Formula 1
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
G
Ad Diriyah ePrix
22 nov
-
22 nov
Libere 1 in
19 Ore
:
43 Minuti
:
10 Secondi
G
Ad Diriyah E-prix II
23 nov
-
23 nov
Libere 3 in
1 giorno
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso

Carrera Cup Italia, Monza: Iaquinta resiste in gara 1 e passa al comando su Kujala

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, Monza: Iaquinta resiste in gara 1 e passa al comando su Kujala
Di:
19 ott 2019, 15:49

Combattutissima la prima corsa del weekend, con il pilota di Ghinzani Arco Motorsport che si conferma al vertice dopo la pole position sub judice e precede sul podio Cerqui e uno spettacolare Conwright, mentre Bertonelli subisce un contatto da Fulgenzi e, sesto, domenica alle 13.00 scatterà dalla prima posizione di gara 2 (live tv Cielo e Sky Sport Arena), l'ultima della stagione. In Michelin Cup vince Pastorelli e Cassarà è campione!

Simone Iaquinta si conferma dopo la pole position sub judice di stamattina e vince la gara 1 dell'ultimo round della Carrera Cup Italia dopo uno spettacolare duello con Jaden Conwright, terzo alla fine, e aver resistito ad Alberto Cerqui, secondo, nel finale. Con questa vittoria il pilota di Ghinzani Arco Motorsport è balzato in vetta alla classifica del monomarca di Porsche Italia con la sola gara 2 di domani (domenica) ancora da disputare (ore 13.00, diretta tv Cielo e Sky Sport Arena).

Naturalmente pesa ancora il fattore "sub judice" nella qualifica di questa mattina, ma intanto Iaquinta è in vetta con 135,5 punti, superando di 6,5 lunghezze Patrick Kujala, il finlandese di Bonaldi Motorsport che in una gara 1 bagnata ma con asfalto che andava a mano a mano asciugandosi non ha mai trovato il ritmo e si è dovuto accontentare del quarto posto, raggiungendo quota 129 punti.

Davanti a lui, tutti gli altri contendenti al titolo hanno invece a lungo duellato. In particolare diversi i sorpassi e i controsorpassi tra Iaquinta, Conwright e Diego Bertonelli in un gioco anche di scie a volte terminato con qualche "lungo". A metà gara Conwright sembrava avere il passo giusto per prendere il largo dopo una manovra mozzafiato all'interno di iaquinta alla Ascari, ma poco dopo nello stesso punto ha commesso un errore che ha permesso al rivale di risuperarlo.

A quel punto Iaquinta non ha più mollato l'osso, mentre alle sue spalle Cerqui, di nuovo confermatosi tra i top sul podio, riusciva ad approfittare del duello tra il rookie californiano suo compagno di squadra in Dinamic Motorsport e di Bertonelli. Sfortunatissimo il pilota ufficiale di Q8 Hi Perform, che proprio nelle fasi più concitate della corsa ha subito un contatto da Enrico Fulgenzi alla Prima Variante che l'ha spedito in testacoda e in pratica annullato le speranze di titolo per entrambi.

Senza dubbio quelle del portacolori Tsunami RT (12esimo dopo aver scontato il conseguente drive through), mentre matematicamente, con Bertonelli che da decimo ha saputo risalire sesto e domani in gara 2 scatterà dalla pole position, il driver toscano è ancora in corsa a 121 punti, alla pari di Conwright e a 14,5 lunghezze dal leader con 17 punti ancora da assegnare.

Tra Kujala quarto e Bertonelli sesto in rimonta, ha trovato un posto in top-5 dopo delle qualifiche da dimenticare il rientrante Gianmarco Quaresmini. Il campione in carica ha rimontato dalla nona fila e nel finale ha pure fatto segnare il giro più veloce della gara. All'esordio nel monomarca tricolore, Hugo Chevalier è risalito da 11esimo a settimo portando nuovi punti al team AB Racing. Il 19enne pilota francese ha vinto nel finale i duelli che l'hanno contrapposto ad Aldo Festanti, ottavo per Ombra Racing, Jovan Lazarevic, tornato a punti per Duell Race con crono davvero competitivi, e Moritz Sager, che ha completato la top-10 per Dinamic Motorsport.

Proprio la compagine emiliana è ormai campione tra i Team, così come campione è per la prima volta in Michelin Cup Marco Cassarà. Con brivido. Il portacolori di Ombra Racing ha perso un giro ma comunque agguantato il quarto posto di categoria dopo il contatto iniziale con Bashar Mardini (GDL Racing), costretto invece al ritiro. Il gentleman driver romano ha così coronato una stagione davvero competitiva ed esultato a lungo a fine gara, che per quanto riguarda la Michelin Cup è stata vinta da Luca Pastorelli.

In una gara dalle condizioni che mutavano di continuo, il driver modenese di Dinamic Motorsport ha centrato il secondo successo stagionale precedendo Federico Reggiani, che per Ghinzani Arco Motorsport ha così fatto sua l'ennesima vittoria della SIlver Cup, nella quale aveva già chiuso i giochi per il titolo a Misano, e il compagno di squadra libanese Habib Fadel.

La classifica di gara 1

POS. Pilota Team Tempo/distacco
01. Simone Iaquinta Ghinzani Arco Motorsport 15 giri in 31'14”152 media 166,9 km/h
02. Alberto Cerqui Dinamic Motorsport +0"562
03. Jaden Conwright Dinamic Motorsport +3"525
04. Patrick Kujala Bonaldi Motorsport +15"354
05. Gianmarco Quaresmini Tsunami RT +15"448
06. Diego Bertonelli Q8 Hi Perform +17"680
07. Hugo Chevalier AB Racing +30"314
08. Aldo Festante Ombra Racing +30"767
09. Jovan Lazarevic Duell Race +31"081
10. Moritz Sager Dinamic Motorsport +31"543
11. Lodovico Laurini Dinamic Motorsport +38"486
12. Enrico Fulgenzi Tsunami RT +38"883
13. Mickael Grosso Ghinzani Arco Motorsport +39"771
14. Stefano Monaco AB Racing +46"654
15. Andres Mendez Dinamic Motorsport +59"724
16. Francesco Massimo De Luca AB Racing +59"967
17. Luca Pastorelli Dinamic Motorsport 1'02”984
18. Federico Reggiani Ghinzani Arco Motorsport +1"55"518
19. Habib Fadel Dinamic Motorsport +1"55"870
20. Marco Cassarà Ombra Racing +1 giro
21. Marco Parisini Team Malucelli +1 giro
22. Marco Galassi Team Malucelli +4 giri
       
Gpv Gianmarco Quaresmini   Il 14° in 2'02”887 media 169,7 km/h
Prossimo Articolo
Carrera Cup Italia a Monza: Iaquinta "riabilitato", ma la pole per gara 1 è sub judice!

Articolo precedente

Carrera Cup Italia a Monza: Iaquinta "riabilitato", ma la pole per gara 1 è sub judice!

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia, Iaquinta è il Joker nel sabato di Monza

Carrera Cup Italia, Iaquinta è il Joker nel sabato di Monza
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Carrera Cup Italia
Evento Monza II
Sotto-evento Gara 1
Location Autodromo Nazionale Monza
Autore Gianluca Marchese