Carrera Cup Italia, Imola: la quiete dopo (e prima) della tempesta!

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, Imola: la quiete dopo (e prima) della tempesta!
Di: Gianluca Marchese
07 ott 2018, 09:02

Tutto pronto al Porsche Festival per la decisiva gara 2 che deciderà il titolo tra Quaresmini, bertonelli e Rovera, racchiusi in sei punti e che qui commentano il "pazzo" sabato e questa domenica al cardiopalmo

Dopo il tempestoso sabato vissuto ieri a Imola, la Carrera Cup Italia è pronta a tornare in pista per la decisiva gara 2, che tra l'altro alle 11.30 godrà della diretta di Italia 1 (oltre al live streaming su www.carreracupitalia.it e sul nostro sito). E' stata davvero una pazza giornata quella di ieri al Porsche Festival. Per "merito" principale della pioggia che si è intensificata proprio nella mezzora di gara 1 e che ha rimescolato tutto.

Il monomarca tricolore di Porsche Italia arriva così all'ultimo atto con Gianmarco Quaresmini in vetta a quota 119 punti, Diego Bertonelli a 118 e Alessio Rovera a 113. In pole position si accomoderà Simone Pellegrinelli (sesto ieri) e a seguire Enrico Fulgenzi, Simone iaquinta, Quaresmini, Tommaso Mosca, Bertonelli e Rovera (settimo dopo la penalty inflittagli nel dopo gara 1 per la condotta ritenuta scorretta al restart dalla safety car tra giro 3 e giro 4).

Insomma, una griglia davvero "calda". Dopo la tempesta di ieri e prima della "tempesta" di oggi in pista, che salvo sorprese dovrebbe rimanere asciutta, arrivano i commenti dei tre driver in corsa per il titolo. A iniziare naturalmente dal leader. Così Quaresmini vede e vive questo momento così importante per la sua carriera: "Un po’ di emozione si sente, però dopo il caos di ieri un po’ la fortuna ha finalmente girato dalla nostra parte. Sono ancora davanti in classifica e i miei rivali partono entrambi dietro di me in gara 2. C’è da tenere giù e non farsi passare. Proverò all’inizio ad andare davanti, abbiamo visto che abbiamo un’ottima macchina sul passo gara e in più sfruttiamo ovviamente il treno 'jolly' di gomme nuove ancora a disposizione. Faremo di tutto per giocarsela".

Il 22enne pilota bresciano di Dinamic Motorsport commenta poi così l'episodio che è costata la penalty a Rovera: "Il suo zigzagare alla ripartenza? Mi sono accorto, ma se devo essere sincero inizialmente non gli ho dato peso perché è una regola nuova e introdotta da poco e che limita quanto può fare il leader della gara alla ripartenza da una safety car. Prima era senza dubbio più permissiva.“

Il rivale più "vicino", in tutti i sensi, per Quaresmini sarà comunque il compagno di box Bertonelli, vincitore sabato: “Il primo posto di ieri cambia molto - dichiara il 20enne toscano -. Ora sono a un punto da Gianmarco: siamo veramente lì! Sono contento per ieri perché in pratica in due curve ho fatto primo da quarto. Vediamo ora che cosa succederà. Rovera partirà settimo e questa è stata fortuna perché se vista la situazione Pellegrinelli avesse deciso di alzare il piede... Vediamo, c’è da stare davanti a Gianmarco e sperare che Alessio non vinca con il giro veloce. Pressione c’è, ma come ogni gara, magari solo un po’ di più”.

Qualche box più in là cova la voglia di rivincita del campione in carica. Non sarà affatto facile per lui confermare il titolo 2017. Ma Rovera non si arrende, visti anche i precedenti: “Oggi si parte settimi, abbiamo ancora meno da perdere, è difficile ma ci proviamo, i campionati finiscono solo dopo l’ultima bandiera a scacchi”.

Sull'episodio e le decisioni prese dai commissari sportivi ieri è pacato il commento del 23enne driver varesino, ma è chiaro che non sono mancate le contrarietà in seno al team Tsunami: "La ripartenza è stata messa sotto investigazione anche se la comunicazione non è stata messa a monitor, nonostante ci fosse il tempo. Comunque sono stato penalizzato per il restart perché è stata considerata una condotta irregolare a zigzag. In realtà stavo solo cercando di scaldare un po’ le gomme. Quando sei davanti non dico che puoi fare quello che vuoi ma sinceramente non mi sembrava di aver messo in difficoltà qualcuno".

Oltre all'assoluto, l'odierna gara 2 deciderà pure il titolo della Silver Cup. Dopo il punteggio dimezzato rimediato ieri da Walter Palazzo, il suo compagno di equipaggio Vincenzo Montalbano sulla 991 GT3 Cup gen.I di Ghinzani Arco Motorsport ha dunque oggi l'occasione più propizia.

Prossimo articolo Carrera Cup Italia
Carrera Cup Italia, Imola: Dinamic Motorsport team campione 2018!

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Imola: Dinamic Motorsport team campione 2018!

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia, Imola: dopo Bonito tocca a Buffa sulla Wild Car

Carrera Cup Italia, Imola: dopo Bonito tocca a Buffa sulla Wild Car
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Carrera Cup Italia
Evento Imola - Porsche Festival
Location Imola
Autore Gianluca Marchese
Tipo di articolo Ultime notizie