Carrera Cup Italia, Le Castellet: la gara che nessuno voleva vincere!

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, Le Castellet: la gara che nessuno voleva vincere!
Di:
13 mag 2018, 09:18

Incredibile il finale nella Michelin Cup durante la corsa di sabato, che "frega" Mardini, De Giacomi e Cassarà e premia Mercatali (Dinamic Motorsport), il quale ammette la fortuna ma intanto si fa sotto in classifica...

Podio Gara 1 Michelin Cup
Niccolo Mercatali, Dinamic Motorsport
Niccolo Mercatali, Dinamic Motorsport
Podio Gara 1 Michelin Cup
Niccolo Mercatali, Dinamic Motorsport, prende la bandiera a scacchi
Il podio con le grid girl
Niccolo Mercatali, Dinamic Motorsport

A Le Castellet è ormai diluvio costante nella mattinata domenicale del secondo round della Carrera Cup Italia. Gara 2 è in programma alle 16.30 e per quell'ora le condizioni meteo dovrebbero (secondo Meteo France) migliorare, anche se la corsa sarà quasi certamente bagnata.

La seconda gara del fine settimana è molto attesa anche dai protagonisti della Michelin Cup, la categoria riservata ai gentlemen drivers che ieri ha vissuto un sabato folle condito da un finale incredibile.

Gara 1 della Michelin Cup è stata infatti vinta dal poleman di classe Bashar Mardini (GDl Racing), anzi no, da Alex De Giacomi (Tsunami RT), anzi no, da Marco Cassarà (Ombra Racing), macché... al termine di una serie di colpi di scena alla "GP Monaco 1982" (con le dovute proporzioni) sul gradino più alto del podio ci è salito Niccolò Mercatali.

Il pilota toscano di Dinamic Motorsport ha approfittato dei guai altrui per precedere sul podio il compagno di squadra Luca Pastorelli, che da par suo si è ripreso alla grande dopo Imola, e il capoclassifica Mardini, che aveva tagliato il traguardo davanti ai rivali ma penalizzato (e contrariato per questo) di 5 secondi per aver tagliato i limiti della pista.

Ora proprio Mercatali è il primo inseguitore di Mardini, dal quale dista solo 4 punti (22 a 26), mentre più staccati sono Cassarà e De Giacomi. Proprio quest'ultimo era ormai quasi certo del successo quando all'ultima curva il driver romano lo ha toccato mandandolo in testacoda. A quel punto lo stesso Cassarà si era ritrovato primo, ma per quella manovra nell'immediato dopogara è stato penalizzato di 25 secondi, terminando anche alle spalle di Stefano Stefanelli, protagonista in Silver Cup e ora a punti anche nella Michelin per Shade Motorsport (come era successo al compagno di equipaggio Luca "Giagua" Lorenzini in gara 2 a Imola).

Al termine della gara più pazza di inizio stagione, Mercatali ha così sportivamente commentato: "E' andata bene, ho avuto un bel po' di fortuna e devo ringraziare quello che è successo agli altri. Ci ho provato a passarli durante la corsa, ma era troppo scivoloso, troppo rischioso. Ho cercato di rimanere concentrato e di andare con il mio passo e non facendo errori ce l'ho fatta. E' andata proprio bene".

Prossimo Articolo
Carrera Cup Italia, Le Castellet: la rivincita di Iaquinta

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Le Castellet: la rivincita di Iaquinta

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia, non migliora la situazione meteo a Le Castellet

Carrera Cup Italia, non migliora la situazione meteo a Le Castellet
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Carrera Cup Italia
Evento Le Castellet
Location Circuit Paul Ricard
Autore Gianluca Marchese
Sii il primo a ricevere le
ultime notizie