Carrera Cup Italia, Imola: Cerqui sul filo di lana nelle libere

In 1'44"421 il pilota del team Q8 Hi Perform fa meglio di unsoffio rispetto al rientrante Iaquinta e detta il ritmo nella sessione che ha inaugurato un terzo round particolarmente "caldo" nel monomarca di Porsche Italia. In mezzo secondo anche Quaresmini, Caglioni, Strignano, Amati, Festante e Giardelli. Randazzo e Montagnese primi leader in Michelin e Silver Cup. Sabato qualifiche e nel pomeriggio gara 1 alle 17.10 (diretta tv Sky Sport Action)

Carrera Cup Italia, Imola: Cerqui sul filo di lana nelle libere

Movimentata e intensa ora di prove libere a Imola per la Porsche Carrera Cup Italia. Il primo nome del terzo round stagionale resta però quello più gettonato in questo 2021, ovvero quello di Alberto Cerqui. Proprio all'ultimo giro il portacolori del team Q8 Hi Perform trova il giro buono in 1'44"421, scavalcando il campione in carica Simone Iaquinta, rientrato in gruppo dopo aver saltato il Mugello con il secondo crono di giornata ad appena 56 millesimi dal leader di campionato.

Insomma, le premesse sono quelle giuste e senza dubbio oltre al bresciano e al pilota di Dinamic Motorsport per la pole position di gara 1 in qualifica sarà in lizza anche Gianmarco Quaresmini. Il pilota del team Tsunami è in scia a 2 decimi dai battistrada, a sua volta inseguito da un nugolo di "under" delo Scholarship programme, tutti piuttosto ravvicinati.

Sorprendono fino a un certo punto il quarto tempo di Leonardo Caglioni e il quinto di Benny Strignano, entrambi in top-5 rispettivamente con le prima 911 GT3 Cup di Ombra Racing e di AB Racing. Dietro di loro si sono piazzati gli alfieri Dinamic Giorgio Amati e Ale Giardelli, inframezzati al settimo posto da Aldo Festante (Ombra Racing).

I primi 8 sono raccolti in mezzo secondo, mentre a 8 decimi si è fermato Marzio Moretti (anche se l'alfiere del team Bonaldi si è visto cancellare per track limit alla Variante Alta il suo miglior giro, inferiore di un decimo e mezzo rispetto a quello valido). Tutti staccati di un secondo, completa la top-10 Giammarco Levorato (Tsunami RT) davanti a Stefano Gattuso (Ombra Racing) ed Enrico Fulgenzi (EF Racing).

Il fatto che tanti protagonisti di vertice, al contrario di quanto accade di solito quando sono i gentlemen a girare di più a inizio sessione, abbiano immediatamente preso la via della pista all'apertura della pit lane conferma quanto il weekend di Imola sia particolarmente atteso e per via delle temperature elevate richieda un surplus di impegno e "tecnicità", possibile soltanto con un quantitativo di dati raccolti che si riveli più che sufficiente. Anche perché tra l'altro chi ha testato la scorsa settimana no ha esattamente trovato le stesse condizioni, tutt'altro (aveva anche piovuto).

Il 13esimo ricontro generale ha piazzato Piero Randazzo al vertice della Michelin Cup, nella quale ricordiamo l'assenza di Alex De Giacomi, diventato papà per la seconda volta giusto ieri. Il gentleman driver partenopeo di AB Racing ha concluso il turno con un crono davvero interessante staccando di oltre 8 decimi la sorpresa Matteo Rovida, all'esordio in Carrera Cup Italia con il team TDE.

Terzo tempo per Marco Cassarà con la 911 GT3 Cup di Raptor Engineering, che proprio visto il forfait "felice" di De Giacomi ha l'occasione di balzare in vetta alla classifica di categoria, mentre inizia con due tempi molto vicini il duello tra Max Montagnese (Team Malucelli) e Davide Scannicchio (ZRS Motorsport) nella Silver Cup.

Dopo una breve full course yellow causata da un'uscita di Stefano Gattuso in ghiaia al Tamburello nella prima parte del turno, a 23 minuti dalla fine è stata esposta bandiera rossa per un'uscita di Luigi Peroni in zona Rivazza con driver ok.

La sospensione è durata una decina di minuti e nel finale tutti in pista per limare ulteriormente il proprio limite, anche grazie a Michelin più fresche, seppure un'altra brevissima full course yellow (Gianluca Giorgi in ghiaia) ha rallentato la sessione per un minuto quasi sulla bandiera a scacchi, non impedendo a Cerqui di trovare il best lap proprio sul filo di lana.

La sessione, quasi 34 gradi nell'aria e quasi 60 sull'asfalto (limiti leggermente scesi nella seconda mezzora), ha confermato il gran caldo atteso. Un fattore che domani potrebbe risultare ancora più determinante, visto che le previsioni danno una massima a 37, cioè superiore di un paio di gradi. Gli orari dei turni dovrebbe comunque aiutare almeno un po' i protagonisti del monomarca di Porsche Italia.

Sabato le qualifiche si disputano dalle 10.30 con la prima mezzora della PQ1, seguita alle 11.05 dalla sessione finale (PQ2) con i top-12 in azione a contendersi la pole position di gara 1, al via alle 17.10 in diretta tv su Sky Sport Action (Sky 206) e www.carreracupitlai.it.

I tempi delle libere

POS. Pilota Team Tempo/distacco
01. Alberto Cerqui Q8 Hi Perform 1'44”421
02. Simone Iaquinta Dinamic Motorsport +0"056
03. Gianmarco Quaresmini Tsunami RT +0"279
04. Leonardo Caglioni Ombra Racing +0"384
05. Benedetto Strignano AB Racing +0"400
06. Giorgio Amati Dinamic Motorsport +0"434
07. Aldo Festante Ombra Racing +0"543
08. Alessandro Giardelli Dinamic Motorsport +0"562
09. Marzio Moretti Bonaldi Motorsport +0"860
10. Giammarco Levorato Tsunami RT +1"023
11. Stefano Gattuso Ombra Racing +1"029
12. Enrico Fulgenzi EF Racing +1"054
13. Piero Randazzo AB Racing +1"168
14. Daniele Cazzaniga Ghinzani Arco Motorsport +1"180
15. Risto Vukov GDL Racing +1"304
16. Leonardo Moncini Ghinzani Arco Motorsport +1"436
17. Federico Malvestiti Ghinzani Arco Motorsport +1"527
18. Dziugas Tovilavicius Ombra Racing +1"577
19. Matteo Rovida TDE +1"975
20. Marco Cassarà Raptor Engineering +2"105
21. Gianluca Giorgi Ebimotors +2"491
22. Andreas Corradina Huber Racing +2"518
23. Francesco Maria Fenici AB Racing +3"057
24. Diego Locanto Krypton Motorsport +3"239
25. Gianluigi Piccioli Ebimotors +3"489
26. Marco Galassi Team Malucelli +3"729
27. Paolo Venerosi Ebimotors +3"946
28. Max Montagnese Team Malucelli +4"406
29. Davide Scannicchio ZRS Motorsport +4"830
30. Max Donzelli Team Malucelli +5"259
31. Luigi Peroni Ebimotors +6"401
32. Marco Parisini Team Malucelli +11"465
condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, Imola: weekend al via senza De Giacomi!
Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Imola: weekend al via senza De Giacomi!

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia, Cerqui punta la pole a Imola: "Ma non vedo gente dispersa!"

Carrera Cup Italia, Cerqui punta la pole a Imola: "Ma non vedo gente dispersa!"
Carica commenti