Carrera Cup Italia, Imola: a Quaresmini non sfugge gara 2

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, Imola: a Quaresmini non sfugge gara 2
Di:

Il campione 2018 sfrutta la pole dopo il sesto posto di ieri e torna al successo nella corsa che ha concluso il terzo round. Con lui sul podio Iaquinta e Monaco, mentre Cerqui è costretto allo stop mente era in lotta per la vittoria. Mardini si conferma in Michelin Cup e Bianconi in Silver Cup. Prossima tappa a Vallelunga nel weekend del 20 settembre

La pioggia, fina, arrivò, ma solo dopo la bandiera a scacchi, dopo che Gianmarco Quaresmini ha tagliato il traguardo festeggiando la seconda vittoria stagionale nella Carrera Cup Italia. Il monomarca Porsche ha concluso il terzo round a Imola con una gara 2 intensa e colma di duelli al vertice come già accaduto in gara 1.

Gara 1 della quale si replica la seconda parte del podio, con Simone Iaquinta (Ghinzani Arco Motorsport) di nuovo secondo e ancora leader in classifica e Stefano Monaco (DInamic Motorsport) di nuovo terzo dopo il ritiro forzato occorso ad Alberto Cerqui (AB Racing) a seguito di un contatto proprio con la 911 GT3 Cup di Quaresmini.

Il campione 2018 ha vinto sfruttando al meglio la pole position dalla quale è scattato in virtù del sesto posto colto nella corsa del sabato. Confermata la partenza da fermo con ormai pista asciutta dopo la pioggia caduta in prima mattinata (anche se ovviamente condizioni non perfette per l'umido ancora possibile in qualche punto e in particolare sui cordoli), il portacolori di Tsunami RT è scattato in testa immediatamente inseguito da Cerqui e Monaco (DInamic Motorsport), mentre Marzio Moretti (Bonaldi Motorsport) perdeva qualche posizione dopo un'esitazione dalla prima fila.

Da dietro è immediatamente risalito Iaquinta, che dopo un contatto con Moretti alla Piratella passa pure Monaco e si aggancia al duo tutto bresciano di testa. Il terzetto ha presto allungato, ma dalla lotta per la vittoria al giro 11 esce Cerqui, che in conseguenza di un contatto con Quaresmini durante il tentativo di attacco all'interno del Tamburello rompe il radiatore sull'anteriore e poco dopo è costretto a fermarsi sfilato da tutti gli altri, perdendo punti fondamentali su tuta la diretta concorrenza per il titolo.

A quel punto anche Iaquinta ha provato ad attaccare Quaresmini, senza però riuscire nel sorpasso e di fatto confermando la vittoria del bresciano, mentre il campione in carica ha concluso di nuovo secondo e, rimasto un po' staccato in una gara 2 praticamente corsa in solitaria, Monaco di nuovo terzo (quarto podio per lui e lo Scholarship programme su 6 gare in stagione).

Ai piedi del podio, Moretti ha concluso con un comunque positivo quarto posto dopo aver superato Lodovico Laurini (poi sesto al traguardo per Dinamic Motorsport) al giro 8 alla curva Villeneuve.

Dominatore di gara 1, David Fumanelli ha invece conquistato un prezioso quinto posto finale in grande rimonta con tanto di giro veloce dopo una partenza non ottimale ed essersi ritrovato undicesimo per un "lungo" al Tamburello al secondo giro. Alle sue spalle del pilota di Q8 Hi Perform ha replicato il settimo posto di ieri Nicola Baldan (Dinamic Motorsport), mentre è tornato a conquistare punti Aldo Festante, ottavo per Ombra Racing.

Replica anche per Bashar Mardini. Il gentleman driver canadese di Tsunami RT ha concluso nono assoluto vincendo di nuovo in Michelin Cup e confermandosi in piena top-10, completata dal rookie svedese Emil Skaras (Ombra Racing).

Sul podio della Michelin Cup dietro a Mardini sono quindi saliti di nuovo Luca Pastorelli, ma il portacolori di Krypton Motorsport e attuale capoclassifica di categoria è sotto investigazione per un contatto con Lodovico Caglioni (Ombra Racing), e Walter Palazzo (Ghinzani Arco Motorsport), capace di vincere il duello con Piero Randazzo (AB Racing) nella seconda parte di gara.

Nella Silver Cup Stefano Bianconi (Ghinzani Arco Motorsport) ha concesso il bis precedendo sul podio Max Donzelli (GDL Racing) e Marco Parisini (Team Malucelli), anche se in vetta alla classifica resta Max Montagnese.

La Porsche Carrera Cup Italia tornerà in pista a Vallelunga nel weekend del 20 settembre per il quarto round 2020.

La classifica di gara 2

Disponibile a breve.

Carrera Cup Italia, Imola: Fumanelli diventa "hi perform" e ora "tutto è in gioco"

Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Imola: Fumanelli diventa "hi perform" e ora "tutto è in gioco"

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia, per Quaresmini a Imola è questione di feeling

Carrera Cup Italia, per Quaresmini a Imola è questione di feeling
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Carrera Cup Italia
Evento Imola
Location Imola
Autore Gianluca Marchese