Carrera Cup Italia, dominio-Dinamic a Imola: Giardelli vola, Amati riammesso 2°!

Mentre il giovanissimo poleman di giornata si appresta a partire davanti a tutti in gara 1, è stato rivalutato come valido il crono fatto segnare dal compagno di squadra, che si accomoderà al suo fianco per una prima fila tutta all'insegna del team emiliano e dello Scholarship Programme.

Carrera Cup Italia, dominio-Dinamic a Imola: Giardelli vola, Amati riammesso 2°!

Che nelle prove ufficiali fosse possibile un reset rispetto a quanto visto nelle libere di ieri lo avevamo scritto a caratteri cubitali, ma a Imola nella terza qualifica stagionale della Porsche Carrera Cup Italia è accaduto forse il fatto meno prevedibile. Cioè che due giovani dello Scholarship Programme, fra l'altro proprio su una pista dove l'esperienza può fare più differenza, conquistassero la prima fila.

Che sia Ale Giardelli sia Giorgio Amati ci siano riusciti con la 911 GT3 Cup di Dinamic Motorsport non è poi un caso, con il team emiliano apparso davvero in palla come già si intuiva dalle parole di Iaquinta nel post-libere. E certamente essersi mesi dietro anche il compagno di squadra e campione in carica non è un fattore da sottovalutare, anche se il driver calabrese li ha in parte agevolati "tirando" un po' di scia a entrambi.

Ma andiamo con ordine, perché Amati in un primo momento era stato classificato 12esimo dopo che i suoi migliori tempi erano stati cancellati per track limit alla Piratella. Dopo rivalutazione, il giro in 1'43"106 fatto segnare dal rookie riminese è stato ritenuto valido nel post-qualifiche. Niente male, perché battendo di appena 15 millesimi Alberto Cerqui (più sfortunato con i track limit, nel suo caso alla Variante Alta) Amati si è visto restituire la prima fila alle spalle del compagno di squadra lecchese.

Da par suo, Giardelli ha colto la sua prima pole nella serie di Porsche Italia (che è anche la prima per lo Scholarsip Programme 2021, così come era stato suo il primo podio) girando in 1'43"024, a un solo decimo dal record di Enrico Fulgenzi: “Gran colpo - ha detto alla premiazione della qualifica il 19enne driver di Colico - e su una pista particolarmente difficile e davanti a piloti con esperienza è ancora più bello. Siamo contentissimi e ora carichi per la gara. Il segreto? Impegnarsi e dare sempre il massimo e cercare di sbagliare il meno possibile".

Sembra facile, a parole. Giardelli ha confermato il talento che già si era più che intravisto nelle precedenti uscite e ora i tre punti della pole position lo avvicinano ancora di più a chi lo precede in classifica, portandolo a meno 17 da Cerqui e a meno 8 da Gianmarco Quaresmini: “Cerco di non pensarci per non mettermi pressione, però comunque è inevitabile dare un'occhiata anche alla classifica generale. Ora però vediamo che cosa riusciamo a fare in gara 1”.

Tornando al secondo posto di Amati, è chiaro che il recuper del suo tampo abbia ridelineato tutte le posizioni alle spalle della prima fila fino alla 12esima posizone. Dietro al duo Dinamic si accomoderanno in seconda fila Cerqui e Fulgenzi, seguiti nell'ordine da Iaquinta (5°), Festante, Moretti, Quaresmini (8°), Caglioni, Moncini, Gattuso e Cazzaniga.

I tempi delle qualifiche

POS. Pilota Team Tempo/distacco
01. Alessandro Giardelli Dinamic Motorsport 1'43”024
02. Giorgio Amati Dinamic Motorsport +0"082
03. Alberto Cerqui Q8 Hi Perform +0"097
04. Enrico Fulgenzi EF Racing +0"169
05. Simone Iaquinta Dinamic Motorsport +0"180
06. Aldo Festante Ombra Racing +0"303
07. Marzio Moretti Bonaldi Motorsport +0"471
08. Gianmarco Quaresmini Tsunami RT +0"569
09. Leonardo Caglioni Ombra Racing +0"831
10. Leonardo Moncini Ghinzani Arco Motorsport +1"006
11. Stefano Gattuso Ombra Racing +1"361
12. Daniele Cazzaniga Ghinzani Arco Motorsport +1"378
       
13. Giammarco Levorato Tsunami RT 1'44”170 in PQ1
14. Benedetto Strignano AB Racing 1'44”180
15. Federico Malvestiti Ghinzani Arco Motorsport 1'44”347
16. Risto Vukov GDL Racing 1'44”681
17. Marco Cassarà Raptor Engineering 1'44”908
18. Piero Randazzo AB Racing 1'44”979
19. Gianluca Giorgi Ebimotors 1'45”143
20. Dziugas Tovilavicius Ombra Racing 1'45”187
21. Matteo Rovida The Driving Experiences 1'45”274
22. Andreas Corradina Huber Racing 1'45”461
23. Diego Locanto Krypton Motorsport 1'46”112
24. Gianluigi Piccioli Ebimotors 1'46”257
25. Francesco Maria Fenici AB Racing 1'46”305
26. Paolo Venerosi Ebimotors 1'46”818
27. Marco Galassi Team Malucelli 1'47”552
28. Luigi Peroni Ebimotors 1'47”819
29. Max Montagnese Team Malucelli 1'48”054
30. Max Donzelli Team Malucelli 1'48”085
31. Davide Scannicchio ZRS Motorsport 1'48”998
32. Marco Parisini Team Malucelli 1'51”514

 

condivisioni
commenti
Carrera Cup Italia, Imola: prima pole di Giardelli!
Articolo precedente

Carrera Cup Italia, Imola: prima pole di Giardelli!

Prossimo Articolo

Carrera Cup Italia, Imola: Fulgenzi non è più... "frenato"

Carrera Cup Italia, Imola: Fulgenzi non è più... "frenato"
Carica commenti