Carrera Cup Italia, il rientro di Cassarà è con Raptor Engineering

Il team fondato da Andrea Palma annuncia il pilota romano già campione Michelin Cup 2019 su una delle due 911 GT3 Cup in preparazione in vista della seconda stagione della squadra nel monomarca di Porsche Italia.

Carrera Cup Italia, il rientro di Cassarà è con Raptor Engineering
Team Raptor Engineering
Giacomo Barri, Raptor Engineering
Marco Cassarà, Ombra Racing
Marco Cassarà, Ombra Racing
L'auto di Giovanni Altoè, Raptor Engineering
Marco Cassarà, Ombra Racing
Team Raptor Engineering

E' caratterizzato dai colori del team Raptor Engineering il ritorno di Marco Cassarà nella Porsche Carrera Cup Italia, che si concretizzerà al volante di una delle due Porsche 911 GT3 Cup che il team fondato da Andrea Palma sta approntando in vista della seconda stagione nel prestigioso monomarca dopo l'avvio delle attività e l'esordio assoluto dello scorso anno.

Per Cassarà, gentleman driver romano ormai da anni protagonista nell'automobilismo, passione che affianca ai propri impegni familiari e professionali, si tratta appunto di un rientro nella serie di Porsche Italia, dove il suo ultimo (e vincente) risultato è la conquista del titolo 2019 in Michelin Cup.

Cassarà, che lo scorso anno ha vinto il Tricolore GT Am sulla Porsche 911 GT3 R, è la prima conferma 2021 per il team modenese, al lavoro sui dettagli per la seconda Porsche da schierare e che in poco più di un anno di attività, supportato dall'esperienza del proprio team principal, ha mostrato continui progressi in pista, culminati con la prima fila colta nell'ultimo round di Monza.

Lo stesso Palma si è così espresso dopo l'accordo con Cassarà: “Siamo sempre più pronti a inaugurare la nostra seconda stagione di attività in pista, dove raddoppiamo l'impegno e rinnoviamo le ambizioni. La squadra è al lavoro dallo scorso inverno e non vediamo l'ora di prendere il via della Carrera Cup Italia. La serie è sempre più competitiva e la squadra accoglie con favore l'arrivo di Marco. Disporremo di un elevato potenziale per puntare sia a risultati importanti sia a consolidarci in Michelin Cup, con un occhio rivolto anche a ben figurare nell'assoluta. L'obiettivo principale con lui sarà questo, Raptor è determinata a fornirgli il massimo supporto".

Da par suo il pistard romano ha continuato: “Il rientro in Carrera Cup Italia è voluto per restare legato al marchio Porsche e per 'difendere' il titolo Michelin Cup 2019. Con Raptor Engineering abbiamo deciso di intraprendere questo percorso insieme e miriamo a portare in alto i colori di questo nuovo team. Sarò di nuovo appoggiato dal Centro Porsche Catania e questa è un'ulteriore soddisfazione per me, visto che mi segue da tempo. Fremo all'idea di risalire in macchina per ritrovare le sensazioni della 911 GT3 Cup, sempre belle, così come quelle di uno dei campionati più prestigiosi del panorama nazionale”.

Per Raptor Engineering e Cassarà il primo appuntamento “ufficiale” nel monomarca tricolore è fissato con i test pre-campionato del 18 maggio a Imola, mentre il primo round stagionale dei sei in programma si disputa il 4-6 giugno al Misano World Circuit. Il tutto sarà preceduto da un test iniziale che insieme effettueranno a metà aprile.

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, Gattuso sulla terza 911 GT3 Cup by Ombra
Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Gattuso sulla terza 911 GT3 Cup by Ombra

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia, è firmato AB Racing l'esordio di Fenici

Carrera Cup Italia, è firmato AB Racing l'esordio di Fenici
Carica commenti