
Prossimo evento tra
35 giorni
GT World Challenge Europe Endurance
04 set
Prossimo evento tra
28 giorni

Carrera Cup Italia, Mugello: Cerqui esulta e Iaquinta medita la rivincita

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, Mugello: Cerqui esulta e Iaquinta medita la rivincita
Di:
19 lug 2020, 07:04

I protagonisti del monomarca tricolore sono pronti alla gara di stamattina dopo la tiratissima corsa di sabato: prima fila per gli under Monaco e Festante e subito dietro i “fantastici 4”...

Podio: Alberto Cerqui, Gianmarco Quaresmini, David Fumanelli
Azione in pista
Atmosfera nel paddock
Azione in pista
Atmosfera nel paddock
Bashar Mardini
Simone Iaquinta
Antonio Massimiliano Montagnese, Massimiliano Donzelli
Azione in pista
Azione in pista

Dal 18 ottobre 2019 al 18 luglio 2020: nove mesi tondi tondi da gara 2 a Monza, finale 2019, a gara 1 del Mugello e una lunga attesa che per chi ieri si goduto l'esordio della Porsche Carrera Cup Italia 2020 in tv è valsa davvero la pena. Duelli e sfide al limite davanti e in gruppo, spettacolo, sportività; e infatti non si ricorda una gara così combattuta senza che i commissari sportivi dovessero poi fare gli straordinari per decidere su qualche contatto o infrazione. I sorpassi? Sì, ci sono stati pure quelli, anche se non tra i “fantastici 4” che partivano con i favori dei pronostici e che hanno rispettato in pieno le aspettative.

A più riprese, fra di loro, Alberto Cerqui, Gianmarco Quaresmini, David Fumanelli e Simone Iaquinta si sono attaccati e difesi tra schermaglie, qualche bussatina (senza malizie) e chiusure di traiettoria. Sempre al limite in frenata o sul gas, ma senza mai oltrepassare le regole sportive. Duri ma puri.

Qualcosa che si evince anche dalle pacche scambiate nel dopo gara e soprattutto dalle loro parole. Quelle del vincitore, Cerqui, che ha permesso ad AB Racing di trovare la prima vittoria, sono forse le più eloquenti e fanno capire come le lotte si siano “spostate” di continuo fra i quattro battistrada: “Sono molto soddisfatto - spiega il piota bresciano - perché sono riuscito a centrare subito la vittoria e non è stato per nulla facile. Quaresmini, Fumanelli e Iaquinta avevano un passo molto forte. A un certo punto della gara sono andato un po' in crisi di gomme. Ho cercato comunque di gestire al meglio e forse poi l'attacco di Fumanelli su Quaresmini mi ha leggermente avvantaggiato e mi ha permesso di prendere un piccolo margine per riuscire a percorrere gli ultimi giri con un minimo di tranquillità”.

Il leader attuale della classifica di campionato ha poi un pensiero per la squadra: “Voglio ringraziare AB Racing, ha creduto in me fin da subito. Prima del Mugello non abbiamo avuto molto tempo per provare, ma ci siamo tolti subito una soddisfazione e speriamo di continuare così in gara 2, sulla quale siamo già proiettati”.

Come sicuramente sono proiettati Stefano Monaco e Aldo Festante. I due giovani compagni nello Scholarship Programme si posizioneranno in prima fila nella gara di questa mattina, che per entrambe sarà un'occasione da riuscire a sfruttare il più possibile. Alle loro spalle scatteranno i quattro di cui sopra, a posizioni invertite rispetto a gara 1 e quindi con Iaquinta ad aprire la seconda fila. Il campione in carica medita la rivincita anche per non permettere agli altri di scavare un reale vantaggio già nel primo round stagionale.

E poi essere rimasto sotto al podio non gli è logicamente piaciuto, anche se le certezze acquisite dal pilota calabrese gli fanno anche vedere il bicchiere mezzo pieno: “Non mi hanno lasciato spazio. Ne avevo sicuramente di più, però non ho potuto nemmeno rischiare. Era la prima gara dell'anno e volevo far punti. Avrei potuto anche andarmi a giocare la vittoria con gli altri, però Fumanelli si è difeso in maniera un po' aggressiva e io non avrei potuto rischiare. Vuol dire che la prossima volta dovrò partirgli davanti... in qualifica ho pagato una modifica che non ho voluto fare nella PQ2 e che il mio ingegnere aveva suggerito. Ora per gara 2 abbiamo rivisto qualcosa sul setup e dovremo anche saper gestire. Voglio fare punti in modo da trovarmi avanti in campionato”.

Carrera Cup Italia, Mugello: Cerqui apre la stagione in gara 1

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Mugello: Cerqui apre la stagione in gara 1

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia, Mugello: Iaquinta vola in gara 2

Carrera Cup Italia, Mugello: Iaquinta vola in gara 2
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Carrera Cup Italia
Evento Mugello
Location Mugello
Autore Gianluca Marchese