Carrera Cup Italia, Monza: il muro dell'1'50" non è un miraggio (malgrado il caldo)

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, Monza: il muro dell'1'50
Di: Gianluca Marchese
01 giu 2018, 17:23

Hanno convinto le prestazioni, anche velocistiche, delle 911 GT3 Cup protagoniste del terzo round del prestigioso monomarca: per la pole qualcuno parla addirittura di un 49 basso, ma occhio agli assetti estremi...

Gianmarco Quaresmini, Dinamic Motorsport
Preparazione della Porsche 911 GT3 Cup di Simone Iaquinta, Ombra Racing
La Porsche GT3 Cup di Daniele Cazzaniga, Ghinzani Arco Motorsport
Bashar Mardini, GDL Racing
Dettaglio della Porsche 911 GT3 Cup di Enrico Fulgenzi, Ghinzani Arco Motorsport
La Porsche 911 GT3 Cup di Alex De Giacomi, Tsunami RT

Continuano a rincorrersi nel paddock di Monza le previsioni sulla pole position che sabato mattina si giocheranno i protagonisti del terzo round della Carrera Cup Italia. Con le 991 GT3 Cup di seconda generazione Gianmarco Quaresmini ha già settato un convincente 1'50"771 nelle libere, ma è chiaro che è proprio il muro dell'1'50" quello a cui un po' tutti i principali attori stanno pensando per le qualifiche.

C'è chi parla addirittura di un 49 basso, anche se c'è da stare attenti agli assetti esagerati, visto che qualche inconveniente, tra camber estremi e pressioni di gomma forse non ottimali, la giornata di libere l'ha fatto emergere qua e là, tanto che il lavoro sulle regolazioni ha impegnato non poco team e piloti sul fronte messa a punto.

Il fresco di metà sabato mattina, o almeno il meno caldo, potrà rivelarsi un fattore determinante, anche per agevolare il "lavoro" dei propulsori, che, come velocità massima, hanno già impressionato superando con una certa costanza i 280 orari sulle diverse speed trap posizionate lungo i 5793 metri della pista (punta massima di Simone Pellegrinelli in fondo al rettifilo principale a 283, 1 km/h).

Il riferimento di base resta quello che è un po' il record non ufficiale delle 911 GT3 Cup gen.II nella Mobil 1 Supercup e che appartiene a Mattia Drudi, che nei test pre-Monza dell'anno scorso (in configurazione in quel caso senza ABS, naturalmente, e anche lì con il caldo), staccò il crono di 1'49"9.

In una battaglia all'ultimo respiro, invece, Alessio Rovera colse la pole 2017 della Carrera Cup Italia con un notevole 1'50"220 al volante della 991 GT3 Cup gen.I e il clima fresco di ottobre. Le premesse ci sono tutte, insomma...

 

Prossimo Articolo
Carrera Cup Italia, Monza; Dinamic Motorsport inizia a passo di carica

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Monza; Dinamic Motorsport inizia a passo di carica

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia, Monza: pronta la sfida per la pole

Carrera Cup Italia, Monza: pronta la sfida per la pole
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Carrera Cup Italia
Evento Monza
Location Autodromo Nazionale Monza
Autore Gianluca Marchese
Tipo di articolo Ultime notizie