GT World Challenge Europe Endurance
09 mag
-
10 mag
Canceled
GT World Challenge Europe Sprint
01 mag
-
03 mag
Canceled
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
60 giorni
Formula 1
21 mag
-
24 mag
Canceled
04 giu
-
07 giu
Postponed
MotoGP
28 mag
-
31 mag
Evento concluso
WRC
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
04 giu
-
07 giu
WSBK
G
Imola
08 mag
-
10 mag
Evento concluso
G
Donington Park
03 lug
-
05 lug
Postponed
Formula E
05 giu
-
06 giu
Evento concluso
G
Berlin ePrix
20 giu
-
21 giu
Prossimo evento tra
12 giorni
WEC
13 ago
-
15 ago
Prossimo evento tra
66 giorni

Carrera Cup Italia, Misano: Kujala si impone dalla pole in una "pazza" gara 1

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, Misano: Kujala si impone dalla pole in una "pazza" gara 1
Di:
18 mag 2019, 16:57

Il finlandese di Bonaldi Motorsport balza in vetta al campionato precedendo un arrembante Mosca (Ombra Racing) e Conwright (Dinamic Motorsport) sul podio al termine di una corsa ulteriormente rimescolata dalla pioggia nel finale. A Cassarà e Mercatali i successi di Michelin e Silver Cup. Domenica gara 2 alle 13.10 su Sky Sport ARena con Berton (AB Racing) in pole position

E alla fine la pioggia arrivò. Alla fine nel senso vero e proprio del termine: dopo 13 giri all'inizio con umido e poi praticamente su asciutto, nelle ultime tornate ha iniziato a piovere e il finale di gara 1 del secondo round della Carrera Cup Italia, con i piloti su gomme slick, è stato palpitante e molto combattuto, con Patrick Kujala in trionfo sul traguardo davanti a un arrembante Tommaso Mosca e terzo sul podio Jaden Conwright in una classifica finale rivista dopo l'esposizione della bandiera rossa per l'uscita nella ghiaia del Carro di Luca Pastorelli e alcune altre vetture che lo seguivano.

Kujala ha dunque segnato il secondo successo consecutivo dopo quello colto in gara 2 a Monza per Bonaldi Motorsport ed è il nuovo leader del monomarca tricolore di Porsche Italia. Scattato dalla pole position, il pilota finlandese è riuscito a rimanere in testa dopo le prime curve ripassando la 911 GT3 Cup di Enrico Fulgenzi, che, partito al suo fianco, lo aveva bruciato nei primi metri.

In quel frangente le loro due vetture sono anche venute a contatto, sul quale la direzione gara si esprimerà nei prossimi minuti, ma la sensazione è che sia stata la "scodata" di Fulgenzi a provocare la toccata di Kujala, in quel momento dietro all'alfiere di Tsunami RT, che a quel punto non ha potuto fare altro.

Mentre alle sue spalle Diego Bertonelli, Jaden Conwright, Simone Iaquinta, il rimontante Lodovico Laurini (poi ritiratosi per un contatto con lo stesso Iaquinta) e Tommaso Mosca hanno iniziato una lunga serie di emozionanti duelli, Kujala ha potuto prendere il largo.

Il vantaggio accumulato ha fatto comodo al nuovo capoclassifica proprio nei giri finali sul bagnato, quando Mosca, liberatosi di tutta la concorrenza a suon di sorpassi, ha inanellato una serie di giri veloci fino a raggiungere il leader della gara.

Spettacolare il duello tra i due sul bagnato, che alla fine ha premiato la difesa di Kujala, ma anche per Mosca questo risultato resta pesante, tra l'altro condito dal giro più veloce (1'39"689), dopo il difficile esordio di Monza.

Alle loro spalle Conwright, scattato bene con la 911 GT3 Cup di Dinamic Motorsport allo spegnimento dei semafori, è riuscito ad avere la meglio per il terzo gradino del podio su Diego Bertonelli, attento a non commettere errori nel finale e classificatosi al quarto posto con la vettura Q8 Hi Perform.

La top-5 è stata completata da Simone Iaquinta, che in gara 2 si accomoderà in prima fila allo start per Ghinzani Arco Motorsport, al fianco di Giovanni Berton. Il driver veneto di AB Racing, sesto al traguardo dopo una gara molto concreta, prenderà infatti il via dalla pole position per effetto della griglia invertita.

Solo settimo, con qualche problema che evidentemente lo ha rallentato dopo l'ottimo scatto al via, ha concluso Fulgenzi, che ha preceduto in top-10 Stefano Monaco (8°), Mickael Grosso (9°, primi punti per il rookie svizzero di Ghinzani Arco Motorsport) e Davide Di Benedetto, che ha concluso decimo dopo un bel recupero.

Più indietro, Marco Cassarà ha vinto la Michelin Cup per Ombra Racing precedendo Luca Pastorelli e Alex De Giacomi. Per i tre punti importanti per la classifica per effetto del ritiro immediato di Bashar Mardini, il canadese di GDL Racing costretto subito ai box con anteriore danneggiato.

In Silver Cup successo e conseguente primato solitario in classifica per Niccolò Mercatali. Il pilota toscano del Team Malucelli ha festeggiato sul podio con Federico Reggiani e Nicola Pastorelli.

Domani (domenica), gara 2 è in programma alle 13.10 con diretta tv su Cielo (canale 26 del digitale terrestre) e web su www.carreracupitalia.it

La classifica provvisoria di gara 1

1. Kujala (Bonaldi Motorsport – Centro Porsche Bergamo) 17 giri in 29'18”925 alla media di 147,207 km/h; 2. Mosca (Ombra Racing – Centro Porsche Padova) a 0”350; 3. Conwright (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) a 6”800; 4. Diego Bertonelli (Dinamic Motorsport) a 7”114; 5. Iaquinta (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 15”138; 6. Berton (AB Racing – Centri Porsche di Roma) a 26”874; 7. Fulgenzi (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 35”344; 8. Monaco (AB Racing – Centri Porsche di Roma) a 47”291; 9. Grosso (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 50”515; 10. Di Benedetto (Ombra Racing – Centro Porsche Catania) a 59”695; 11. Lazarevic (Duell Race) a 1'08”604; 12. Sager (Dinamic Motorsport – Centri Porsche di Brescia) a 1'12”325; 13. De Luca (AB Racing – Centri Porsche di Roma) a 1'13”120; 14. Cassarà (Ombra Racing) a 1'28”073; 15. Mercatali (Team Malucelli) a 1'38”633; 16. Pastorelli L. (Dinamic Motorsport) a 1 giro; 17. De Giacomi (Tsunami RT – Centro Porsche Padova) a 1 giro; 18. Reggiani (Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche di Milano) a 1 giro; 19. Pastorelli N. (Pomodrive) a 1 giro; 20. Mendez (Dinamic Motorsport) a 1 giro.

Giro più veloce: il 12° di Tommaso Mosca in 1'39”689 alla media di 152,611 km/h.

 

Prossimo Articolo
Carrera Cup Italia, Misano: botta e risposta con Paolo De Conto

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Misano: botta e risposta con Paolo De Conto

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia, tre esclusi dalla gara 1 di Misano

Carrera Cup Italia, tre esclusi dalla gara 1 di Misano
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Carrera Cup Italia
Evento Misano
Location Misano Adriatico
Autore Gianluca Marchese