Carrera Cup Italia, Monza: clamorosa squalifica di Iaquinta, a Kujala gara 2

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, Monza: clamorosa squalifica di Iaquinta, a Kujala gara 2
Di:
07 apr 2019, 16:21

La 911 GT3 Cup del pilota calabrese non ha passato le verifiche tecniche post gara. Sul podio con il nuovo vincitore e Conwright (ora 2°) sale anche Bertonelli, che mantiene la vetta della classifica generale. Promosso in zona punti Cassarà.

La clamorosa esclusione di Simone Iaquinta arriva nel post gara 2 del primo round della Porsche Carrera Cup Italia 2019 a Monza. Il pilota calabrese di Ghinzani Arco Motorsport aveva tagliato il traguardo in prima posizione dopo una gara arrembante e poi ben gestita conclusa davanti a Patrick Kujala e Jaden Conwright, ma è stato escluso dalla classifica finale dopo che la 911 GT3 Cup numero 38 non ha superato le verifiche tecniche.

Il motivo sta tutto nella mancanza del quantitativo minimo di carburante richiesto da regolamento, cioè tre litri. In effetti il pilota calabrese aveva già parcheggiato la sua 911 GT3 Cup a bordo pista poco dopo il traguardo. La squadra ha poi deciso di non presentare appello, di fatto accettando il fatto..

Kujala, all'esordio nel monomarca di Porsche Italia con Bonaldi Motorsport, diventa così il vincitore di gara 2, mentre Conwright sale secondo e Diego Bertonelli, che aveva concluso quarto, si ritrova sul nuovo podio virtuale.

Un colpo di scena che inoltre riporta lo stesso Bertonelli in testa alla classifica generale al termine di due gare davvero spettacolari, davanti a Conwright e Kujala, che inseguono a una manciata di pèunti.

In gara 2, inoltre, da segnalare l'entrata in zona punti per Marco Cassarà, che promosso da undicesimo a decimo conquista così il primo punto valido per la classifica generale.

Ecco dunque la classifica definitiva di gara 2:

1. Kujala (Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo) 17 giri in 31'38”330 alla media di 186,8 km/h; 2. Conwright (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) a 0”133; 3. Diego Bertonelli (Dinamic Motorsport) a 0”992; 4. Sager (Dinamic Motorsport – Centri Porsche di Brescia) a 10”606; 5. Mosca (Tsunami RT – Centro Padova) a 13”437; 6. Monaco (AB Racing – Centri Porsche di Roma) a 19”524; 7. Mardini (GDL Racing – Centro Porsche Verona) a 25”570; 8. Di Benedetto (Ombra Racing – Centro Porsche Catania) a 26”043; 9. Pastorelli (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) a 28”052; 10. Cassarà (Ombra Racing) a 31”042; 11. Mendez (Dinamic Motorsport) a 37”717; 12. Grosso (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 37”897; 13. Berton (AB Racing – Centri Porsche di Roma) a 38”080; 14. Nicolle (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 40”511; 15. Fulgenzi (Tsunami RT – Centro Porsche Latina) a 43”295; 16. De Giacomi (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 53”228; 17. Mercatali (Team Malucelli – Centro Porsche Mantova) a 1'02”352; 18. Galassi (Team Malucelli) a 1'13”048.

Giro più veloce: il 15° di Jaden Conwright in 1'50”650 alla media di 188,5 km/h.

Prossimo Articolo
Carrera Cup Italia, Monza: Iaquinta fa sua una gara 2 tutta d'un fiato!

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Monza: Iaquinta fa sua una gara 2 tutta d'un fiato!

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia: anche Kujala spicca il volo, ma non da solo...

Carrera Cup Italia: anche Kujala spicca il volo, ma non da solo...
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Carrera Cup Italia
Evento Monza
Sotto-evento Gara 1
Location Autodromo Nazionale Monza
Autore Gianluca Marchese
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie