Carrera Cup Italia, Innocenti: "l'eSport un successo oltre le attese, basi solide per una seconda stagione"

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, Innocenti:
Redazione
Di: Redazione
11 set 2018, 16:32

Il direttore generale di Porsche Italia ha commentato il primo monomarca virtuale di sim racing conclusosi a Vallelunga con la vittoria di Bonito, che ora potrà guidare una vera 911 GT3 Cup a Imola.

Sim Racers
Giovanni De Salvo
Wild Car
Sim Racers
Enzo Bonito
Podio Carrera Cup eSport
Corrado Ciriello

In contemporanea al sesto round della Porsche Carrera Cup Italia, Vallelunga ha ospitato l'ultima tappa dell'innovativo monomarca virtuale Carrera Cup Italia | eSport, il campionato di sim racing con appuntamenti in parallelo con quello reale disputati nello stesso autodromo in cui si svolge la gara utilizzando i simulatori messi a disposizione nella grande hospitality Porsche.

Un progetto innovativo e capace di fare immediatamente centro. La prima esperienza del genere, nata grazie alla sinergia tra Porsche Italia e AK Informatica, con Sparco, Samsung e il popolare sim game Assetto Corsa di Kunos Simulazioni come partner, è stata così commentata da Pietro Innocenti, Direttore Generale di Porsche Italia: “A fianco degli ottimi numeri della Carrera Cup Italia, quest'anno possiamo vantare anche quelli della Carrera Cup Italia | eSport. Abbiamo voluto fortemente questo progetto innovativo per rafforzare la nostra capacità di attrarre i giovani al motorsport, già testimoniata dall’impegno pluriennale a sostegno dei giovani piloti dello Scholarship Programme. L'iniziativa ha segnato un successo oltre le nostre aspettative. Possiamo contare anche sul supporto di Porsche AG, che ha seguito con interesse il progetto italiano, primo al mondo nel genere, e su un crescente numero di partner. Questo ci permette di guardare al futuro con fiducia e porre solide basi per una seconda stagione”.

L'iniziativa - la prima esperienza assoluta del genere per un campionato monomarca - si è conclusa con la vittoria finale di Enzo Bonito, sim racer tra i più competitivi a livello internazionale. Grazie al titolo conquistato a Vallelunga, ora il 23enne pilota virtuale di Reggio Emilia avrà l'opportunità di partecipare al settimo e ultimo round della Carrera Cup Italia del 6-7 ottobre a Imola, in pista e al volante della 911 GT3 Cup chiamata per l’occasione “Wild Car”.

Per gareggiare con i protagonisti del monomarca tricolore nel gran finale imolese e durante il Porsche Festival, Bonito dovrà ottenere la licenza ACI Sport e superare il test di abilitazione già previsto nei prossimi giorni, seguito direttamente da un coach driver messo a disposizione da Porsche Italia.

Con il neocampione emiliano, sul podio del monomarca virtuale sono saliti il trevigiano Giovanni De Salvo, secondo, e il partenopeo Corrado Ciriello, terzo, i migliori tra gli oltre 1300 sim racer che hanno tentato di qualificarsi online per le varie tappe poi disputate in autodromo.

Quattro sono stati gli appuntamenti nei quali la Carrera Cup Italia | eSport ha “corso” in parallelo con la serie tricolore in pista: Monza, Misano, Mugello e, appunto, Vallelunga, tutti trasmessi in diretta con telecronaca sui canali ufficiali del progetto. Oltre alla gara “reale” a Imola, al vincitore assoluto andrà un simulatore di guida completo Sparco, al secondo classificato un kit volante e pedaliera Thrustmaster e al terzo un kit di periferiche da Gaming Cooler Master.

 

 

Prossimo articolo Carrera Cup Italia
Carriera Cup Italia, Vallelunga: Iaquinta e Cassarà hanno fatto... Ombra a tutti!

Articolo precedente

Carriera Cup Italia, Vallelunga: Iaquinta e Cassarà hanno fatto... Ombra a tutti!

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia, Vallelunga: definitiva la classifica di gara 2

Carrera Cup Italia, Vallelunga: definitiva la classifica di gara 2
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Carrera Cup Italia
Autore Redazione
Tipo di articolo Ultime notizie